Orario insolito per gli ultimi anni senza Champions, ma il calendario mette di fronte Milan e Empoli (esclusiva Sky) proprio venerdì sera. Si comincia alle 20.30.

Sfida in casa, avversaria in lotta per non retrocedere, vietato abbassare la guardia proprio per questo. Avere l’esatto doppio dei punti non mette il Milan del tutto al sicuro, visti alcuni risultati di stagione: starà alla squadra cercare di mettere in ghiaccio il tutto subito. Nella lista del giovedì dei 23 convocati si rivede Strinic, mentre non c’è Suso che sconta una squalifica e raggiunge Caldara, Zapata e Bonaventura nella lista assenti. La squadra ormai è “lunga” anche senza i primavera, che hanno tamponato molte assenze in stagione.

G. Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà; Castillejo, Piatek, Calhanoglu. Lo spagnolo “di scorta” sostituisce Suso a destra mentre Conti dovrebbe partire titolare (una delle pochissime volte in un anno e mezzo di Milan). 3-5-2 per l’Empoli con Dragowski; Veseli, Silvestre, Dall’Orco; Di Lorenzo, Acquah, Bennacer, Krunic, Pasqual; Farias (La Gumina), Caputo. Occhio alle altre sfide: domani sera c’è Frosinone-Roma, mentre bisognerà aspettare fino a domenica sera per Fiorentina-Inter. Nel mezzo Torino-Atalanta, domenica alle 15, e il rinvio di Lazio-Udinese per la concomitanza con Sei Nazioni e andata di Coppa Italia proprio col Milan.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014