Per “l’angolo del tifoso” riceviamo e pubblichiamo oggi la lettera di La Cantera – vi ricordo che potete scriverci le vostre impressioni a rossonerosemper@gmail.com

allegri-gallianiCaro Diavolo, 

 
Vorrei che questa mia  lettera fosse pubblicata. 
 
Come ben sai Allegri è ancora l’ allenatore del Milan e le speranze, dei tanti  tifosi milanisti veri di cambiamento, sono miseramente decadute dopo l’incontro con il presidente. 
 
Non prendiamoci in giro. Sapevamo da giorni sarebbe finita così. Una certa stampa vicina a Galliani  del resto aveva fatto egregiamente il suo lavoro per preparare al meglio il terreno a questa conferma (di cosa ci stupiamo?). E’ stato comunque bello nutrire una speranza di cambiamento, almeno per qualche giorno.  
 
Non entro nel merito di come come questa decisione allontanerà inevitabilmente dal Milan i tifosi veri, prima illusi da un possibile ingresso di Paolo Maldini in società,  poi sedotti da nomi suggestivi come quelli di Seedorf o Van Basten ed infine delusi dalla conferma di Allegri avvenuta grazie alle pressioni di Galliani che certamente aveva tutto l’interesse a mantenere Allegri ed ad ostacolare l’ingresso di una personaggi ingombrante come Maldini. 
 
Parlare inoltre  dei pessimi risultati ottenuti in 3 anni da questo allenatore (uno scudetto che avrebbe vinto chiunque, un campionato regalato ad una squadra più debole, un secondo posto regalato ad una squadra più debole e solo per miracolo non è stato regalato anche il terzo posto ad una squadra più debole che certamente per il gioco espresso avrebbe meritato più di noi, niente di che in champions), del suo non gioco e del suo modo discutibile  di gestire i giovani, sarebbe tempo perso e non aggiungerebbe veramente nulla di nuovo a cose dette e ridette centinaia di volte da tanti tifosi. 
 
Vorrei invece approfondire il come alcuni “media” hanno trattato questa vicenda. 
 
Di recente ho letto su alcune testate che Allegri sarebbe stato appoggiato da tutti i tifosi, o dalla maggior parte di essi, oltre che dallo spogliatoio. 
 
Non so bene quale sia stato il campione di tifoseria considerato. So solo che se parlo di Allegri con 10 milanisti, 1 storce il naso, 6 lo giudicano totalmente inadeguato ad allenare il Milan (e hanno da ridire sui risultati ottenuti), 1 non si esprime, 2 lo difendono. Anche le indicazioni che via via sono arrivate dalla rete, non hanno mai attribuito ad Allegri un largo consenso fra i tifosi. Sarebbe stato più opportuno e probabilmente più rispettoso nei confronti di tanti tifosi, descrivere  Allegri come il pupillo di Galliani e di una ristretta parte  di tifoseria milanista  per lo più schierata contro il  Berlusconi politico (e che puntualmente  usa il Milan per fare politica),   per offrire ai lettori un dato più attendibile e coerente con la realtà. 
 
Esprimere il rammarico e la delusione in questo frangente non servirebbe a nulla. Inutile piangere sul latte versato. 
La società ha scelto i tifosi (o più probabilmente i tifosotti) che intende prendere in considerazione e quali no. Dobbiamo prendere atto delle scelte fatte, accettare serenamente la sconfitta, sgombrare il campo e farci da parte, almeno  fino a quando non sarà cambiato l’ allenatore. Ci penseranno gli Allegriani (molti di loro guardano le partite del Milan in streaming da anni  e si lamentano pure se la società non spende per il mercato) a sottoscrivere gli abbonamenti per seguire il Milan e il loro “uomo dei miracoli”. Ci penseranno gli allegriani a “discutere di calcio” sui blog rossoneri. Pazienza se il livello delle discussioni sul Milan scemerà inesorabilmente e costantemente sul calcio mercato e sui (giustamente) mancati investimenti del presidente. Noi non siamo tifosi graditi, L’AC Milan non vuole le nostre attenzioni e probabilmente nemmeno i nostri soldi o quelli degli sponsor (i quali certamente non smaniano per un allenatore mediocre e per uno stadio costantemente semi vuoto). 
Fabio I.

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

13 Comments

  1. Come ben sai Allegri è ancora l’ allenatore del Milan e le speranze, dei tanti tifosi milanisti veri

    Mi sono fermato qui, non serve andare avanti a leggere questa stronzata!
    Quando qualcuno mi spiegherà la differenza tra Milanisti veri e Milanisti finti se ne può riparlare! Ma dovete anche dirmi dove stanno scritte queste differenze. Cioè, esiste un regolamento? C’è un disciplinare come ne Brunello di Montalcino che regolamenta il pensiero dei tifosi? C’è un cazzo di attestato che si acquisisce con un corso? Che cazzo c’è? Chi è che decide?
    Ma come si fa a dargli anche spazio a questi deliri? Gia è pieno di se in modo incomprensibile, poi gli date anche tutta questa importanza, addio eh! Lo avrete sulla coscienza!
    Ma vaffanculo va!

    1. :mrgreen::mrgreen::mrgreen::mrgreen::mrgreen:

  2. Non so il campione di Fabio quanto sia rappresentativo, in proporzione, né quanto lo sia quello di Gazzetta.it (nessuno dei due, ovviamente, ha valore scientifico), fatto sta che tra chi segue il calcio (non votano solo i milanisti, ovviamente), in 6800 su Gazzetta.it pensano che la conferma di Allegri sia una cosa giusta, così come la maggioranza relativa lo era su Corriere.it (più di 21mila) alcuni giorni fa.

    Cito inoltre, poiché suppongo (ma forse sbaglio) abbia un pubblico “più lombardo”, TopCalcio24 coi medesimi risultati.

    Inoltre:

    Esprimere il rammarico e la delusione in questo frangente non servirebbe a nulla.

    Eppure lo fai. Deciditi.

    1. Mancano quelli di Pagnoncelli che danno il pd avanti di dieci punti alla vigilia delle elezioni.. 😳 🙄

      A me la situazione sembra 50-50.. ma 50 pro Allegri c’è ampia percentuale che vuole Allegri solo perchè non lo vuole Berlusconi, molto più ampia di quelli che dall’altra parte non vogliono Allegri solo perchè non lo vuole Berlusconi.

      Ad esempio Diavolino non è berlusconiano eppure non vuole allegri.

      Anche secondo me però i media si sono un po’ troppo schierati, soprattutto SS24 che è quello che guardo di più ha quasi il tifo proprio. Avessero messo la stessa pressione per salvare Stramaccioni, chissà come sarebbe andata.

      Capisco la tua amarezza Fabio, ma bisogna guardare avanti: il Milan è nelle mani di Acciughino e Galliani che dovrà inventarsi il mercato, da Arcore arriverà il minimo indispensabile, il top player è già arrivato a gennaio. Ci pensino loro.

      Abbiamo trainato il carro per anni mentre loro saltavano su e giù, ora provino loro a guidare un po’. Finiremo quasi per sbattere come a novembre e sarà necessario un altro rientro di Berlusconi a rimettere il carro in strada.

      1. La pagnoncellata più grossa sono i 10 milanisti della lettera qui sopra, a fare la punta al cazzo.

  3. è inutile girarci intorno , la tifoseria su Allegri è divisa , o lo si odia o lo si ama a quanto pare

    certo sui giornali la maggioranza dei tifosi è pro Allegri ,

    ma non per questo la maggioranza ha sempre ragione ?

    con Allegri sono arrivato a rimpiangere addirittura Leonardo ,

    squadra senza gioco formazioni e cambi alla cazzo , giocatori muscolari prediletti dal tecnico come Muntari fanno storcere il naso a raffinati tifosi abituati a Pirlo Rui Costa Seedorf

    è un allenatore mediocre telecomandato da Galliani e molto ma molto aiutato e sostenuto da una stampa giornalistica sportiva italiana che con altri allenatori rossoneri ha avuto un approccio ben diverso e più critico

  4. sadyq

    questa sera tutti a tifare Cantù e speriamo di andare in finale con Varese

  5. Ma prima di scrivere certe cazzate uno dovrebbe fare dei conti…mandare via Allegri e il suo staff, landucci, tassotti, il preparatore, sarebbe costato circa 7 .5 milioni e mezzo lordi, mettere Seedorf sotto contratto con il suo staff, ancora da decidere, ma necessario circa 10.5 mil. lordi all’anno, quindi un operazione da 18 milioni da mettere a bilancio per la stagione 2013/14…Ci lamentiamo che non non ci sono soldi, che andiamo ad elemosinare presso altre societa’ , che prendiamo parametri 0 per la maggior parte scarsi, e poi regaliamo 18 milioni cosi’?
    Dare a uno che non ha mai fatto l’allenatore 3.7 milioni + bonus all’anno, perche’ per tornare avrebbe voluto gli stessi soldi, mi sembra per lo meno azzardato,ancora piu’ azzardato farlo tornare in un ambiente dove non ha lasciato grandi simpatie, e con un preliminare da fare, che se per caso va a casa , sono altri 30 milioni di meno, che di questi tempi vuol dire non fare campagna acquisti. Non ci sono tifosi, pseudo tifosi o tifosotti, ci sono quelli che seguono il Milan, punto, cosa pensi che non saremmo tutti contenti se arrivassero che ne so, Iniesta, Hernanes, o che tornasse thiago silva? chiaro che si’, ma visto che soldi in cassa non ce ne sono bisogna fare di necessita’ virtu’ che vuol dire non buttare 18 milioni nel cesso…..

  6. E chi sei tu a definire tifosi finti quelli che non la pensano come te e le tue statistiche inventate?

  7. Chi vuoi che sia, uno che pensa che il Milan sia nato nel 1986……

  8. Io mi preoccuperei del fatto che il 100% sostiene che Allegri è un allenatore MEDIOCRE e semmai il problema era la mancanza di alternative.
    Non tutti si sentivano pronti per la scommessa Seedorf.

    1. La scommessa, come la chiami tu, significava dare un fottio di soldi a un esordiente e fargli disputare un doppio incontro da trenta milioni. Un conto è scommettere, un conto mettere la mano sul fornello acceso sperando di non bruciarsi.

Comments are closed.