F_El_Shaarawy_002Oggi vorrei lanciare un sottile grido d’allarme: vorrei ergermi in difesa di quel gioiellino che il Milan ha la fortuna di avere in rosa ovvero Stephan El Shaarawy. Ma prima è doverosa una giusta introduzione. La partita di Cagliari può aver lasciato l’amaro in bocca a qualcuno, ma voglio sottolineare che si tratta sempre di un prezioso punto in trasferta e vorrei ricordare a tutti da dove siamo partiti quest’anno. Quindi nessun dramma. Sicuramente il Milan meritava qualcosa in più, per quello che ha messo in campo nell’ultima frazione di gioco, ma, come ho detto e scritto più volte, le amnesie difensive si pagano caro e il campo lo ha dimostrato. La difesa del Milan non è all’altezza, lo sappiamo da tempo, ma ogni tanto i 90 minuti ce lo ricordano. Come ci ricordano i gravi problemi della difesa rossonera sulle palle alte, problema mai affrontato dall’allenatore e ovviamente mai risolto.

Ma come dicevo non è tutto da buttare: nonostante la scelta, a mio parere totalmente sbagliata, di mister Allegri che ha deciso di schierare a centrocampo due giocatori rientranti da infortunio, ovvero Ambrosini e Muntari, dal primo minuto, il redivivo Flamini ha fatto il suo dovere, mordendo alle caviglie degli avversari nel modo giusto e la condizione dello stesso Sulley fa ben sperare. Non posso dire che non si sia sentita la mancanza di Montolivo, ma, vista la formazione iniziale, mi aspettavo molto di peggio. Segnali positivi anche dall’attacco, dove Balotelli si è mosso tanto e ha messo a segno una volta di più un rigore pesantissimo, dimostrando che è proprio vero che lui i rigori “non li sbaglia mai”. Buona anche la prestazione di Niang, che ha mostrato sia i suoi pregi che i suoi limiti, ma il ragazzo ha solo 18 anni, scaraventato in serie A come titolare ha fatto tutto quello che poteva.

Ed è qui che arriviamo alla mia preoccupazione per le condizioni del Faraone. Sono certa che in molti tacceranno le mie parole come inutili ed eccessivi allarmismi ma, considerando l’importanza che riveste Stephan in questa squadra, penso sia giusto dare peso alla sua prestazione. Una prestazione nettamente in calo, senza dubbio: Stephan corre, quello lo sa sempre fare, ma spesso corre a vuoto, sembra spaesato e non più capace di pungere come a inizio stagione. In molti dicono che il Faraone non sarebbe in grado di giocare al fianco di un altro attaccante di peso e talento, come era Pato e come è adesso Supermario, ma io non credo sia questo il motivo del suo calo. Certamente pesa la stanchezza, il fatto che abbia giocato tutte le partite, spendendo tantissimo, a causa della sua splendida capacità di rivestire alla perfezione anche il ruolo di copertura: caratteristica che lo obbliga a macinare tanti, troppi chilometri a partita. Elsha non si è mai riposato, ha giocato anche in Nazionale e il tutto non può che influire sulla sua forma. Rimane il fatto che la sua sostituzione, mai avvenuta in questa stagione, mi ha fatto male, e mi ha preoccupato. Stephan ha bisogno di fare gol, ne ha bisogno per il morale e per la convinzione, fondamentali per un ragazzo di 20 anni che ha già fatto molto per il Milan. Ma il Milan ora non può fare a meno di lui e mentre continuo a pensare ai motivi del suo calo, voglio credere che venerdi a San Siro, Stephan tornerà quello che è e mi auguro possa tornare ad esultare sotto la Sud.

Posted by SG

Editorialista del blog

25 Comments

  1. Io spero che venerdì non segni e nemmeno giochi. Una partita in panchina a riposarsi.

    Per il resto magari questo periodo può servire per imparare a giocare anche in altro modo.

    Era EVIDENTE che non potesse continuare a segnare con quelle medie ed è per questo che è stato fondamentale acquistare Balotelli, alla faccia di chi diceva che l’attacco era a posto. Senza i gol di El Shaarawy resta qualche gol di Pazzini (infortunato!) e null’altro.

    Serviva un centravanti, l’avete capito ora?

    1. Qualche gol sono 10 gol – non pochi.

      1. la metà con il Bologna quindi in 2 partite

        1. Dove ti ha portato 6 punti. I gol sono gol… che siano arrivati 5 contro una squadra è un caso

  2. il faraone ha semplicemente un problema al ginocchio che si trascina da tempo

    ora gli fa male e si vede

    speriamo che non sia nulla di grave ma se lo fanno giocare in queste condizioni non dovrebbe essere nulla di preoccupante

    certo abbiamo perso la corsia di sinistra fuori Constant ed il faraone in non perfette condizioni

    speriamo di vincere malgrado queste assenze con il Parma

  3. Lorenzo Insigne – che ha più talento di Stephan – ha giocato un periodo da titolare durante e dopo l’infortunio di Kung Fu Pandev ed è andato calando. Soprattutto nella stessa partita iniziava a mille all’ora e finiva vomitando i polmoni. Devono imparare a gestirsi. Ora Insigne è tornato l’uomo dei secondi tempi e ho visto la replica di Lazio-Napoli, ha fatto uno spezzone quando è entrato che pareva meglio di Pelè.

    Riposo anche per il El Crestaawy.

    1. Che Lorenzo Insigne, a me piace molto e lo avrei voluto al Milan, abbia più talento di El92 è una opinione che rispetto ma non condivido assolutamente. Si tratta di un trequartista, Lorenzo, e di una seconda punta, Stephan. Potrebbero tranquillamente giocare assieme, già lo facevano nella Under 21. Su El Shaarawy, se a malapena è in condizioni di scendere in campo, una sola affermazione: Stephan for ever!

  4. E i gol a partita chiusa come Roma, Chievo, Fiorentina?

    Un tempo pesavi (giustamente) i gol di Ibra quando ne segnava uno a partita, quello decisivo.

    Ora che ti sei preso la sbandata per Cazzini conti anche i gol in allenamento…

    1. No no, sei tu che stai difendendo un inutile acquisto elettorale.

      1. Dai Sandra, “dagli” a Raimondo!

      2. Diablo, molto spesso condivido le tue opinioni. Su Pazzini rimango dell’idea che sarà utilissimo al Milan a partire dalla partita contro il Barça. Ma non condivido assolutamente la tua tesi su Balotelli. Mario è un acquisto proiettato nel grandioso futuro che avrà il Milan già a partire dall’anno prossimo. Per 20 milioni si acquistano giocatori non delle potenzialità del bresciano. Evitiamo di supportare le campagne anti acquisti del Milan. Già con Acerbi la abbiamo combinata bella(Acerbi migliore in campo del Chieco domenica contro l’Inter). Mexes e Zapata, per non dire di Bonera e Yepes ne hanno combinate più di Bertoldo. Non è soltanto lo staff tecnico rossonero, non capisco perchè Tassotti non faccia fare allenamenti specifici sulle palle inattive, ad avere colpe sulla fase difensiva. Mettiamoci giocatori che non si applicano o che non rispettano le disposizioni tattiche. Queste lacune saranno colmate soprattutto se dovesse arrivare Donadoni. Ma va bene anche così, se Allegri la pianta di fare esperimenti. Anche qui sono daccordo con te, tutta la vita Boateng mediano sinistro e ‘bastonate’ se continua a sparare palloni in curva. Coraggio che cela facciamo ad arrivare terzi e grazie anche a ‘Marione’

  5. @Borgo
    Possono giocare sicuramente insieme, a me Insigne esalta di più e dico che ha più talento perchè ha dei colpi geniali. Credo diventerà più forte di Stephan, ma questo ce lo dirà il tempo.

    @Diablo
    Stiamo parlando di Pazzini e la sposti su Balotelli.. comunque stavolta non devo giustificare un bel niente, anche i peggiori politicizzati son contenti di Mario. Restate fuori in pochi, quelli che non si sono ancora resi conto che senza Mario, domenica giocava centravanti ancora Boamerd. Ah già, ti piace.. Ah già, Niang può fare la punta.. Ah già, Bojan..

    1. Non hai capito un cazzo, come tuo solito.

      E’ elettorale perché se non fosse così 20 milioni non li spendi per il nome ma per il reparto dove hai più bisogno.

      Ora, in tutta onestà, dimmi che il reparto dove c’era più bisogno era l’attacco, dai…

      1. Che ti frega dei soldi, non fare il tifoso contabile (cit.).
        In attacco c’era un urgenza numerica e tecnica e la stiamo vedendo ora con il calo di Stefano e l’infortunio di Pazzini. Per il resto ho già detto abbondantemente che tagliando gli esuberi si poteva creare spazio e denaro per altri centrocampisti. E più vedo giocare Robinho più mi convinco di quanto avessi, per l’ennesima volta, ragione.

        Ti ricordo che la nostra coppia centrale non ha nulla da invidiare a quelle di Juve e Napoli, cit. di qualcuno.. uhm, di chi? Ora non ricordo..

        1. Appunto. La difesa era paragonabile a, l’attacco era già nettamente superiore

  6. Camicia hai l’occasione per riscattare il tuo pronostico sbagliato di inizio stagione sul nostro campionato indicandoci chi ha maggiori prospettive tra El Shaarawy e Lorenzo Insigne. Questo è un dibattito interessante, non le cose già dette.

    Oppure a proposito di campagna elettorale parliamo di un Sanremo poco politicizzato…….

    1. Ritengo El Shaarawy superiore, perchè maggiormente maturo di testo.

      Insigne è sicuramente più tecnico (e forse più rapido), ma non è sufficiente per diventare un calciatore capace di fare la differenza.

      Ad oggi tra i due ci sono almeno un paio di categorie.

  7. Discorso ElSha

    Con calma ragazzi, non facciamo funerali… ‘sto ragazzo da inizio stagione non si è fermato un minuto, tra Milan, Under 21 e Nazionale, un calo era facilmente prevedibile, concordo anche io che debba riposare col Parma, visto anche il fastidio al ginocchio che ha.

    Discorso Balo

    Diablotti se il post parla di ElSha, non è che puoi continuare a menarcela di quanto sia più fico Pazzini di Balotelli, che fa le sponde, ha fatto 10 gol e blablabla…. gli altri reparti erano quelli da rafforzare, chiaro, ma ci siamo assicurati comunque un giocatore di livello totale, in grado sostanzialmente di darci più di quello che ci dà Pazzini… per fare un esempio, in una partita come quella di Domenica, Pazzini esce al 5’ del secondo tempo, con la sua staticità Astori e l’altro centrale se lo pappavano… Balotelli col cazzo che lo tiri fuori.

    PS sempre allibito dal grado di pessimismo/disfattismo/tragicità che serpeggia nei blog milanisti… apparte Milan Night che in certi frangenti fà cadere i coglioni, ma anche gli altri checcazzo… prossima settimana abbiamo Barcellona+Derby, cazzo facciamo?? Ci auto-lapidiamo…

    1. condivido in toto

      invece di parlare delle prossime sfide con il Barcellona e con i cugini siamo quì a fare sti discorsi ……..

      che i cugini mediaticamente si stanno preparando al derby , sui giornali si parla solo dei presunti aiuti arbitrali al Milan

  8. Insigne lo vorrei al Milan perchè mi ricorda il primo Cassano quello giovane

    sicuramente Insigne è più fantasioso ma non segnerà mai la caterva di reti che ti garantisce il faraone che è più punta

    li vorrei insieme ma credo che li vedremo insieme solo in Nazionale prima o poi

  9. tutto un discorso di palle e garra… Stephan ha dimostrato di averne più di Insigne, poco da fare, senza contare che il napoletano finora da subentrante (come con la Lazio) ha fatto infinitamente meglio che da titolare, come spiegato dal fatto che Mazzarri continui a preferirgli il vergognoso Pandev… a suo vantaggio ha la capacità di giocare anche da esterno destro, diversamente da ElSha che ha un piede solo… ma di questo sono convinto che ne sia consapevole anche lui, e deve lavorarci, e anche duramente.

  10. Sono totalmente d’accordo con SilviaG….solo una cosa : il risultato sarà anche bugiardo, però

    all’andata vincemmo senza meritarlo…quindi…

  11. io farei riposare El 92 contro il Barcellona. Partita completamente inutile. Se pensiamo alle cagate come il Barcellona lasciamo punti preziosi per la lotta al terzo posto. Fra parentesi credo che se non vinciamo con il Parma non arriviamo terzi. Altro che Barcellona!

    1. Noooooo, non puoi dirmi così dai.. dobbiamo almeno fargliela sudare, guarda che prendono dei gol stupidissimi, io voglio che gliene mettiamo almeno un paio.. vediamo cosa farà il caro Pazzini, se ci fosse stato Mario non dico che passavamo ma sarei stato sicuro che avrebbero dovuto bestemmiare.

      Bon, vedo che ci sono più Shaarawiani che Insignani.. a me fa impazzire il napoletano, credo potrà diventa un top top.. la testa farà la differenza, mi sembrano entrambi ben indirizzati anche se ElShaa non convince del tutto.. 😕

  12. Anch’ io adoro la champions ma bisogna essere realisti e come si è visto perdere punti in campionato è facilissimo. Avessimo avuto un allenatore normale avremo dai 5 ai 10 punti in più e potevamo preparare diversamente la partita. In queste condizioni, con gli scontri diretti davanti, pensare al Barcellona mi sembra un per di più che non possiamo permetterci

Comments are closed.