Questa con il Bologna doveva essere, prima della partita di coppa, l’inizio di un trittico di partite che poteva regalare la sospirata fuga. Purtroppo i recenti infortuni inducono invece ad un cambio di programma. Si va a Bologna con un undici risicato in cui Allegri sembra aver un unico dubbio (secondo l’inviato SKY) nel ruolo di trequartista: meglio Seedorf o Boateng? Premesso che per il sottoscritto si dovrebbe schierare Boateng perchè garantisce maggiori inserimenti in area e mobilità, il dubbio  non dovrebbe averlo l’allenatore, visto che da quando si è utilizzato il modulo della diga a tre, si è quasi sempre vinto tranne con la Juventus e la Sampdoria. Domanda, non si era bocciato definitivamente la coppia Pirlo-Seedorf insieme o l’allenatore rinnega il cambio di modulo che ci ha garantito più equilibrio fino ad ora?

In queste ore in molti blog di fede milanista si assiste ad uno scarica barile delle responsabilità. Secondo i fans di Allegri, la colpa degli infortuni sarebbe da ricercare nella società che non ha messo a disposizione una rosa sufficente e non dell’allenatore.

Società che a mio modesto parere invece, ha fatto un mercato estivo stupendo con sei acquisti, di cui cinque azzeccati ed il sesto (Sokratis) che secondo le idee della società avrebbe dovuto essere il terzino destro titolare, ma che il nostro allenatore non ha mai provato in quel ruolo. Come mai? Rimarrà uno dei misteri insoluti anche perché nessun giornalista sportivo, fateci caso, ha mai osato chiederlo all’allenatore del Milan .

Come ho scritto nel titolo è il momento di stringere i denti: saranno un’altra volta  Gattuso,  Ambrosini, Nesta e Ibrahimovic  a portarci fuori dalle secche, anche perché il Bologna arriva carico a mille e noi arriviamo a questa partita con 3 giocatori diffidati tra cui Ibra e Ambro imprescindibili per la successiva partita casalinga con la Roma.

Proprio per questo, saranno importantissimi i cambi, probabilmente Ambrosini sarà sostituito nel secondo tempo per evitare l’ammonizione e qui vi chiedo: da chi? Da Seedorf o Jankulovski o Merkel? A voi la scelta.

Concludiamo con un pensiero positivo, l’anno in cui si è vinto l’ultima Champions League,nel mercato invernale furono acquistati Ronaldo e Oddo che furono due rinforzi fondamentali per la vittoria della coppa. Ronaldo in campionato per circa tre mesi garantì quelle reti necessarie alla squadra , preservando il buon Inzaghi per la coppa. Uno dei turn over più riusciti di sempre.

Chiediamo quindi tutti noi alla società un ultimo sforzo sul mercato, con due innesti di qualità. L’importante è che gli acquisti siano concordati con l’allenatore perché ancora bruciano i soldi malamente investiti sul calciatore greco, giocatore non apprezzato dal mister

In sede di mercato si è parlato tanto del viaggio di Braida in Argentina per il mancino Lamela, ragazzo ancora acerbo, dotato di elevata tecnica e buono per la primavera. In realtà non era questo l’oggetto del sondaggio del Milan, ma un compagno del River.

Posted by boldi1

Primo redattore del blog. Post abituali: Un approfondimento a settimana.