gilaL’Italia, anche grazie all’inaspettata vittoria esterna in extremis dell’Armenia di Mkhitaryan e compagni sulla Repubblica Ceca, ipoteca la qualificazione a Brasile 2014 (basta solo un punto nelle prossime 3 partite) battendo per 1-0 la Bulgaria con un gol di Alberto Gilardino, abile a insaccare di testa su un cross di Candreva. Ma a parte l’azione del gol e i minuti finali del primo tempo, in cui i bulgari sono apparsi evidentemente in stato confusionale a causa dello svantaggio, i segnali offerti dalla squadra di Prandelli non sono stati affatto positivi: lo stato di forma, in un campionato iniziato da poco, è quello che è, e il gioco – seppur carente sul piano tecnico – rude e atletico dei balcanici non ha giovato agli Azzurri, che, pur memori del 2-2 dell’andata, si sono trovati schiacciati fino al punto di costringere Buffon a mandare fuori dalla porta un gol-non gol contestato dai bulgari. Non era entrata completamente, ma siamo sicuri che anche se Gigi si fosse accorto del contrario…

Il principale problema dell’Italia è stato l’assenza dei movimenti offensivi: il dialogo dei trequartisti Insigne e Candreva (in particolare negativo il talento di Frattamaggiore, spesso abulico e la cui controprestazione ha permesso persino a Giaccherini di risaltare) con Gilardino è stato pressoché nullo, gol a parte, e l’attaccante genoano si è spesso trovato solo tra i quattro difensori bulgari. Evidenti le assenze di Cerci (infortunato), Montolivo e Balotelli (squalificati, saranno abili e arruolati martedì): questi ultimi, con la loro intesa, sarebbero riusciti a scardinare con maggiore frequenza le linee difensive avversarie.

Evidente anche la difficoltà da parte di Thiago Motta, al ritorno dopo Euro 2012, ad amalgamarsi con il resto della squadra: per lui una sonora bocciatura e un probabile addio ad un posto in Brasile. Non che i suoi compagni di reparto abbiano fatto meglio: Pirlo e De Rossi hanno registrato gravi mancanze sia nell’interdizione, che nel pressing, che nella creazione del gioco. Negativa anche la difesa, andata peggiorando con l’ingresso di Maggio per Abate e di Astori per Antonelli: se la Bulgaria non ha avuto grosse occasioni a parte quella citata prima, è ben più per loro colpe che per nostri meriti. Colpe dei bulgari che si estendono anche alla fase difensiva: Gilardino, seppur isolato, ha potuto sfruttare alcuni errori dei bulgari e tentare il raddoppio. Ma lui e Candreva hanno predicato nel deserto.

Abate e Antonelli, tra l’altro, sono usciti dal campo infortunati, segnale di evidenti problemi sul piano fisico da parte di tutta la squadra. E non si può che notare che, almeno in Italia, la principale conseguenza della sosta di inizio settembre è un peggioramento nello stato di forma dei giocatori cooptati dal CT, unito alla rottura dei fragili equilibri creati nel precampionato – particolarmente evidente in squadre, come il Milan di Allegri, che hanno bisogno di alcune partite per carburare e trovare l’amalgama. Ora l’obiettivo è chiudere la pratica qualificazione a Torino contro la Repubblica Ceca, per poter iniziare già da settembre a programmare l’avvicinamento a Brasile 2014. Data la forma pietosa di buona parte della squadra, ce n’è bisogno.

ITALIA-BULGARIA 1-0
Marcatori: 38′ Gilardino
Italia(4-3-2-1): Buffon; Abate(80′ Maggio), Bonucci, Chiellini, Antonelli(62′ Astori); De Rossi, Pirlo, T. Motta; Insigne(63′ Giaccherini), Candreva; Gilardino. All. Prandelli
Bulgaria(4-1-4-1): Mihaylov; Minev, Bodurov, Ivanov, V. Minev; Dyakov(75′ Delev); Manolev(55′ Iliev), Milanov, Gadzhev, Popov; Tonev(60′ Rangelov). All. Penev
Ammoniti: 84′ Giaccherini

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

38 Comments

  1. oggi alle 18.00 vado a Chiasso a vedere l’amichevole che gioca il Milan contro la squadra allenata da Zambrotta , i biglietti sono andati a ruba ,

    Lunedì vedo di comperare l’abbonamento al girone di coppa , vedere il barsa dal vivo è sempre un bel vedere

    1. Bravo, ottima scelta. Raccontaci poi come hai visto Riccardino. Salutamelo e digli che gli voglio bene.

      1. con Gianluca ( Zambrotta ) ci posso parlare che lo conosco bene

        ma con kakà la vedo dura , è tutto esuarito e ci sarà la ressa intorno a lui

        1. Fatti procacciare da Zambrottino una cena con Kakà.

          Però salutaci anche Zambrottino, che io ci rimango sempre male quando ai giocatori un po’ meno famosi li intervistano per chiedergli di giocatori più famosi e a loro non se li cacano. :’-(

  2. guarda a quelle cene lì

    spendi un botto di solito sopra i 100 euro perchè in teoria sono offerte per enti di beneficenza , ma il bello è che senti i pettegolezzi dei vari gattuso Inzagni ecc

    poi li riporti quì sul blog e arriva la solita persona che conosciamo a dirti che non è vero niente

    1. boldini, quello li è il solito frignone, lascia perdere…

      però quest’anno devi ammettere che un po hai toppato le notizie più importanti, ma ci sta, dato che secondo me quello che aveva in mente galliani lo sapeva solo lui e il fido pseudomister.

      1. toppato

        è 3 anni che andavo dicendo che prima o poi kakà sarebbe tornato , per il resto hai ragione quì ogni mese uscivano nomi diversi e per fortuna non si è fatto il solito scambio con l’Inter per motivi di bilancio , anche se Silvestre non lo avrei mai preso

  3. che peccato non aver avuto zambrottino negli anni d’oro… altro che abate, lichtseiner e nagatomo…

    ma ora senza abate e de sciglio a destra gioca zappardo??? o spostiamo poli come nelle amichevoli?? 😯 😯 😯

    1. da quel poco che filtrava da Milanello , si è capito

      prima hanno cercato di vendere Robinho , poi quando hanno visto che non ci riuscivano hanno provato a convincere il faraone ad accettare la cessione , e con 30 mil. avrebbero rifatto la squadra , di certo quest’anno non si è preso le prime scelte questo è lampante ed il progetto giovani accantonato

      1. sui terzini Allegri è strano

        Emanuelson per due anni non lo vedeva come terzino sinistro e adesso invece gioca in quel ruolo ,

        a destra non lo so cosa si inventa , magari Zaccardo ?

  4. Ti ha in parte risposto fabregas e se permetti, tante cose che dici sono proprio improbabili. Che posso farci?

    1. ma se ti dicono una confidenza cosa fai la riferisci o non la riferisci ?

      fino ad ora quelle anche improbabili le ho sempre riferite anche se ero il primo a non crederci , poi quello che è successo in questo mercato è incredibile , fino all’ultimo mese erano convinti di portare subito a Milanello Ljalijc ed Honda , abbiamo visto come è andata a finire

  5. “hanno provato a convincere il faraone ad accettare la cessione”

    Scusa, ma permettimi di non crederci!

    “Emanuelson per due anni non lo vedeva come terzino sinistro e adesso invece gioca in quel ruolo ,”

    Forse perché non ha altre alternative? matri o cacà sono sicuramente peggio in quel ruolo!

  6. Beh, a me sembra strano che ti facciano “comfidenze” del genere e riguardl a cacà, non ci voleva il mago otelma eh. Hanno iniziato a riparlarne l’anno dopo la sua cessione!

  7. Sadyq

    sta a vedere in questi mesi quanto gioca il faraone e Niang e Cristante

    sono i prossimi partenti da Milanello e sottolineo purtroppo perchè nel progetto giovani ci credevo , adesso che cavolo di progetto è ? Bohh

    chi ci capisce qualcosa ?

    1. boldi sei troppo pessimista. non è da te. il milan 2013 vede come titolari de sciglio, poli, balotelli e forse el shaarawy. con zapata, abate, montolivo che non sono vecchi. io preferisco un milan cosi, con un giusto mix tra giovani ed esperti… se si vuol una squadra di soli giovani poi non ci si deve lamentare se si perde a verona.

      1. Io vorrei che sia chiaro una volta per tutte: Arsenal ed Udinese dimostrano che col progetto giovani non vinci un cazzo

        1. l’unico progetto con giovani vincente è quello del borussia dortmund. due campionati, una finale di champions e lezioni di calcio in giro per l’europa.

        2. Non è un vero e proprio progetto giovani. Hanno giocatori esperti anche loro. Hanno vinto un campionato mentre il Bayern rifondava, il secondo mentre aveva la testa a monaco. Una finale di CL strappata dopo che stavano uscendo col Malaga non è una vittoria, l’hanno raggiunta anche l’Arsenal ed il Monaco.
          Il Dortmund quest’anno è già a fine ciclo. Sicuramente non può definirsi società modello dato che stava sull’orlo del fallimento

        3. si vabbè per te quello che fanno gli altri non è mai buono. su cazzo, hanno due giocatori esperti ( kehl e il portiere), hanno dominato in casa del real e del city. hanno appena vinto al supercoppa tedesca. due campionati di fila non li vinci per caso. giocano un calcio bellissimo da vedere e la finale se la son giocata alla pari contro una grandissima squadra.

          lewandovsky, gotze, piszcek, subotic, sahin, hummels e compagnia li hanno presi da sconosciuti. hanno speso per giocatori giovani come reus, mykhitaryan e aubameyang.

          l’arsenal ha raggiunto la finale quando aveva henry, pires, lehmann ecc.. altro che progetto giovani quello.

          Sicuramente non può definirsi società modello dato che stava sull’orlo del fallimento

          dai su sono due gestioni diverse, anche il milan negli anni a.S (prima di Silvio) era sull’orlo del fallimento…

        4. Stavano uscendo col Malaga – ripeto. E vedrete che è un progetto finito. Il Dortmund non è un progetto giovani. Nel progetto giovani non compri Aubameyang a 14 milioni (che diventa ex-Milan dopo la tripletta alla prima e tutti zitti quando non combina un cazzo)

        5. Che il secondo scudo Dortmund sia un suicidio del Bayern perché pensavano alla finale in casa lo dicono i numeri.

          Ovviamente si tace sul fatto che quell’anno il Dortmund in Europa finì fuori nel girone di Arsenal e Marsiglia.

        6. dove sta scritto che nel progetto giovani non si possano spendere cifre importanti per i giovani??? vendi gotze e prendi al suo posto due giovani. vendi kagawa e prendi reus.

          vuoi sempre avere ragione minchia. per me quello è un progetto basato su giovani per te no. stop.

        7. Quello non è un modello da seguire se vuoi aprire cicli. Non è un modello che voglio vedere al Milan. Non mi accontento di una finale di CL ogni tanto e di vincere quando il Bayern riposa

        8. A saperlo fare bene il progetto giovani ci fai le plusvalenze e ci ottieni il bel gioco e ci tiri fuori pure i fuoriclasse. In genere se il progetto giovani lo sviluppi per 2-3 anni senza vendere i giocatori migliori vinci. La Juve ha vinto anche grazie a una solida base di giovani.

          Il progetto giovani nelle mani di Allegri non vale niente. Infatti lo hanno già accantonato

  8. a sadyq rode il culo non poter avere ricevere confidenze… pochi cazzi.

    1. non poter ricevere certe confidenze*

  9. Forse perché non ha altre alternative? matri o cacà sono sicuramente peggio in quel ruolo!

    Minchione, negli anni passati chi cazzo c’era? Gli stessi di oggi.

    Ma l’anno scorso doveva fare l’ala destra o il trequartista, oggi a quanto pare è preferito a Constant con cui un anno nemmeno competeva.

    Tu non solo non vai a cena coi giocatori, ma manco con la logica c’entri un cazzo…

  10. Al massimo va a cena con l’ubriacone del paese e lo scemo del villaggio.

  11. A parte che Niang meno gioca meglio è. Cristante non lo conosco, mai visto giocare. Il Faraone perché dovrebbe giocare poco? Dipende da lui: se gioca bene e segna, giocherà!

  12. ” negli anni passati chi cazzo c’era? Gli stessi di oggi.”

    Appunto testolina di cazzo! E con gli infortuni deve giocare lui, demente!

  13. forse ha ragione fabregas

    sono diventato pessimista a furia di stare a sentire sti ex giocatori dire tutti , attenti alla difesa che non è stata adeguatamente rinforzata

    mi sa che mi sono fatto involontariamente condizionare ,

    non lo so cmq non so voi ma ogni volta che gli avversari battono un calcio da fermo nei pressi della nostra erea sono preocupatissimo

  14. Invece se attaccano al centro, magari in contropiede, sei tranquillissimo!

  15. A me sembra che l’unico progetto che esiste in casa Milan sia quello di fare soldi e farli sparire.
    Gia’ mi riesce dfifficile credere che con un fatturato del genere si pareggi a mala pena il bilancio, poi ci raccontano che l’esito del preliminare e’ decisivo per la campagna acquisti, e infine, conquistata la qualificazione , comprano Matri con i soldi di Boateng !
    E i 30 milionazzi della Champions ?

  16. Bisogna anche vedere dove finiscono questi soldi che spariscono.. se tornano ad Arcore siamo tutti d’accordo, perchè dopo aver dato tanto ha anche diritto di riprendersi indietro qualcosa, se finiscono invece in giri strani di Galliani è una vergogna.

    1. be insomma mica tanto. I soldi della società dovrebbero rimanere nella società

  17. non credo sia cosi “facile” far sparire tutti quei soldi….

Comments are closed.