Dopo le recenti partite che hanno visto un leggero miglioramento sul piano del gioco, anche se i veri risultati stentano ancora ad arrivare specie in campionato, da più parti sono arrivati “suggerimenti” sul possibile schieramento da adottare per le prossime partite, visto che il 4-3-1-2 “palla alla punta e che ce la mandino buona” e l’albero di natale non sono adatti al Milan attuale.

Il 4-3-3 e il 4-2-3-1 sembrano le ipotesi più gettonate, in quanto il modulo con tre attaccanti favorisce punte esterne come El Shaarawy e Robinho (ovviamente quest’ultimo tenetelo più lontano possibile da area piccola, finalizzazione e cose del genere). In mezzo uno tra Pazzini, punta centrale classica, e Bojan o Pato come punte atipiche, ovviamente se il brasiliano non si rompe di nuovo. Il 4-2-3-1 è dei due il più “allegriano” in quanto uno tra Boateng ed Emanuelson troverà sempre il suo posto in quello schieramento.

Ma l’uso della difesa a 3 da parte di squadre di A come la stessa capolista e il Napoli, con anche l’Inter che sotto la guida di Stramaccioni sembra convertito (non ascoltate gli interisti che si vantano che “l’Inter è femmina”: è pur sempre un -al maschile- Football Club) alla difesa a 3, ha portato qualcuno a pensare addirittura a una rivoluzione tattica. Che se ci si pensa non è neanche sbagliata: rivoluzione per rivoluzione, una formazione che veda sugli esterni De Sciglio ed El Shaarawy rispettivamente a destra e a sinistra, sacrificando Abate che in questo inizio di stagione è stato surclassato dal terzino nazionale Under 21, con tre centrocampisti centrali e un attacco Bojan-Pazzini o Bojan-Pato potrebbe fare la sua discreta figura. Il problema è che l’unico cambio di modulo che esulava dalle formule magiche 4-3-1-2 e 4-3-2-1 Allegri l’ha effettuato quando si sentiva in pericolo, e cioè ora che non ha più a disposizione i campioni che gli garantivano la pagnotta quotidiana. E cambiare in corsa passando alla difesa a 3 potrebbe avere effetti deleteri sull’equilibrio precario raggiunto faticosamente finora.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

29 Comments

  1. Borgofosco

    Io sono per il modulo 4-2-3-1 chiamato anche 4-2 fantasia. Con gli uomini che ha a disposizione lo staff tecnico del Milan questo è il modulo più calzante. I problemi riguardano gli interpreti ed anche qui penso che tutti i moduli potrebbero andare a carte quarantotto se si togliessero dalla scena le più belle novità: El Shaarawy e De Sciglio. E’ qui che l’allenatore deve dimostrare di essere in possesso dei giusti attributi. Poi basta con gli equivoci dei centrali difensivi. Quando Acerbi sarà pronto fisicamente la coppia dei centrali non potrà che essere Bonera(attualmente inamovibile) e lo stesso Acerbi con alternativa Yepes. Mexes e Zapata non sono giocatori da formazione titolare del Milan. I due mediani De Jong(inamovibile) e Montolivo che però deve crescere molto. Diversamente meglio Ambrosini! Dietro la punta Pato(Pazzini) possono giocare Emanuelson(Nocerino), Boateng(Bojan Krkic) e El Shaarawy. Punti fermi ed inamovibili Stephan e Mattia il futuro del Milan!

    1. AltairTK

      Fondamentalmente sono d’accordo. Il 3-5-2 che si ipotizza da un pò di tempo, come giustamente evidenziato nel post, potrebbe rovinare i già super precari equilibri difensivi che abbiamo sotto gli occhi di tutti; El Shaarawy terzino aggiunto in molte occasioni e Pazzini costretto nella nostra metà campo per sfiorare un pallone ne sono la comprova e si finirebbe per giocare con un “8-2-buttavanticheforsequalcunolaprende”
      Montolivo deve crescere, giusto… ma che lo faccia in fretta perchè fin’ora addirittura è calato. Su Stephan e Mattia futuro del Milan purtroppo non ci resta altro che la speranza, visto il periodo di vacche magre e le offerte “irrinunciabili” che possono arrivare in via Turati, non si può di certo mettere la mano sul fuoco sulla loro eterna permanenza in rossonero.

    2. Borgo ma che ti ha fatto di male Zapatone? E che ha dimostrato sin qui l’antiestetico Acerbi per affermare con cotanta sicurezza che deve essere titolare?

      Io sono per i colombiani.

      1. Borgofosco

        LPF80, mi sono visto e rivisto le sue prestazioni di Udine, buona la prima mezz’ora, e soprattutto di San Pietroburgo, da non classificabile! Se non c’era Danielone Bonera ed alla fine Marione Yepes, avremmo buscato di brutto! Lui non ne ha presa una nemmeno per sbaglio! Semplicemente non è un centrale da difesa a quattro!

  2. “Le piacerebbe tornare a lavorare nel Milan?

    “Certo, perché no? Il rapporto con la società è sempre rimasto ottimo. Mi è spiaciuto non salutare i tifosi ma il non congedo è ancora più significativo perché vuol dire che non è finito niente. Ringrazio tutti per gli anni che abbiamo vissuto insieme allo stadio. Il futuro nessuno lo conosce ma se ci fosse l’occasione, il ritorno sarà ancora più bello”.

    Clarence non vedo l’ora!!! *___*

    1. Professore, guardi si sono azzittiti tutti quelli che festeggiavano quando la maglia #10 passò dalle Sue gloriose spalle a quelle tatuate di Boamerd.

      Aaaaaah, se solo potesse giuocare il derby..!

      Torni presto Professore che c’è da sostituire il geometra Glandiani. Poi Lei e Berlusconi potrete finalmente venire allo stadio insieme in elicottero. *.*

      1. Borgofosco

        LPF80, io ho sempre chiamato Clarence ‘pallone di platino’! Non c’è calciatore al mondo che ha vinto quattro Champions con tre squadre diverse. Chi capisce di calcio sa che questo è un traguardo raggiungibile solo da un fuoriclasse assoluto. Tuttavia chi ama il Milan resta al Milan e nel team Milan! Sono strafelice che Seedorf sta impartendo lezioni di calcio in sudamerica(ma che brutti colori di maglia che indossa). Adesso quello che conta, per noi tifosi, è che questo Milan dia al proprio pubblico quelle soddisfazioni che meritano. Guardare avanti senza nostalgie perchè io di campioni incommensurabili, al Milan, ho avuto la fortuna di vederne tantissimi a partire dal Gre-No-Li a Schiaffino, Rivera e per finire al trio olandese Rj-Va-Gu. Senza dimenticare Giorgione Wheah e mi scusino tutti quei campioni di cui non faccio il nome. Ma il Milan è sempre rimasto il primo pensiero e la prima passione per uno come me che ama il calcio!

      2. Clarence Clyde, scusali( quelli che sborrano per merdateng) ma comprendili, capiscono un cazzo del giuoco del calcio!!!!

  3. la mia mia personale formazione per il derby prevede

    Amelia Bonera Zapata Yepes De Sciglio , Ambrosini Montolivo Nocerino , Emanuelson faraone Bojan

    Bonera terzino destro perchè in quella zona ci va spesso Milito e spero si giochi sulle ripartenze , de Jong Boateng Pazzini fuori perchè le loro prestazioni non mi hanno convinto

    1. ah perchè nocerino sta giocando da dio, invece

      ambrosini anche oggi ha lavorato a parte…

    2. Borgofosco

      Capisco l’incubo di rivedere un duello Abate – Milito(a proposito un parente interista mi ha detto che Abate ha il poster di Milito nel suo studio…scherzo…) ma mettere Bonera fuori ruolo per far giocare ‘l’attual-pippa Zapata’ non è da tifoso del Milan. Quello che maggiormente non capisco è come si possa non mettere, in qualsiasi formazione del Milan e con qualsiasi modulo si voglia attuare, Nigel De Jong. Marco… quando vai a San Siro invece di seguire soltanto le azioni dove c’è il pallone, osserva le posizioni in campo degli uomini sul terreno di ‘giuoco’. Ti accorgerai che alcuni giocatori non possono ricoprire posizioni, in campo, cui non hanno le naturali attitudini. Christian Zapata è un centrale in una difesa a tre, come faceva a Udine ed al Villareal, ma, forse, non ha ancora capito i movimenti che si devono fare in una difesa a quattro. Fargli giocare il derby sarebbe un rischio!

      1. zapata è il nostro miglior difensore…un giocatore professionista sa giocare a 3 a 4 a 5 , se vicino a zapata mettevi thiago silva e non bonera vedevi la differenza!!!

  4. cosa vuoi in quel ruolo ero abituato bene vedi Pirlo e Van Bommel giocatori di altra categoria ,

    sinceramente De Jong mi fa pena , non verticalizza mai , visto a San Siro dal vivo mi veniva il voltastomaco con i continui passaggi laterali e all’indietro ,
    e non parliamo poi di Costant e Traorè mammia come siamo caduti in basso

    siamo passati dal top dei procuratori ovvero Raiola che ti faceva spendere ma ti portava calciatori di valore

    a Damiani e amici

    procuratori di serie B esperti del campionato francese e spagnolo a cui dobbiamo la maggior parte degli incauti acquisti

    Silvio se ci sei ancora

    liberaci da questi personaggi così come hai eliminato l’amico di Galliani amicissimo di Florentino Perez (Real Madrid )

    1. Borgofosco

      De Jong ti smentirà una volta che avrà capito come deve giocare in questa squadra. Allora vorrò vederti chiedergli scusa. Da parte mia sono disponibilissimo a farlo con Zapata e con chichessia purché dimostrino d’essere giocatori da Milan. Per ora il Milan paga soltanto i più alti stipendi della serie A.
      E’ questo di cui Silvio vuole liberarsi. Gli stipendi dovranno essere adeguati sia al valore intrinseco del calciatore che al suo rendimento nella squadra!
      Se non ricordo male Damiani era il procuratore di un ‘brocco’ che non ha dato nulla al Milan: Andry Shevchenko!

  5. giusto raiola ci portava giocatori validissimi come mattioni,lucas roggia ecc…

  6. Fabregas, se non posti tutto ma solo quello che ti fa più comodo non sei corretto!

    Seedorf: Che errore non aver sostituito i senatori.

    E’ stato un errore da parte del Milan separarsi all’improvviso da tutti i giocatori di maggior esperienza?
    “Diciamo che erano consapevoli del buco che lasciavano. Negli anni passati hanno dato l’addio grandissimi come Maldini, Costacurta, Cafu ma in ogni occasione c’erano giocatori pronti a sostituirli. Ora questo ricambio non c’è stato. Ecco perché l’impatto è diverso. Ma non spetta a me dire se è sbagliato: è stata una scelta. Di certo la società ora dovrebbe prendere in mano la situazione per indicare la strada con chiarezza”.

    1. A parte che uno come Clarence non lo sostituisci perchè al mondo di gente col carisma di Clarence ce n’è pochina pochina e così vale per Sandrone, Rino, Pippo e MVB, comunque nelle parole di Clarence Clyde c’è una critica a Galliani.

      Dai Clarence che gli facciamo le scarpe a quel pelato di merda!

      1. Dai Clarence che gli facciamo le scarpe a quel pelato di merda!

        Questo lo dico da un lato.. dall’altro penso che gente che lo ha insultato in maniera invereconda per anni – lui che gode della stima di tutto il mondo calcistico da Ferguson a Mourinho – non si meriterebbe un Suo ritorno.

        1. lpf80 hai dimenticato la standing ovation del Camp Nou!!!!

          i nostri senatori erano insostituibili!!!

  7. Boldi dai temp a De Jong. Già col 4231 è migliorato.
    E’ un buon giocatore.

    1. a lui non piace dall’inizio

  8. Certo, una critica a Galliani! Come al solito vedi e ti convinci delle cose, come pare a te e come ti fa più comodo! E i senatori erano diversi, non parlava solo di se stesso ed il problema è che non ci hanno neanche provato a sostituirli!

  9. sadyq che poi questa volta sei stato scorretto tu, io ho ripreso quel tratto dell’intervista perchè sottolineava il fatto di voler tornare un giorno. infatti dal mio commento sotto si vede che ero contento per quello. ho anche tralasciato il tratto dove riempiva di elogi il Presidente, non mi interessava rimarcare il fatto che le due persone migliori che son passate da milanello negli ultimi 25 anni si stimassero…era scontato.

    1. Io non sono stato scorretto, perchè non avrei mai postato l’intervista, se non lo avessi fatto tu! Potevi postarla per intero, così avresti fatto una figura migliore!

      1. ma tu vuoi capire quello che piace capire a te, basta vedere il mio commento a quel tratto dell’intervista… mi riferivo solo a clarence cylde seedorf ….

        1. Ma dove sta scritto che se uno riporta un pezzo di un’intervista deve poi riportarla tutto…mah..dai hai colto l’ennesima occasione per uno dei tuoi attacchi personali e politicizzati e hai fatto un buco nell’acqua. Questa proprio non sta in piedi.

    2. Se non capisci, non è detto che gli altri sbaglino! Prova a sforzarti un pochino, ma senza cagarti addosso!

  10. ragazzi mi posso sbagliare ma non so

    ma sto De Jong proprio non mi convince come Pazzini , è un’opinione personale posso anche sbagliarmi

    sinceramente in attacco preferirei Bojan in modo da giocare in contropiede senza dare punti di riferimento

    in difesa metterei Yepes perchè è l’unico difensore centrale forte sulle palle alte

    visto che l’Inter ha diversi specialisti e ogni calcio d’angolo sarebbe un’occasione d’oro per loro

Comments are closed.