Che dire, ora che tutto è andato bellamente a puttane, in una stagione dove l’unica nota lieta è la qualificazione diretta alla Champions del prossimo anno, senza l’ostacolo estivo dei preliminari?
Le parole sprecate sono state tante.
Da parte mia ci sono state spesso parole di elogio nei confronti del tecnico di Livorno, nei momenti in cui la sua mano è stata decisiva per qualche grandissima impresa … anche se, sarà un caso, ora come ora non ne ho memoria.

L’unica cosa che mi viene in mente, ora come ora, è un film di Spike Lee: la 25° ora.
L’unica cosa che mi viene in mente è il monologo di Edward Norton, un interminabile sfogo contro i lati negativi, dal suo punto di vista, della società americana. Lo stesso gioco può essere applicato alla situazione rossonera ora.

Ho pensato: perché no. Fanculo.

Fanculo ad una squadra che non ha un gioco, che non ha uno schema decente e che si basa esclusivamente sulla figata del giocatore sano di turno.

Fanculo ad un portiere che deve giocare sempre e comunque, anche quando è sul ciglio del baratro a livello fisico, dove ogni movimento è a rischio strappo o stiramento.

Fanculo ai centrali che giocano terzini, fanculo ai terzini che giocano trequartisti, fanculo ai centrali scarsi che si credono fenomeni, fanculo ai mediani cinquantenni che non reggono il passo neanche contro un avversario nemmeno troppo giovane, fanculo ai rigori regalati, fanculo ai palloni donati al Pallone d’Oro di turno, fanculo agli arbitri che non vedono un pallone dentro la porta di un metro, fanculo ai guardialinee che si chiamano Romagnoli, fanculo alle riserve dei trentenni titolari che hanno 20 anni più dei titolari stessi, fanculo ai rinnovi ventennali ad ex-giocatori da 10 anni.

Fanculo ad un allenatore che non è capace di allenare la propria squadra, che non ha i coglioni / non ha il coraggio / non ha la stoffa / non capisce / non sa che si può cambiare Ibra quando non è in forma (non è assolutamente il caso di domenica, però), che non sa che può far giocare quel cazzo di argentino finto biondo con la moglie patata.

Fanculo ai ventenni in tribuna, fanculo ai terzini destri proprio bravi come De Sciglio lasciati in primavera quando tu ansimi in attesa della luce del Supremo in quel di Barcellona con il nonno di Zambrotta.

Fanculo alla mossa geniale di andare a perdere in casa con la Juve all’andata, per poi, quando la partita di ritorno può andare bene, cambi El Shaarawy per mettere Inzaghi che ha i polmoni a Milano Marittima e non ha preso il Ventalin.

Fanculo alle sconfitte in casa con una squadra di Serie C in maglia coloro onoranza funebre, fanculo ai pareggi raggiunti all’ultimo secondo in casa contro il Bologna, fanculo a due Derby persi contro uno delle Inter più scarse degli ultimi anni, fanculo agli scontro diretti a malapena pareggiati ma quasi sempre persi.

Fanculo agli scarsi africani di 27 anni a malapena titolari in una squadra francese non di prima fascia, fanculo all’idea di lasciare in panca Aquilani “perché poi devo riscattarlo” e così fai giocare Muntari titolare, e fanculo all’idea di dover vedere Muntari nel Milan e fanculo ad un centrocampo formato da 3 mediani e non un’idea che sia un’idea.

Fanculo agli scudetti rubati, fanculo agli scudetti di cartone, fanculo all’UEFA che si sta ancora leccando le ferite per non avere una spagnola in finale a Monaco, fanculo alla sfiga nera che ci ha tolto Cassano e ce l’ha ridato ora che è troppo tardi, fanculo a chi non ha voluto dare via Pato perché è defunto e fanculo a chi ha voluto dare via Pato perché lo puoi ancora recuperare.

Abbiate pazienza.
L’unica cosa che mi sia venuta in mente è la parola fanculo, e la parola fanculo va santificata come si deve.

Posted by zeussemper

Editorialista rossonero e programmatore web

14 Comments

  1. FANCULO!

  2. Fanculo a chi mette sotto contratto africani scarsi presi dalla panchina dell’undicesima classificata del campionato francese…..
    Fanculo ad un portiere che si chiama come una strega, è una pippa, e metterlo significa partire sotto di un gol.

  3. bel post, indipendentemente dai punti su cui si può essere daccordo o meno, perchè cita un gran film, anche se peraltro non il migliore di Spike Lee (He Got Game da cestista mi fà sburrare), con un pazzesco Edward Norton (che però su American History X fu da inchino commovente e solenne)…

    Su Allegri abbiamo discusso, stradiscusso e discuteremo ancora, quindi passo….

    Abbiati; per talento e abilità per me è tra i migliori 3 portieri italiani al momento (quelli veramente decisivi), però troppo spesso incappa in cagatine, e francamente mi sono rotto il cazzo delle sue solite 6/7 partite all’anno in cui nel primo tempo esce per infortunio… (ciò testimonia ancora come il nostro staff di preparatori atletici sia inadatto, perchè puttana eva ok la fragilità, ma solo a noi i portieri hanno a testa 8 infortuni muscolari a stagione??? anche quì, un altro indizio che fa una prova, sempre la stessa)

    De Sciglio; bravo è bravo, e anche tanto, un altro prodotto del settore giovanile su cui puntare, ma chi se lo aspettava che potesse entrare così bene e con così tanta personalità nel derby?? Nessuno, perchè di quanto fosse buono ce ne eravamo accorti, ma non talmente tanto da essere una primissima riserva/quasi titolare… ok che abbiamo dei terzini molto approssimativi, però alla prima partita di merda già me li vedevo i soliti tifosattoli “eeeh ma mica è un granchè sto De Sciglio!!”, proprio come col povero El Shaarawy, già etichettato come possibile bidone (a proposito tra uno come Lamela, che ha un talento pazzesco, ma è un montato che gioca sfavatissimo, e uno come il Faraone, che ha talento lui pure, ma quando entra in campo si mangia l’erba e da tutto per la maglia, scelgo Stephan ora, e in un altra vita)

    Aquilani; fino a Dicembre lo avrei riscattato subito senza neanche pensarci un secondo, daltronde stava facendo la differenza, un giocatore della madonna… poi l’infortunio e il classico leit motiv della carriera del romano; un problema, deve star fermo 3 settimane, poi un mese, poi un mese e mezzo, e quando torna, è uno scarpone scarsissimo, da C2 di bassa classifica…. discorso sulle presenze a parte, non riscatterei un giocatore che sia che giochi alla Roma, o al Liverpool, o alla Juve, o al Milan, tutti gli anni incappa nel solito infortunio da cui non riesce più a recuperare, anche perchè c’è già in arrivo un Montolivo cazzuto e voglioso.

    Mercato; considerando che perdiamo Van Bommel, Seedorf, molto probabilmente Aquilani, e forse Flamini, Montolivo è il primo nuovo, Traorè a quanto ho visto è uno alla Muntari, o alla Nocerino, per cui non penso sostituisca Van Bommel… ne mancano due, vedremo che cazzo succederà.

  4. gran bel post

    che dire , si continua con la linea degli acquisti a parametro zero come Taiwo Mexes , adesso tocca a Traore

    sinceramente non seguo il campionato francese e aspetto di vederlo giocare prima di giudicare

    se sono questi gli acquisti per ringiovanire la rosa , non credo che in coppa andremo molto lontano

  5. Non riesco a non pensare che state/stiamo dicendo tante cose giuste in questi giorni, però c’è un unico fatto, gravissimo, che ci è costato il campionato e che sposta di 180 gradi le valutazioni che noi tutti facciamo:

    i 10 giorni di stop per la morte di Piermario Morosini dovevano essere decisivi in positivo per riflettere sulla gara con la Fiorentina, per recuperare giocatori, per ritrovare cattiveria e fame e migliorare la forma fisica. Io non so cosa abbia fatto Allegri in quei 10, probabilmente ha organizzato tornei di briscola, però siamo andati in campo col Bologna con un atteggiamento vergognoso e lì abbiamo perso lo scudetto.

    Se quel giorno fossimo scesi in campo e giocato per i primi 20 minuti a tutta birra avremmo vinto lo scudetto. E ci sarebbero tanti fanculi in meno.

    1. …poi ognuno rimpiange ciò che vuole. C’è chi dice che con 10 infortuni di meno avremmo vinto, chi dice che con 15 gol in più degli attaccanti avremmo vinto, chi dice che con 10 milioni oni oni (mica bruscolini ini ini) d’ingaggio di Tevez avremmo vinto, chi dice che con 6 punti in più negli scontri diretti avremmo vinto.

      Per me bastavano 10 giorni di concentrazione pre-Bologna e 20 minuti a razzo per far capire che non c’era trippa per gatti. Chiedo poco.

    2. nicco RED_BLACK 9 Maggio 2012 at 23:51

      quotone, quotinissimo!! Specie sul torneo di briscola!!!

  6. Io sono sempre convinto che lo scudo l’abbiamo perso con la Fiorentina, più che con il Bologna. Va beh, oramai sono discorsi tipo quello sul sesso degli angeli …
    Credo che questo allenatore non faccia per noi, questo scudetto era da vincere, soprattutto in funzione del fatto che l’anno prossimo sarà più dura, perchè la Juve si rinforzerà ulteriormente: quest’anno la Juve era una squadra scarsa, dovevamo vincere, invece abbiamo perso. Vedremo l’anno venturo…

    1. La partita col Bologna abbiamo avuto 10 giorni per prepararla, con la ferita aperta della Fiorentina che doveva fare da spinta per non ricadere in quell’atteggiamento sufficiente e passivo.

      Disastroso Allegri in quella settimana, vorrei sapere cosa ha fatto quei giorni.

      Non ci sono Fabregas, Tevez e tutti gli errori di Galliani, infortuni, gol di Muntari, che possano lontanamente insidiare Milan-Bologna, lo scempio di Allegri.

      1. Nella questione carica hai pure dimenticato che era una giornata in cui si potevano sulla carta prendere punti (quella sera c’era juve – Roma)

  7. la madre di tutte le sconfitte passa già dalla formazione con la Fiorentina

    Mexes che già con il Barcellona era in apnea , Seedorf e Robinho completamente vuoti

    in compenso il faraone in tribuna , Maxi Lopez Yepes Flamini Gattuso ed Aquilani in panchina

    è mancato un poco di turn over con Fiorentina e Bologna , bastava inserire prima qualche panchinaro fresco come ha fatto poi con il Chievo Allegri ,
    inutile continuare a spremere gli stessi vedi Nocerino

    bastava farlo prima e lo scudetto sarebbe stato molto probabilmente nostro

    1. non vorrei contraddirti sempre ma devo farlo, con la fiorentina robinho non giocò,entrò al posto di emanuelson a aprtita in corso, seedorf non fu nemmeno convocato, cosi come flamini! maxi lopez invecè gioco e secondo me lo fece molto bene!!!

      1. Che precisino… 😛

        Devi prendere il significato di quello che dice boldi, e cioè che Allegri è scimunito. E su quello ha ragione lui.

        1. e su quello non ci sono dubbi!

Comments are closed.