Quinto posto da migliorare dopo lo 0-1 casalingo con la Fiorentina. Squadre nuovamente in campo per la Serie A, dopo che anche in Italia è approdato il “Boxing Day” calcistico.

Di fronte c’è il Frosinone neopromosso – e già tra le papabili per il ritorno in B – del neo tecnico Marco Baroni. Solo due precedenti, in quel 2015-16 della corsa all’Europa saltata nelle ultime giornate a vantaggio del Sassuolo. Al Matusa (oggi i ciociari giocano nel nuovo stadio Stirpe) terminò 2-4, anche in quel caso verso la fine dell’andata. Solo due ex in questa partita, le meteore Salamon e Sammarco, mai scesi in campo con il Milan. Tornano tra i convocati rossoneri Kessié e Bakayoko, rientrati dalla squalifica; non c’è invece Suso, salta quindi il ritorno al 4-4-2.

G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Castillejo, Higuain, Cutrone il possibile undici rossonero. 3-5-2 per Baroni con: Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Krunic; Zampano, Chibsah, Maiello, Cassata, Beghetto; Ciano, Pinamonti (Ciofani). Occhio nel pomeriggio alle sfide in chiave europea delle 15 Fiorentina-Parma e Atalanta-Juve, mentre alle 18 c’è Roma-Sassuolo e alle 20.30 il posticipo Inter-Napoli. A Frosinone arbitrerà Guida, con Valeri-Posado al Var.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014