Domenica 14 giugno 1981, stadio San Siro: alcuni di voi, soprattutto i più giovani, si chiederanno che diavolo di importanza può avere una partita di questo tipo. Eppure ce l’ha eccome, perchè il Milan, grazie all’uno a zero conquistato in casa contro il Monza, torna subito in serie A dopo una disgraziata stagione in serie B a causa della condanna subita per la vicenda del calcio-scommesse.
Erano altri tempi quelli: il 30 marzo il presidente Usa Reagan viene ferito in un attentato, mentre il 13 maggio Papa Giovanni Paolo II viene colpito da due proiettili sparati dall’attentatore turco Ali Agca. In Italia è l’anno dello scandalo P2, mentre nel calcio la Juve strappa lo scudetto alla Roma in una stagione piena di polemiche (culminate con il famoso gol di Turone).
Non fu un campionato facilissimo per il Milan, anche se all’inizio si pensava che i rossoneri avrebbero passeggiato, ma non fu affatto così. La squadra di Giacomini perse sei gare nel corso della stagione, e conquistò la promozione solo alla penultima giornata, grazie a un gol di Novellino a metà del primo tempo, contro una squadra già retrocessa da qualche settimana (e nella quale militavano due futuri rossoneri come Massaro e Colombo). Fu una vera e propria liberazione, il titolo del Guerin Sportivo fu “Bentornato Milan”, mentre alcuni giocatori rossoneri affermarono che sarebbe bastato qualche tassello in più per far tornare il Milan ai vertici del campionato italiano già dall’anno successivo. Le cose, purtroppo, non andarono esattamente così.

MILAN: Piotti, Tassotti, Maldera, De Vecchi, Collovati (46′ Icardi), Baresi, Buriani, Novellino, Antonelli, Battistini, Carotti . All.: Giacomini
MONZA: Marconcini, Motta, Pallavicini (50′ Viganò), Colombo, Cesario, Acerbis, Biffi, Saini, Tatti (77′ Ferrari), Massaro, Ronco. All.: Fontana
Arbitro: Parussini
Rete: 25′ Novellino

Posted by elbonito

31 Comments

  1. Buongiorno a tutti, rieccomi.

    Ho seguito praticamente niente, ma vedo che non è cambiato nulla: solito presidente che parla a cazzo, rinnovi assurdi e nemmeno l’ombra di mezzo progetto.

    Bene, direi che posso tornare a dormire che devo recuperare qualche ora di sonno.

    1. LPF! FINALMENTE!

  2. BENTORNATO lpf….in realtà qualcosa è cambiato….IN PEGGIO!

  3. a proposito melindo, khrin venduto in comproprietà al bologna….quindi ricapitolando, a parte il nuovo snejider e santon chi rimane sul tuo “progetto giovani”????

    1. Elbi, è stata ceduta la compartecipazione ed è stata acquistata la comproprietà di Benedetti, altro ragazzino promettente.

      Oltre a Toto Cutinho e Santon, allo stato attuale abbiamo biabiany, mariga e balotelli, comproprietà di Ranocchia, e sopratturro il mercato non è ancora chiuso, vedremo!

      Comunque 5 giocatori e mezzo non sono “gli unici giovani che avete sono santon e balotelli, tra l’altro con tanti problemi”. :mrgreen:

    2. e no caro melito, tu avevi parlato del progetto giovani relativo a questa stagione…. chissenefrega dei giocatori che sono in comprorietà, quelli li ha anche il milan cosa credi?

      tu avevi fatto dei nomi ben specifici, e di quei nomi ne sono rimasti ben pochi….eddai cosa ti costa dirlo, non ci hai preso… 😉

  4. Ho dato un occhio a commenti e post dei giorni scorsi.
    L’unica cosa su cui mi preme rispondere è il post di diavolino su Huntelaar: pure Gilardino faceva gol della madonna, ciò non toglie che fosse indegno della maglia del Milan.

    Huntelaar sarebbe da vendere senza alcun ripensamento, se non fosse per il fatto che le urgenze sono altre, specialmente a centrocampo dove se parte Gattuso (ma speriamo!) rimarrebbero solo Ambro, Flamini, Pirlo e Seedorf (…)

  5. Eh, che nostalgia. Non della B, di quella mia gioventù… 😀

    Ma B o non B, ricordo che non ero così incazzato contro la proprietà come lo sono ora. Sarà perché sono invecchiato e quindi più acido? O perché quella proprietà era povera e sfigatella, ma tutte le cazzate che ci racconta questa non ce le raccontò mai?

    Mah…

    1. marcovan, credo che allora si veniva da un periodo in cui si era abituati a vincere un po’ meno di quanto abbiamo vinto negli ultimi 20 anni, e quindi il paragone era meno doloroso rispetto a quello che facciamo adesso…per questo secondo me ci fu meno rabbia.

      non ritengo quella proprietà fosse meglio di quella di adesso, e sinceramente non la ritengo neanche più sincera visto quello che ha combinato.

      SB deve solo pensare a vendere la società e farsi da parte, lo avesse fatto l’anno scorso l’odio dei milanisti nei suoi confronti non sarebbe arrivato a questo livello…

  6. Io ne so quasi zero delle proprietà precedenti, ma mi è sempre stato detto che hanno fatto più danni che altro. Rivalutarle ora alla luce delle boiate di questa di proprietà non mi sembrerebbe giusto.

    Il problema di oggi è che sostanzialmente Silvio se ne frega. Lui sa che siamo scarsi, lui sa che i tifosi sono incazzati neri, lui sa che stiamo prendendo la merda dall’inter da anni. Ma se ne frega. Lui con noi ha chiuso (noi con lui pure), ora aspetta, se arriverà un’offerta venderà, nel frattempo restiamo in mano sua, appoggiati in un angolino.

    1. Ciao Lpf, bentornato.

  7. Amelia ha lanciato la minaccia cari signori

    1. Diavolo1990

      Non fare tanto lo sbruffone che la palla è rotonda e nel calcio non si sa mai… 🙄
      Milan 1999, Porto e Grecia 2004, Valencia 2004, Valencia 2005 e Liverpool 2005, Inter 2010 è la dimostrazione che anche le squadre meno quotate possono vincere 🙄

  8. io ho detto che sto tremando davanti alla minaccia di amelia…

  9. poi guarda,se l’inter l’anno scorso era una squadra poco quotata non oso pensare il milan cosa fosse…

    1. Diavolo1990

      In Champions era poco quotata. Soprattutto dopo il girone. Non era la più forte e nemmeno la favorita.
      Questo è un dato di fatto.

  10. Elbonito,ma se nei giorni scorsi ti abbiamo riportato nomi e cognomi con relativeatà,ma perchè insisti in una polemica stupida contraddetta dai fatti????
    Dillo che ti piace fare polemica con melito che fai prima!!! :mrgreen:

  11. Balotelli 20
    Santon 19
    Biabiany 22
    Mariga 23
    Coutinho 18
    Sneijder 26
    Pandev 27
    Thiago Motta 27
    L’anno prossimo arriva Ranocchia 22,già preso.
    Khrin, 20, continua ad essere nostro,va solo a fare esperienza
    E il mercato non è ancora chiuso:nel mirino Ozil 21, Mascherano 26,Schweinsteiger 25.
    Una vera squadra di vecchi!!!! 😆

    Una squadra di soli giovani non vince nulla a meno che non sia una generazione di fenomeni stile il Barcellona.
    Per tutte le altre ci vuole un giusto mix di giovani ed esperti facendo in modo che il ricambio generazionale sia graduale.
    Ci vuole molto a capirlo?
    Perchè insisti?

    1. vai a dirlo melito, lui aveva fatto questi nomi: ranocchia, khrin, bonucci, coutinho, balotelli, santon, biabiany.

      quanti ne rimangono di questi? due panchinari (santon e biabiany) e un primavera (coutinho). complimenti…

      p.s. ti spiego come funziona una comproprietà: il giocatore è di tutte e due le squadre, quindi tutte e due le squadre hanno gli stessi diritti. se ranocchia si confermerà un grande difensore, l’inter dovrà pagare l’altra metà del cartellino tanto…. questo non è prendere giovani dal vivaio, questo si chiama spendere e spandere, quello che fa l’inter. e fate benissimo eh…..MA NON MI VENITE A PARLARE DI PROGETTO GIOVANI!

    2. Diavolo1990

      Si ma pensano che se cresce il Genoa glielo dia per un tozzo di pane, perchè loro sono belli bravi buoni ma soprattutto ONESTI

  12. ah che non era la favorita mi sembra ovvio…in circolazione c’è il barca che secondo me nei prossimi anni vincerà tante ante champions…c’è il chelsea che non la vince da una vita ed è una squadra di tutto rispetto…c’è il bayern che ha fatto uno squadrone…ops c’erano…le abbiamo fatte fuori tutte

    campioni di russia,ucraina,germania,inghilterra,spagna…questo non viene mai detto…battute a parte comunque credo che egli anni a seguire tra barca e real ci resterà poco da dire in champions…l’inter per competere dovrebbe comprare e comprare(è sicuramente inferiore al barcellona)…non si può riuscire sempre a dare il 101% come l’anno scorso e far fuori squadre piu forti

    1. anzi non l ha mai vinta il chelsea

    2. Diavolo1990

      Secondo me diamo troppo per scontato che i valori si tengano a lungo.
      Anche il Barça del 2006 sembrava dovesse vincere tanto e poi ha dovuto aspettare tre anni in Cl e due in campionato.
      Il calcio è anche questo. Il campione che non fa più un cazzo e lo sconosciuto che non ti aspetti che diventa campione.

  13. L’inter partiva una passo dietro al Barcellona, come tutta Europa del resto.
    Per il resto il livello più o meno era quello di Chelsea, Real, Manchester. Nessuna di questa aveva certezze.

    1. giusto

  14. vai a dirlo melito, lui aveva fatto questi nomi: ranocchia, khrin, bonucci, coutinho, balotelli, santon, biabiany.

    Ma allora sei di coccio elbi, il tutto è partito da una nostra discussione sul rapporto della società Inter nei confronti dei giovani, ricordi?

    Ecco, parliamo proprio di questo: tu dicevi che l’inter non punta sui giovani e anzi la perla è stata “avete solo due giovani…”;

    Io dicevo che l’inter punta su un gruppo di 15 campioni e su un ricambio in prevalenza giovane, quindi alla luce di cio’, se arrivano biabiany, couthinho, si riscatta mariga, si acquista la comproprietà di ranocchia (io rimango convinto arriverà a gennaio), chi tra me e te caro il mio FENOMENO si è avvicinato piu’ alla realtà?
    E in tutto questo la sessione di mercato non è ancora terminata! Vedremo!

    Non avevo previsto la cessione (in comproprietà) di Khrin? Non ho azzeccato la destinazione di bonucci? e allora? Tu hai deliberatamente ignorato i 5 giocatori e mezzo di cui sopra.

    Comunque di fatto allo stato attuale abbiamo 15 campioni e 5 giovanissimi, mi sembra quindi che il ricambio sia in prevalenza giovanissimo, no? Quindi l’Inter punta sui giovani, a meno che i vertici , allenatore compreso non pensano di fare tutta una stagione con i 15 di cui parlavo!

    1. Diavolo1990

      15 campioni 😯 😯
      Ma se vi han di fatto retto la baracca Samuel, Maicon e Milito… 😐
      15 campioni puahahah mi sembra di sentire Galliani

    2. Campioni, non fuoriclasse (tipo vecchio dinho, messi, kakà, xavi, CR), diavolino.

      Alcune domande:

      Cesar, maicon, lucio, il capitano, milito, cambiasso, eto’o, wesley, samuel, dimmi, in quante squadre al mondo non sarebbero titolari? due, tre? 😛

      Balotelli, chivu, pandev, stankovic, motta, dimmi, in quante squadre italiane non giocherebbero titolari? una, due? 😛

      Quante altre squadre al mondo possono vantare un parco giocatori di questa levatura? quattro, cinque? 😛

  15. Ma se vi han di fatto retto la baracca Samuel, Maicon e Milito… 😐

    Che poi scusa, chiaro che sono stati determinanti quei tre, ma è altrettanto chiaro che ogni squadra al mondo se le togli i tre pilastri (anche se io aggiungerei wesley e i due capitani) crolla.

    Immagina il Milan senza nesta, tiago silva e ronaldinho…
    Il MU senza roney, Giggs e Nani…
    Il Chelsea senza Lanpard, Drogba, Malauda e Terry…
    Il Barca senza Xavi, Messi, Puvol, Iniesta…

    Sono pilastri fondamentali, ma poi le partite si giocano in 11 (a volte 10, raramente in 9) e quelli da soli vincerebbero una mazza!

  16. “Posso coprire sia il ruolo di centrale che quello di esterno. Farò quello che il mister mi chiederà di fare. Però penso di essere più adatto al ruolo di centrale.”

Comments are closed.