Sorrido quando penso che in molti fino a sabato pomeriggio affermavano che Max avrebbe dovuto rischiare le quattro stelle tutte titolari dall’inizio. Adesso, dopo una gara storta, tutti a discutere addirittura i tre attaccanti, con qualcuno che si è permesso di dire che con Borriello al posto di Ibra sarebbe stata tutta un’altra cosa. Sì, in effetti è proprio tutta un’altra cosa, nel senso che uno è un fuoriclasse, l’altro un ottimo attaccante. Poi la storia che uno si fa preferire perchè difende di più… Chiediamo a tutti gli allenatori di serie A se in questo Milan preferiscono avere Ibra o Borriello. La risposta sarebbe al 100 % sempre la stessa: lo svedese.
Il tridente non si tocca, Ronaldinho, Pato e Ibra possono giocare insieme e faranno grandi cose, ne sono certo.

A Cesena abbiamo giocato malissimo, ma la colpa non è di Ibrahimovic il problema maggiore è stato il centrocampo senza dubbio. Gattuso è ampiamento finito, Ambrosini può garantire la metà delle partite a buon livello, Pirlo è a mio parere un danno da almeno due anni. Basta con questi senatori, vorremmo vedere gente nuova. Flamini è un ottimo centrocampista,  e a chi solleva dubbi sulla sua eccessiva fallosità rispondo: preferite lui o Gattuso? Su Boateng ho qualche dubbio, ma soprattutto perchè l’ho visto giocare poco. Se non lo si prova in una situazione come quella di sabato, non giocherà mai. Ed è un errore.

Piuttosto, l’ennesima conferma che Ronaldinho è il giocatore più forte e decisivo del Milan è arrivata a Cesena. Se il brasiliano si spegne, si spegne tutta la squadra.

Posted by elbonito