14 giugno 1989, stadio San Siro, Milano. Il Milan degli invincibili inaugura un nuovo trofeo che nasceva prorpio in quell’anno, la Supercoppa Italiana, sfida che vede impegnate la vincitrice del campionato italiano e quella della Coppa Italia dell’anno precedente. Vincitrici che in quel periodo erano sempre differenti (al contrario di adesso), visto che la squadra che comandava, il Milan, si occupava solo dei trofei seri e lasciava le briciole (come la Coppa Italia, appunto) a quelle che erano le squadre inferiori. Capita così che la prima sfida di quella competizione sia tra il grande Milan di Sacchi e l’emergente Sampdoria di Vialli e Mancini, che qualche anno dopo toccherà il culmine del successo vincendo uno scudetto e sfiorando la Coppa Campioni.
Sacchi parte con una squadra inedita, e rivoluziona il suo schema giocando con un solo attaccante (Van Basten), e cinque centrocampisti: Colombo, Rijkaard, Lantignotti, Evani e Ancelotti. Anche la difesa è rimaneggiata, con Maldini out che viene sostituito dal giovane Costacurta sulla sinistra.
Il Milan fatica a trovarsi e la Sampdoria passa subito in vantaggio dopo 14 minuti con Vialli. Ma la gloria per i blucerchiati dura pooco, e poco dopo Rijkaard sfrutta un bel cross di Van Basten e mette in rete con un gran colpo di testa. La partita rimane equilibrata fino al 72′ quando un giovane attaccante promettente, Mannari, in arte “Lupetto” cambia la gara: al 72′ entra in area e batte Pagliuca con un bel sinistro, poi si procura il rigore che al 90′ Van Basten trasforma con la consueta freddezza.
L’arbitro D’Elia fischia la fine della gara, un altro trofeo in saccoccia per il Milan degli invincibili.
MILAN: G. Galli, Tassotti, Costacurta, An. Colombo, F. Galli (86′ Mussi), Baresi, Lantignotti (46′ Mannari), Rijkaard, Van Basten, Ancelotti, Evani. All.: Sacchi
SAMPDORIA: Pagliuca, Lanna, Carboni, Pari (73′ Breda), Vierchowod (57′ Pradella), Pellegrini III, Vitor, Bonomi, Vialli, Salsano, Dossena. All.: Boskov
Arbitro: D’Elia                 
Reti: 14′ Vialli, 18′ Rijkaard, 72′ Mannari, 90′ rig. Van Basten

Posted by elbonito