AFFARI FATTI: so che è ufficiale ormai da qualche giorno l’arrivo di Sokratis Papastathopulos ma non ho ancora avuto modo di esprimermi sul suo acquisto. Ebbene, mi piace. Mi piace non tanto l’acquisto in sè del greco, ma più che altro il tipo di affare. Giocatore giovane, non del tutto sconosciuto al nostro campionato, costo contenuto e trattiva rapida. Poi magari Sokratis sarà un flop pazzesco, di certo non mi aspetto un fenomeno, però senza dubbio meglio un acquisto del genere che non la rottamazione di Yepes. Mi pare un acquisto simile a quello di Bonera, entrambi arrivati giovani e capaci di giocare da centrali e in fascia. Se poi riuscirà il nostro eroe greco a rendersi più utile del fragilissimo Daniele, magari ne guadagneremo anche qualcosa. Già che ci siamo, due parole anche sugli altri due acquisti di questo scintillante mercato: Amelia è un buon secondo (se-con-do) e Yepes mi fa cagare, ma ora che c’è, in bocca al lupo.

CHI PARTE: Gattuso? Huntelaar? Ronaldinho? Per quanto mi riguarda non piangerei per nessuno dei tre. In particolare Rino non ha più assolutamente niente da dare al Milan e i rapporti si stanno pure incrinando (certo che se anche non chiedesse la buonuscita…). Ammetto di non aver mandato giù alcune frasi pronunciate durante la passata stagione all’indirizzo di Leo. Huntelaar pare abbia mezza Europa che lo corteggia, ma di fatto è ancora qui e non sembra schiodarsi a breve. Dinho è un caso a parte: il pupillo del presidente, ma al tempo stesso un giocatore lunatico, poco incline al lavoro richiesto dall’allenatore e per giunta in scadenza. Valuti le offerte che arrivano dagli Stati Uniti e poi decida cosa fare, ad una condizione: restare significa mettersi al servizio della squadra.

CHI ARRIVA: tanti nomi, ma è difficile individuare quali siano realmente i possibili acquisti. Temo che possa esserlo Keisuke Honda (24 anni). Un acquisto per gli sponsor, un acquisto di immagine. Così l’anno prossimo San Siro lo riempiamo di giapponesi con le macchine fotografiche che urlano come degli invasati quando il loro samurai tocca palla e per il resto stanno zitti e annoiati. Trattive aperte anche per Lazzari, unica richiesta formulata da Max, che rischia di essere esaudita alla facciaccia di Ancelotti e del suo Adebayor e di Leo che chiedeva il Fagiano (per il quale comunque resta aperto un piccolo spiraglio).

Poi, datemi del pazzo, ma io 5 euro sull’arrivo last minute di Ibra in prestito continuo a giocarmeli. E’ una sensazione e basta, di certo non mi fa schifo l’idea di avere un Ibra  in più, ma nemmeno mi eccita più di tanto. Ne riparleremo a fine agosto e vediamo se ci avrò preso.

CHI RINNOVA: tutti. Oddo, Zambrotta e Abbiati hanno già fatto. A breve si dice che dovrebbero farlo pure Nesta, Pirlo e Seedorf. In pratica come a dire che non esiste il benchè minimo progetto per ripartire nel 2011. O ancora più chiaramente: è inutile anche solo tentare di illudersi.

Posted by LaPauraFa80

41 Comments

  1. tutti i rinnovi dei senatori significa che la storia del 2011 come “anno zero” è una stronzata immane. se ne andranno kaladze, janku e inzaghi e verranno sostituiti da tre medi giocatori.

  2. Allora i rinnovi di Zambrotta e Oddo facendo due colpi sono quelli dei soldi spesi per papastadophulos.
    Senza contare che il fatto che avranno metà dell’ingaggio potrà renderli vendibili per il mercato 2011 quindi non è detto.
    Honda non è assolutamente un acquisto mediatico. L’ho visto giocare ai mondiali, in Champions e qualcosina nel russo. Questo è forte veramente.
    Di Nesta e Pirlo non possiamo fare a meno. Seedorf lo venderei al primo che passa…

    1. Concordo con Diavolino. Honda è un campione, non è un Nanami o un Nakata.

    2. Ho grossi dubbi.

      Se si dovesse fare, sarebbe fondamentalmente un acquisto di immagine.

  3. Senza contare che il fatto che avranno metà dell’ingaggio potrà renderli vendibili per il mercato 2011 quindi non è detto.

    E’ pieno così di squadre che non vedono l’ora di comprarli.

    Di Nesta e Pirlo non possiamo fare a meno.

    Prima o poi dovremo farlo. Nesta un anno intero non te lo fa. Pirlo da due anni è un morto che cammina.

    1. di pirlo possiamo farne a meno già da 2-3 anni, di nesta, almeno quest’anno, no.

  4. roby MiticoThor 24 Luglio 2010 at 10:52

    come dicevo in altra sede, nel 2011/12 solo tre acquisti per tre uscite, Janku, Kala, Inzaghi ( a meno che , non avendo battuto il record nemmeno quest’anno, gli rinnovano fino al 2012)…
    STUKAZZ dal Mannheim germania
    NONCIKOGLIO dallo Yokohama giappone
    VADOLIENTO dal Caracas venezuela…

    …ovviamente..in prestito…
    STO ASPETTANDO CHE RIENTRI SUMA A MILAN CHANNEL PER CHIEDERGLI DELLE FRASI DI BERLUSCONI SUL RINNOVAMENTO DELLO SCORSO ANNO E DELLE SUE OMELIE SUL FATTO CHE QUEST’ANNO NON SI POTEVA FAR NULLA PERCHE’ BISOGNAVA ATTENDERE IL 2011 PER LA SCADENZA DI TANTI CONTRATTI

    1. mitico cosa vuoi che dica? che le esigenze di bilancio sono una priorità, che potranno esser evenduti più facilmente, che è un periodo di crisi bla bla bla bla…

      a proposito: preso dall’inter tale “del sole“, 17 anni, definito da alcuni addetti ai lavori “il nuovo maldini“. certo, come no, l’inter tutti i fuoriclasse del futuro ci sta dando, visto quanto siamo furbi?

  5. Elbi spero mi tesseri l’inter così per la prima volta qualcuno riconoscerà le mie doti calcistiche … mi hanno sempre detto che faccio pena alzerebbe la mia autostima 😆

    1. guarda diavolino, secondo melito basta essere presenti nella lista della prima squadra nel sito dell’inter per essere considerati giocatori dell’inter a tutti gli effetti…. non c’è bisogno di faticare, manda una mail ai merdazzurri e chiedigli il piacere di inserirti per qualche ora :mrgreen:

    2. ovviamente intendevo per essere considerati “giocatori della prima squadra dell’inter”….

  6. secondo me yepes non l’avee visto…è stato per rendimento tra i primi 5 difensori del primo campionato…davvero ottimo

    vedendo l’età cadono le braccia sono d’accordo ed era un giocatore da non prendere ma il valore e l’integrità fisica del giocatore non sono in discussione

    1. Non metto in dubbio che abbia fatto un gran campionato.

      Però, appunto, il problema è l’età. Nesta pian piano sta arrivando a fine carriera, dobbiamo iniziare a pensare al futuro…e Yepes non può esserlo.

      Tra un anno siamo punto e a capo.

    2. Eg io infatti ai tempi ero per firmare Yepes.
      Yepes è un ottimo acquisto. Ma al posto di FAVALLI. Non come titolare eh. Bisogna vedere in che ruolo giocherà.

    3. beh già che c’eravamo potevamo prendere anche panucci, che negli ultimi campionati ha sempre giocato bene…

  7. Nella situazione in cui siamo preferisco tutta la vita prendere un Papastathopulos che un Yepes.
    Avrei preferito Astori.

    Ciò detto, Yepes non sarà un titolare, ma senza dubbio giocherà parecchio perchè Nesta non farà mai una stagione intera senza infortuni.

    1. lpf, astori costava 4-5 milioni…e poi come li pagavamo gli stipendi a oddo e zambrottone?

    2. Cazzo davvero, sai che problema?!?

      Comunque seriamente, prendere un Yepes all’anno costa più che un investimento su un giovane come Astori.
      Yepes è una pezza, non dico che per un anno non possa andar bene, ma dobbiamo prendere una decisione una volta per tutte.

    3. hai detto bene, per un anno andava bene….non per due!

  8. su questo non si discute…credevo solo che stavate discutendo il valore del giocatore che è di tutto rispetto

  9. A Sky Sport 24 megaleccatona di Luigi Garlando su Balotelli…
    Pallone d’oro tra pochi anni ahahahaaahahahha

    1. ma tu sei l’unico a non riconoscerne l’immenso valore…e lo ribadsco in questo momento in cui praticante non è più un giocatore dell’inter…sul suo futuro potrebbe pesare la scelta di andare al city(squadra non di primo rango) e la testa di cazzo ma come qualità e completezza(non ha un punto debole) è un giocatore ch va oltre l’ordinario

    2. eg, se mi parli di “immenso valore” allora ti dico che ha ragione diavolino, nel senso che il valore del giocatore non è dato dalle sue potenzialità, ma da quello che ha fatto. e per ora ha fatto cose buone e cose meno buone, non è certo un grandissimo.
      se invece mi parli delle sue potenzialità allora sono d’accordo è potenzialmente un fuoriclasse assoluto.

  10. ma io non vorrei stare qui a difenderlo,sopratutto dopo inter-barca quando mi è salito sui coglioni e non potrà mai scendere e sopratutto dopo che è praticamente stato ceduto…però sarà che non lo avete visto con continuità ma fidaevi che è davvero impressionante…poi che deve dimostrare ancora(anche se 30 gol non giocando mai non sono mica chiacchiere)di essere un fuoriclasse capace di caricarsi la squadra sul groppone…i limiti li ho ciati sopra..ma peril resto è veloce,potente,ha tiro dalla distanza,freddezza sotto porta,duttilità(gioca a destra a sinistra prima e seconda punta senza problemi),ha un buon colpo di testa e capacità balistiche rilevanti..e ha 20 anni…mi rode perdere un giocatore cosi ma dopo certe rotture e certe cazzate tu vai via a calci in culo…è l’inter non la pro ebolitana…poi 28 milioni più 7,5 di bonus facilmente raggiungibili sono un buon motivo per voltare pagina…plusvalenza clamorosa,cosa fondamentale ormai pe il fair paly finanziario(avete visto il maiorca?)

  11. Le qualità di Balotelli sono straordinarie, pochi cazzi.
    Così come quelle di Pato ed entrambi (seppur per motivi diversi) non le hanno ancora dimostrate.

    Io fossi nell’inter non mi priverei mai di uno del genere. Piuttosto sacrificherei Milito o Maicon. Sono convinto che se gli dai responsabilità, smette subito di fare il cazzone.

  12. Come talento puro, Balotelli è il giocatore più forte dell’inter dai tempi di Ronaldo.

    1. …così come Pato dopo Sheva e davanti a Kakà.

  13. Eh lo so,anch’io non mi vorrei privare di Balotelli,mentre capisco benissimo la cessione di Maicon.
    Anche perchè bisogna far entrare del grano in cassa.
    Però capisco altrettanto bene che Balotelli all’Inter non è contento: non sente la maglia,non sente la Società,non sente i compagni,non crede nel progetto,non sente l’Inter.
    E se uno non è felice,aldilà dello stipendio che percepisce in quanto professionista,non riesce mai a rendere al massimo delle proprie possibilità.
    È giusto dunque,per lui e per l’Inter,che cambi ambiente.Uno scontento in casa è sempre fonte di problemi. Anche se,ti ripeto,sul piano tecnico la cosa mi dispiace moltissimo.
    Amen.
    Certo non è da sottovalutare quello che hai detto tu alla fine del tuo commento: una maglia da titolare potrebbe,FORSE,cambiare quanto sopra;magari continuando a giocare con il 4-2-3-1 con lui,Eto’o e Sneijder dietro Milito.
    Però ormai credo che la frattura sia insanabile anche perchè quel figlio di troia di Raiola fa di tutto per non farla guarire.
    Vedremo come si evolverà il mercato.

  14. Bhè, può darsi che non ami l’inter, ma non ama nemmeno il Manchester City..!

    Io ne sono convinto che se lo prendi, lo metti in campo, gli fai capire che molto dipende da lui, fa grandissime cose. Finchè lo tratti come una riserva che gioca l’ultimo quarto d’ora è chiaro che gli girano le palle e quando entra fa le buffonate…anche perchè comunque è un ragazzo che sa quanto vale e sa di essere fortissimo (e non è un difetto).

    Io non lo darei mai via. O almeno non lo farei senza aver tentato di farlo giocare da titolare.

  15. Balotelli per ora non ha fatto niente.
    Nè un consistente numero di gol in campionato (alla Pato) o gol decisivi (alla Eto’o). Si è solo trovato nella squadra che vinceva.
    Per ora tante parole pochi fatti… solo un talento che può esplodere. Beh io dico che questa è l’acqua calda. Qualunque talento può esplodere. Sta a squadra e allenatore trovare condizioni ottimali per farlo.

  16. Se Balotelli fosse stato nel Milan avrebbe giocato molto di più e probabilmente il suo processo di maturazione sarebbe più avanzato.

    Il giorno che metti questo come titolare fisso non c’è dubbio che diventerà grandissimo.

    La sua media gol è influenzata dal fatto di giocare spesso a partita in corso. Quando gioca dall’inizio segna in una partita sì e nell’altra no.

  17. L’unico dubbio è sulla sua testolina di cazzo, ma dopo essersi giocato un mondiale e una finale di Champions da titolare, non credo che continuerà più di tanto a fare il pirla.

  18. Può essere che tu abbia ragione.
    Cmq tieni conto che ha sempre segnato molto in relazione ai minuti giocati,quasi mai da titolare.
    Aggiungici che quando ha esordito,nel 2008,ha sostituito,SEGNANDO, Ibra per buonaparte del girone di ritorno.
    È Ibra che ha segnato a Parma,ma sono anche i gol di Balotelli che hanno tenuto lontana la Roma.
    Poi ha trovato Mou,che sul piano della disciplina non tollera nulla.
    Ora,con un nuovo allenatore,potrebbe giocarsi le sue chances ma non vuole farlo perchè vuole lasciare l’Inter.
    Poi c’è da dire anche che l’Inter,prima con Ibra e ora con Milito ed Eto’o,lo ha messo di fronte ad una concorrenza mica da ridere…..anche perchè,lo ricordo:

    Balotelli 59 pres. 20 gol
    Pato 77 pres.36 gol

    Fate la media……mica male il Marietto! Specie se si tiene conto del fatto che Pato è un titolare mentre Balotelli no,con conseguente ampia differenza di minutaggio!
    Con questo lungi da me l’idea di sminuire Pato che è fortissimo e mi piace molto così evito che qualcuno qui fraintenda 😉 ,semplicemente faccio notare quelli che sono i numeri e le potenzialità di Balotelli tenendo conto che ne ha ancora molte di pannocchie da mangiare.

    1. Tizio quando ha esordito nel 2008 ha fatto un sacco di gol inutili quelli del 2-0 e del 3-0, quando la squadra avversaria doveva scoprirsi.
      Pato ha già fatto gol “pesanti” quelli che sbloccano la partita.

  19. Io concordo con tizio. A Balotelli è mancata solo la continuità nello scendere in campo, anche per colpe sue, ci mancherebbe.

    1. soprattutto per colpe sue

  20. Beh,un gol del 2-0 è diverso del gol del 3-0.
    Un gol del 2-0 molte volte ti chiude la partita proprio perchè ti cava dalla pur sempre rischiosa situazione dell’ 1-0.Mi tornano alla mente le partite con Atalanta e Fiorentina ad esempio.
    Ma è un po’ sciocco questo modo di vedere le cose: conta segnare e le chiacchiere stanno a zero.
    Ovvio che Pato ha fatto “gol che sbloccano le partite”: gioca da titolare!!!! :mrgreen:
    Se non segna lui,al Milan vedono la porta solo con Hubble!!!
    All’Inter il buon marietto aveva davanti prima Ibra e ora Milito…..abbi pietà,non Huntelaar.
    Come al solito,ciò che taglia la testa al toro sta in quello che dicevamo con LPF nei commenti precedenti: se gli viene data la possibilità di giocare titolare con continuità allora si cambierebbe prospettiva: conferma o potenzialità smentite???? Sta tutto qui.
    Io,sono portato a credere che se giocasse di più avrebbe i mezzi per fare sfracelli,ma è solo una mia opinione,anche perchè raramente ho visto un giocatore giovane così completo sia sul piano tecnico che atletico. Senza contare la resistenza fisica,infatti mai ho sentito parlare di un Balotelli acciaccato,fragile,soggetto ad infortuni etc etc etc.
    Vedremo come gestirà il suo futuro lontano dall’Inter, specie se porterà la testa nel binario del professionista e non in quello del testa di cazzo.
    Poi c’è da vedere se la premier sarà il contesto per lui più adatto oppure no.
    Io cmq credo che se lo si valuta come calciatore indipendentemente dalla maglia che indossa (o dalla squadra per cui fa il tifo……) ci si dovrebbe rendere conto di avere davanti un grande talento.

  21. In tutto questo, se Moratti lo lascia partire conoscendo tutto il suo valore è perchè in effetti si deve proprio essere rotto qualcosa a livello di spogliatoio.

    1. O forse perché il suo valore non sono quei 60 milioni di cui tutti sparlano.
      Anche il Barça scaricò Dos Santos che sembrava un altro fenomeno e non l’ha più sentito nessuno 🙂

    2. No,però ora come ora 30 milioni li vale tutti.
      Per un ragazzo pagato 300.000 euro è una buona plusvalenza!
      Cmq io spero sempre che non parta.
      Ma parte.

Comments are closed.