Manca un punto per arrivare al traguardo. Tutti dicono che lo scudetto lo vinceremo in casa col Cagliari, ma io dico che, soprattutto dopo aver visto la Roma ieri e considerando che andrà in campo senza due titolari importanti come De Rossi e Perrotta, il punto che ci serve dobbiamo andare a prendercelo all’Olimpico la prossima giornata. E’ vero che subito c’è la Coppa Italia e la trasferta di Palermo si preannuncia molto difficile, ma secondo me sarebbe una follia far riposare qualche titolare contro i giallorossi per andare con la squadra al completo in Sicilia. No, io dico di dare tutto contro la Roma, di giocare come sappiamo in campionato e poi, nel caso, mandare le riserve in Coppa Italia, che sinceramente non me ne frega niente di quella Coppa, sappiamo bene che non ha nessun valore.

Fatemi spendere ancora, per l’ennesima volta, parole d’elogio per l’organizzazione di gioco dei rossoneri, che come tante altre volte è capitato in questa stagione anche ieri non ha subito neanche un tiro in porta contro una squadra che dà il meglio di sè proprio in contropiede e ha come attaccante un cecchino infallibile come Di Vaio, che ieri non si è mai visto.
Non è giusto dire che il merito di questa difesa straordinaria è solo dei due difensori centrali. Nesta e Thiago Silva sono due fuoriclasse, sia chiaro, ed è anche grazie a loro che il Milan ha subito così pochi gol, ma la verità è che una squadra subisce così poco solo ed esclusivamente se ha un’organizzazione di gioco perfetta. Anche perché la difesa del Milan era questa anche lo scorso anno, e di gol ne abbiamo subiti tanti di più… ricordate Telè Santana?
Ha ragione Max, che ieri ha detto: “Una squadra che subisce solo 23 gol è logico che sia in una posizione molto alta in campionato”.

Chiudo con il presunto annuncio che si dice la società potrebbe fare a scudetto (speriamo) acquisito. C’è chi dice che sia l’arrivo di Ganso, mentre altri, provocatoriamente, dicono che sarà il rinnovo di contratto per Seedorf e Pirlo. Io non li sopporto più quei due, chiedo alla società di rinnovare il centrocampo, ringraziando e salutando Clarence e Andrea da Brescia.

Posted by elbonito