TristePronti via: comincia il campionato e, guarda un po’, inizia nel peggiore dei modi per il Milan, piallato a Verona dalla doppietta del redivivo Luca Toni. Per quanto la prestazione del Diavolo contro l’Hellas sia stata assolutamente indegna, trovo ingiustificabile la conseguente, e non nuova, ondata di pessimismo. Per carità, lamentarsi per delle evidenti lacune che la squadra presenta è sacrosanto, purché non si scada nell’eccesso. E sabato sera si è letto e sentito davvero di tutto, dall’omino che ci vede inferiori pure a Catania e Parma a quello che comincia a contare quanto manca ai quaranta punti. Evidentemente questi “tifosi”, posto che lo siano davvero, hanno la memoria corta: davvero la passata stagione non ha insegnato nulla? Cominciare male oramai sembra quasi una prerogativa di base con l’attuale allenatore, ma è assurdo considerare la stagione compromessa dopo solo una giornata di campionato. Anche perché, quando poi c’è da salire sul carro a maggio, nessuno si tira mai indietro.

Altrettanto ingiustificabile è, ancora una volta, Massimiliano Allegri, e per le seguenti due ragioni. La prima: è assurdo, semplicemente assurdo, che nonostante sia al quarto anno di panchina al Milan non abbia ancora risolto, ma che dico risolto, almeno messo una pezza, al problema dei gol presi su calcio da fermo. Signori, in tre anni e qualche mese di lavoro la situazione non è cambiata di un millesimo, anzi. La domanda è: ma queste cose in allenamento vengono provate? Vengono elaborati schemi? Vengono sperimentate determinate situazioni che possono presentarsi in partita? Mentre la scorsa stagione, almeno per la prima parte dell’anno, ci si poteva giustificare con la dipartita di diversi giocatori e il rinnovamento di buona parte della rosa, giustificazione comunque piuttosto fuorviante, oggi come oggi, dopo due preparazioni estive e una stagione trascorsa con questa rosa di giocatori, è inconcepibile non aver risolto una lacuna tanto evidente, perché è anche da questi dettagli che vengono determinate le stagioni. Zapata e Mexes scarsi e inadeguati? Hanno preso gol da Toni, non da Van Basten. Con Ancelotti avevamo lo stesso problema? E allora? Posto che del Milan ancelottiano ad oggi è rimasto solamente Bonera, e pure rotto fortunatamente, ogni allenatore lavora in modo diverso ed elabora soluzioni a problemi in modo diverso; Ancelotti avrà avuto i suoi difetti, ma questo non può essere una giustificazione per Allegri e per i suoi di difetti. La seconda: per quale motivo la squadra contro il Verona mentalmente non è scesa in campo? Perché l’atteggiamento mentale della squadra è stato nullo avendo, come conseguenza, la totale supremazia degli avversari rovinosa sconfitta annessa? Compito dell’allenatore è, oltre a curare il lato tattico e tecnico, anche preparare mentalmente i giocatori alla partita, dando la giusta carica. Se la carica data dal mister ha portato al risultato che tutti abbiamo visto sabato sera beh, siamo nella classica “botte di ferro”.

I giornalai dicono che domani sera ci giochiamo la stagione. Cazzate, signori miei, domani sera di stagioni ce ne giochiamo due: questa e la prossima. Il motivo? In caso di mancata qualificazione non solo non guadagneremmo il premio di 30 milioni per l’accesso alla fase a gironi, che non ci permetterebbe di operare nel calciomercato almeno nell’immediato, ma soprattutto non otterremmo i soldi dei ricavi televisivi della Champions League, che la passata stagione portarono nelle casse della società di Via Turati circa 50 milioni, non esattamente noccioline. Per completare il quadro, i soldi che spetterebbero al Milan in caso di mancata qualificazione verrebbero spartiti tra le squadre certe di partecipare alla fase a gironi, ovvero Napoli e Juventus, che si rafforzerebbero ancor di più ai nostri danni. Se non ci qualifichiamo addio Balotelli, addio De Sciglio e addio chiunque sia un minimo vendibile. Questa è la posta in palio. Per questo motivo domani sera non può scendere in campo il Milan visto a Verona, non può scendere in campo un Milan con quell’atteggiamento mentale, deve scendere in campo un Milan incazzato, furioso e affamato, undici giocatori pronti a dare tutto quello che hanno per riportare il Diavolo dove gli compete: tra i migliori, nell’Olimpo del calcio.

Posted by Giangi_Ceresara

Classe '93, studente di Linguaggi dei Media in Cattolica, è redattore del blog da quasi un anno. Il Milan è la passione di una vita, nel bene e nel male rossonero per sempre.

24 Comments

  1. fare due post al giorno non ha senso. silvia merita rispetto.

    1. Siamo intasati più avanti dato che mercoledì seguiremo il preliminare (avremo anche 4 post), giovedì se va bene i sorteggi e venerdì la supersfida tra Mou e Guardiola.

  2. Appello ai lettori di sinistra: dato che tutti voi a sinistra avete per amico qualche magistrato politicizzato, chiedetegli il favore di inventarsi qualcosa entro domani sera per togliere a Minimiliano Merdallegri l’agibilità tecnica.

    Grazie.

    1. Con i soldi della Champions, in caso di qualificazione, vorrebbe prendere Astori e Matri. Poi dicono che è succube e che non ha potere decisionale!

      1. La malafede di certa gente si va ad individuare quando davano attenuanti ad allegri nelle prime giornate pure nell’anno dello scudetto.
        E’ sempre colpa della rosa. Anche se avessimo Messi, Ronaldo ed Iniesta sarebbe colpa della rosa.

        1. Il problema è proprio che abbiamo boateng, muntari, nocerino, abate, antonini, mecses, zappata, e tutta questa bella gente! certo, non abbiamo nemmeno Guardiola, ma la cosa migliora sarebbe sempre guardare la realtà!

        2. La realtà è che questa rosa ha fatto 2-0 al Barça, 40 punti nel girone di ritorno ed è quotata come superiore a tutte tranne la Juventus

        3. Una partita non significa un cazzo, come le quote dei tuoi bucmechers, altrimenti possiamo parlare della partita di verona fatta con questa rosa eh! La realtà è che questa rosa è arrivata terza per un pelino di topa ed a millemila punti di distacco. Fa cagare e lo abbiamo visto tutti …. vabè, tranne qualcuno col prosciutto negli occhi o con mire diverse! Inoltre è la stessa identica dello scorso anno, mentre le altre ….. mi sembra di no! Qualcuno avrà anche venduto Cavani, ma lo hanno degnamente sostituito!

        4. E’ dal 2006 che rompete il cazzo con la rosa che fa cagare… pure nel 2011 lo dicevate poi si è vinto lo scudo. Non è che siete prevenuti?

          Cavani degnamente sostituito? Solo con Ibra, non mi pare l’han preso.

          La fiore ha ceduto Jovetic e Lijaic per prender Gomez – avessimo ceduto noi Balo ed Elsha per prendere Gomez via Turati andrebbe a fuoco, lo fa Pradè è un genio!

        5. No perchè anche la partita di verona è sempre realtà ……….. ah ma quella è colpa di Allegri, perchè in effetti abbiamo fatto cagare perchè non ci sono schemi, non perchè giocano scagnozzi!

        6. Zapata e Mexes non sono scarsi – sono gestiti male tatticamente. E Conte è l’esempio in questo a far rendere cani come Chiellini e Barzagli

        7. Dal 2006? Ma chi? Vaneggi coso!

          E chi lo dice che solo lo zingaro sarebbe il sostituto degno? È un tuo pensiero vero? Perchè tu sai una sega di cosa farà Higuain! E nemmeno cosa farà tutto ilo Napoli!

          Un centravanti gli mancava. Jovetic è voluto andar via e liaic è sempre stato considerato una testa di cazzo a Firenze! Non so se hanno comprato altro, ma vedremo. Non sono arrivati molto distanti da noi!

          Zapata e Mexes non sono scarsi
          Questa l’hai detta giusta: non sono solo scarsi, fanno proprio cagare!

  3. gran bel post giangi

    verissimo

    se non ci qualifichiamo abbiamo sacrificato questa e la prossima stagione con alcune dolorose vendite come conseguenza negativa

    1. Grazie 😉
      Purtroppo è così, e praticamente regaleremmo 25 milioni a testa a Juve e Napoli. Bisogna passare, non importa come.

  4. Vabbè faccio sto sforzo e sostituisco un mio amico allo stadio.
    Senza pagare un cazzo, ovviamente, che io di soldi per vedere le oscenità del livornese non ne tiro fuori.

    DeSci, io vengo solo per te, sappilo.

    1. occhio ai topi

  5. altro giro altra figura di merda del condor, dopo Tevez, Ogbonna, Strootman ora tocca a Ljiajc…

    1. Figura di merda di Galiani se Della Valle non vuole vendere?

      Tevez? La Figura la fece Berlusconi a suo tempo, da Balo non era più obiettivo
      Strootman e Ogbonna mai cercati.

  6. la figura di merda la fa chi dice che “teveznontradisce” pochi cazzi. che poi l’incontro con il suo procuratore c’è stato anche quest’estate con tanto di fuga dalla crociera rossonera… su su

    e occhio che birsa può arrivare anche se traorè non accetta il genoa….

    1. Per prendere Tevez dovevi cedere Elsha…

      1. bastava anche cedere un boateng mi sa, ma a parte questo se non hai i soldi non te ne esci con certe dichiarazioni…

  7. Coi soldi di Tevez ci prendiamo Matri, il vice Pazzini.

  8. In questo abbiamo 25 giocatori, la rosa sarà di 25, quindi potremmo anche andare in vacanza.

    Disse il Condor a giugno. Siamo a 30, oggi.

    1. ad andare in vacanza è andato… tra forte dei marmi, crociere, monaco ecc… non si è fatto mancare nulla.

Comments are closed.