Gobbi in piazza del DuomoNon vedo l’ora che sia lunedì prossimo, così la facciamo finita con sta maledetta stagione. Aspetto con ansia i Mondiali, che riempiranno pagine di quotidiani e di siti internet al posto delle cialtronate quotidiane che da mesi a questa parte ci sorbiamo ogni giorno. Al diavolo l’Europa League, inutile coppetta secondaria verso la quale, con la massima e assoluta sincerità, non ho il minimo interesse: cominciare a giocare a luglio significa, senza mezzi termini, rinunciare a priori alla prossima Champions League, visto che mai nella vita arriveremmo a maggio lanciati nel rush finale. E certo, ci vorrebbero acquisti e rinforzi, ma ho la triste certezza che non arriveranno: si sfoltirà, si venderà, ma si comprerà poco. Mi sono illuso io stesso con la platonica “ricostruzione”, la rinascita dopo anni difficili e invece no: nel nome dell’aziendalismo si manderà tutto affanculo, e avanti a non giocare a pallone come dio comanda.

Invece, ci ritroviamo a fare calcoli astronomicamente siderali per capire con quali risultati potremmo conquistare l’agognato sesto posto e i 2, forse 3 milioni garantiti dalla qualificazione in Europa League: la cuccagna per il mercato, insomma. Secondo le più recenti equazioni, stabilite dagli abitanti di Atlantide con l’Oracolo di Delfi prima e il mago Otelma poi, qualora l’orbita di Giove si intersecasse con quella di Mercurio, che influenzerebbe le maree su Saturno eclissando la costellazione del Calippo, a sua volta allineata con le Pleiadi, tutto ciò porterebbe a un disallineamento infinitesimale tra la costellazione della Vergine e quella dei Gemelli, con loro grandissimo dispiacere. Conseguenze: un asteroide grosso quando l’Alaska dalle sembianze di Valeria Marini colpisce e rade al suolo la città di Bisuschio, provincia di Varese; Dante Alighieri resuscita e insegue Moccia con intenzioni bellicose, il PD vince le elezioni, oppure il Torino va in Europa League. Si, il Torino: per farci andare il Milan, signori miei, ci vuole ben altro. 

E ovviamente, nonostante io sia ben conscio del fatto che gran parte dei tifosi del Milan sia dalla parte di Seedorf, non posso che incazzarmi quando sento certe puttanate del tipo: “Al Milan ci vuole un allenatore serio!”. E chi minchia vuoi come allenatore? Kennedy? Lo Zar di Russia? Per quale ragione Seedorf non sarebbe serio? Silenzio. Ovviamente. Signori, fatemelo ribadire un minuto: Clarence Seedorf, giunto al Milan 5 mesi fa neanche, ha preso in mano una squadra allo sbando, reduce da 22 punti in 19 gare, con giocatori che probabilmente non avrebbe gradito e senza effettuare personalmente la preparazione. Non solo l’ha riportata a una posizione dignitosa, ma ne ha anche migliorato diversi aspetti in termini di prestazioni. Il tutto verrà, come è giusto che sia, allegramente buttato nel cesso in nome di giochetti di potere interni e interessi personali. E non mi fanno incazzare i pali comunisti della porta dell’Azzurri d’Italia di Bergamo, rei di aver respinto con grande slancio due conclusioni dell’eroico Balotelli (se fosse stato più vicino alla porta avrebbe CERTAMENTE segnato. Così come Muntari e Mexes del resto), nossignori: mi fa incazzare che continuerà a non cambiare un cazzo, e noi saremo ancora qua, con un dito nella marmellata e l’altro nel naso, a vedere gli altri che ci alzano trofei in faccia.

Alla prossima

Giangi_Ceresara

Posted by Giangi_Ceresara

Classe '93, studente di Linguaggi dei Media in Cattolica, è redattore del blog da quasi un anno. Il Milan è la passione di una vita, nel bene e nel male rossonero per sempre.

9 Comments

  1. Snobbare l’Europa ligue e’ da snob, tipicamente italiano, ovvero come fare i superiori in condizione di inferiorita’.

    1. Diavolo1990

      La snobbavo pure quando ero superiore, tranquillo.

    2. Giangi_Ceresara
      Giangi_Ceresara 13 Maggio 2014 at 18:51

      Le ragioni sono fondamentalmente pratiche, credimi: tra giocare l’Europa League e fare trasferte anche in Asia, perchè di questo si tratta, oltre che cominciare la preparazione a luglio con la gente ai Mondiali, preferisco non far nulla e giocare una partita a settimana, provare a tornare in CL subito

  2. Borgofosco

    E non mi fanno incazzare i pali comunisti della porta dell’Azzurri d’Italia di Bergamo, rei di aver respinto con grande slancio due conclusioni dell’eroico Balotelli (se fosse stato più vicino alla porta avrebbe CERTAMENTE segnato. Così come Muntari e Mexes del resto), nossignori: mi fa incazzare che continuerà a non cambiare un cazzo, e noi saremo ancora qua, con un dito nella marmellata e l’altro nel naso, a vedere gli altri che ci alzano trofei in faccia.

    Quello che invece a me ha fatto arrabiare, dei bergamaschi che conosco benissimo(prima di tutto sono tifosi juventini e poi atalantini) è che ancora oggi si ostinano ad esaltare la ladrentus sminuendo i fattacci commessi da ‘Hannibal’ e proponendo l’assurdo paragone, in efferratezze, con l’Obelix rossonero. Un paragone improponibile perché non è possibile comparare un efferato criminale come ‘Hannibal’ ad un picchiatore che, qualche volta, va anche fuori di testa. Inoltre mi ha fatto arrabbiare il declassamento degli episodi razzisti, avvenuti soprattutto nelle tribune juventin-atalantine, che di fatto hanno fatto andare fuori di testa il malcapitato Constant. Troppo comodo sminuire il loro atavico comportamento, per non dire odio, antimilanista, che oggi chiamano discriminazione territoriale. Ridicolo il tentativo di addossare colpe ad uno o due deficenti che lanciano banane in campo. E quelli che sparavano bussolotti con gli spilloni? Nessuno li ha visti? Lasciamo perdere chi conosce i tifosi atalantin-juventini…li evita. Poi non sarei così pessimista nei confronti dell’attuale rosa del Milan. Se poi realmente consentissero al nostro Obelix l’impunità concessa ad Hannibal ed ai suoi degni compari…. aggiungendo magari quei quattodici,-quindici aiutini che sempre ricevono(gol di Muntari docet.)chissà mai che anche il Milan non stravinca il prossimo campionato.

  3. E perché t’incazzi? Noi ne abbiamo alzati tanti trofei, mentre gli altri restavano a guardare. Se tu avessi vissuto i periodi più bui, che avresti fatto? Cosa vuoi che sia, è soltanto una ruota che gira: non si può sempre vincere, come non si può sempre perdere. Con gli anni imparerai a dare la giusta importanza a tutto, comlrese vittorie e sconfitte e riuscirai a non esaltarti troppo e a non abbatterti, a seconda dei casi!
    Adesso è il momento di sbattersene un pochino le palle e dedicarsi al lavoro!

    1. Giangi_Ceresara
      Giangi_Ceresara 13 Maggio 2014 at 18:53

      Capisco quello che vuoi dire, ma quando la gente vince e io no mi dispiace, e se la gente che vince mi vince le cose in faccia allora mi incazzo. è nella mia natura

  4. Dopo avere letto molte cose qui sopra,la maggior parte condivisibili voglio dire anche io perche’ sono molto incazzato.Per il cumulo di menzogne che sento e leggo!
    Nessuno in realta’ sa niente ed invece tutti sparano assolute verita’.Che invece sono o fantasie alla sperindio che ci azzecco oppure maliziose menzogne. Ed allora?
    Allora le sparo anche io , cosi’ almeno siamo pari!
    SEEDORF SARA’ CONFERMATO ALL’UNANIMITA’ IN CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE.NESSUNA DIFESA DI UFFICIO DEL SOLO PRESIDENTE,NON PROMOSSO PER ALTA RACCOMONDAZIONE MA COL VOTO DI TUTTA LA COMMISSIONE ! PERFETTO E CORRETTO ! NON C’E” UNANIMITA’ ? POCO MALE,PASSA A MAGGIORANZA.E CHI DISSENTE POTRA’ ANDARE A FARSI FOTTERE.
    PER SEEDORF E BARBARA I SOLDI VERRANNO SCUCITI.PER ALLEGRI E GALLIANI BASTA SPESE AL.LEGRE…..(risata!)
    IL PROSSIMO CAMPIONATO IL CAPITANO SARA’ KAKA.’
    MENO MALE CHE SIAMO FUORI DALLA COPPETTA SURROGATO . HO SENTITO QUELLO CHE HA DETTO ABBIATI E CONDIVIDO.
    VINCIAMO IL PROSSIMO CAMPIONATO O ALMENO ARRIVIAMO SECONDI

  5. Cio’ che e’ successo la scorsa domenica non ha alcun senso. Domanda.

    Se dell’ Europa League non fregava un cazzo a nessuno come sembra, perche’ hanno fatto mercato e cambiato l’ allenatore a gennaio? Tiravano forse alla salvezza?

    Hanno pompato lo spogliatoio questi medi solo per alzare un minimo il valore di mercato dei giocatori e per fare un provino a Taarabt, Rami e Seedorf?

  6. Se non cambiavano l’allenatore la B non era uno scherzo.E comunque ,vista la media che sarebbe scesa ancora , ci saremmo battuti per il quart’ultimo posto.
    Ma tu Cantera queste cose le sai , anzi le hai dette per primo.Non credo proprio che tu ti sia ricreduto sullo sconqusso prodotto dalla capra,come lo chiami tu.Dunque?
    Hanno pompato per i tifosi e per il decoro. Della ” Coppa Surrogato Europeo” come pure della coppa Italia ce ne sbattiamo le palle . Controproducenti, abbassano obiettivi ed autostima.Convincono i poco ambiziosi ad accontentarsi .Ricordano i perdenti che recitano ” l’importante non e’ vincere ma partecipare “.La piu’grande cazzata che abbia mai sentito .Pensieri che NON CI DEBBONO APPARTENERE MAI.MAI.

Comments are closed.