paokDelle dieci partite dei playoff di Champions’ League, nove si sono concluse con i risultati attesi dopo l’andata. L’unica vera sorpresa è arrivata questa sera dal Celtic Park: i padroni di casa, dopo aver rimontato a cavallo dell’intervallo (reti di Commons e Samaras) il doppio vantaggio acquisito all’andata dallo Shakhter Karagandy (che, preciso, si legge Shakht-IO-r), hanno allontanato l’ombra dei supplementari con il gol, al 92° minuto, di Forrest in uno stadio esploso dalla gioia. Per i kazaki, comunque, resta l’orgoglio di esserci andati vicini, e di essere la prima squadra del loro paese ai gironi di Europa League. Nessuna sorpresa nelle altre partite del mercoledì, con il 4-2 dello Zenit sul Paços de Ferreira (da segnalare la doppietta di Danny e il gol di Arshavin su rigore), l’1-0 esterno del Viktoria Plzen sul Maribor del portiere Jasmin Handanovic (cugino di Samir, già a Mantova in B), e il 2-0 della Real Sociedad sul Lione, con doppietta di Carlos Vela e la coppia Seferovic – Griezmann in grande spolvero.

Per quanto riguarda la giornata di martedì, il risultato più importante è stato la vittoria al cardiopalma dello Schalke 04 a Salonicco: i tedeschi, in vantaggio per due volte con Szalai e Draxler, sono stati rimontati dal PAOK dell’ex Huub Stevens prima con Athanasidis e poi con Katsouranis. Nonostante l’inferiorità numerica (espulsione di Jones prima del 2-2 del PAOK) la squadra di Gelsenkirchen ha vinto al 90° grazie a un gol del solito Szalai, conseguendo la prima vittoria dopo due pareggi e due sconfitte tra campionato e Champions. Nelle altre quattro partite della giornata, da segnalare una Dinamo Zagabria vicina al colpaccio esterno: dopo aver rimontato da un 1-0 all’1-3, sarebbe passata grazie ai gol in trasferta, se una rete all’82° di Kienast (entrato da pochi secondi) non avesse portato gli austriaci ai gironi. Per il resto, 2-2 tra Legia Varsavia e Steaua Bucarest (con i rumeni qualificati anche grazie al terzo gol in quattro partite europee di Federico Piovaccari), e due 2-0 interni tra Basilea e Ludogorets e tra Arsenal e Fenerbahce: doppietta di Ramsey, cosa che avrà fatto accapponare la pelle a molti personaggi famosi data la sua fama di “marcatore ogni morte di VIP”.

Per quanto riguarda le fasce, la notizia più significativa è stata l’eliminazione del Lione da parte della Real Sociedad, squadra da diversi anni rimasta fuori dall’Europa che conta: la conseguenza diretta è la Juve in seconda fascia. E, mi dispiace per i gobbi, la cosa non è propriamente da definirsi “positiva”. La terza fascia, infatti, è uno spauracchio per tutti, con squadre del calibro di Zenit, Ajax, Bayer Leverkusen, ma soprattutto Borussia Dortmund e Manchester City: molto peggio rispetto alla seconda, quella di Milan e Juve, che, a parte il pericolo PSG e l’Atletico Madrid, presenta squadre non (o meglio, non più o non ancora, vedasi lo Schalke) al livello di quelle sopracitate, come Shakthar, Marsiglia e CSKA. Sì, per i gobbi forse era meglio che passasse il Lione. 

I soliti pericoli dalla prima fascia: Barça, Bayern, Real, Chelsea, United e Arsenal, con le sole eccezioni di Porto e Benfica a rappresentare compagini più abbordabili. Le due spagnole sono il pericolo maggiore, anche perché una tedesca o un’inglese (e se fosse l’Arsenal, tanto di guadagnato), eviterebbero sicuramente al sorteggio almeno una tra il Dortmund e il City in terza fascia. Poche le insidie dalla quarta fascia: se per le grandi straniere il nome da evitare è certamente il Napoli, i rossoneri devono guardarsi dalla possibilità di capitare contro la spumeggiante Real Sociedad vista ai preliminari, o contro un Celtic comunque uscito ridimensionato dal faticoso passaggio del turno contro i kazaki. Per il resto, Copenhagen, Anderlecht, Steaua, Viktoria e Austria Vienna sembrano abbastanza abbordabili. Ma sappiamo che spesso, negli ultimi anni (il girone dell’anno scorso è l’eccezione che conferma la regola), i sorteggi sono risultati tutto fuorché benevoli per i rossoneri. Ma non facciamo dei sorteggi una questione campale: se giochiamo come abbiamo dimostrato di saper fare, non dobbiamo temere nessuno, nonostante tutto.

LE FASCE DEI SORTEGGI: ALLE 18 IL LIVE SU ROSSONEROSEMPER

FASCIA 1 FASCIA 2 FASCIA 3 FASCIA 4
 Barcelona
 Bayern Monaco
 Chelsea
 Real Madrid
 Manchester United
 Arsenal
 Porto
 Benfica
 Atletico Madrid
 Shakhtar Donetsk
 Milan
 Schalke 04
 Marsiglia
 CSKA Mosca
 Paris Saint-Germain
 Juventus
 Zenit St Pietroburgo
 Manchester City
 Ajax
 Borussia Dortmund
 Basilea
 Olympiakos
 Galatasaray
 Bayer Leverkusen
 Copenhagen
 Napoli
 Anderlecht
 Celtic
 Steaua Bucarest
 Viktoria Plzen
 Austria Vienna
 Real Sociedad

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.