https://i2.wp.com/www.italpress.com/images/6190.jpg?resize=290%2C215

Ma perché ha dato 5 minuti di recupero?

La Samp va fuori. E’ il verdetto, amaro, amarissimo, considerato il gol arrivato al 92° che fa si che la parte di Genova che festeggi sia quella rossoblu. La Samp andrà in Europa League ed è forse la giusta dimensione per una squadra che si basa più sulle giocate di un fuoriclasse (Cassano) e di un buon attaccante che però non ha mai attirato le big (Pazzini) e non su un vero gioco e un vero gruppo. E’ giusto così perché una buona partita in casa non basta se in trasferta ti sei fatto dominare. Il gol del Werder Brema era quasi scontato seppur arrivato in maniera tardiva, la squadra genovese era completamente alle corde e i tedeschi una partita a zero gol non la finiscono quasi mai.

Fuori anche il resto dell’Italia, rappresentato da Spalletti e dal suo Zenit che perde una partita nervosa, nervosissima in Francia con interventi prima da cartellini rossi  (due) e poi direttamente da codice penale. Passa l’Auxerre e lo Zenit è sicuramente una squadra temibile in meno per la fase a gironi. L’eliminazione più clamorosa rimane comunque quella del Siviglia, battuto, anche in casa, dallo Sporting Braga. Cade una di quelle che sarebbero dovute essere le otto teste di serie ed è così che sale in prima fascia il Lione. Ce la fa agile il Tottenham con tripletta di Peter Crouch, giocatore sempre pericoloso e che a me piacerebbe tantissimo vedere da noi, soprattutto contro le piccole squadre. Torna, finalmente, l’Ajax meritando il passaggio del turno dopo essere stata presa a pallate in Ucraina. Completano il quadro la scontata qualificazione dello Zilina, la sconfitta dell’Anderlecht ai rigori con tre sparati alla curva che ricordano a tratti quello di Costacurta nell’Intercontinentale 2003, la vittoria del Copenaghen nel derby molto sentito a quelle latitudini con il Rosenborg e il ritorno di una israeliana con l’Hapoel.

https://i1.wp.com/a.imageshack.us/img251/5836/immagineey.png?resize=563%2C310
E la Juve dov’è?

Queste sono le fasce del sorteggio, oggi, a Montecarlo, in scena alle ore 16.00. Il pericolo maggiore è la sfida contro il Real, il cui ritorno a Milano di Mourinho, conoscendo come vengono fatti i sorteggi UEFA, è quotato a 1.01. Potrebbe completare il girone lo Schalke 04 con l’Ex Raul.

Per quanto ci riguarda siamo testa di serie, i pericoli maggiori sono evitati. Da evitare assolutamente il Tottenham in terza fascia. Chi lo pescherà troverà forse il girone della morte. In quarta invece da non sottovalutare il Rubin Kazan, forse unica vera insidia dell’ultima urna. I paletti li conoscete tutti a memoria… quindi via alle vostre previsioni. Ecco le mie:

Girone Peggiore
Milan
Real Madrid
Tottenham
Rubin Kazan

Girone Migliore
Milan
Panathinaikos
Copenhagen
Zilina

Previsione
Milan
Shaktar Donetsk
Rangers
Cluj

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.