Mi pare ovvio che le discussioni sui due punti ingiustamente perduti a San Siro contro la Juventus non si siano ancora placate, il clamore suscitato dal quel metro non visto da Buffon rieccheggia ancora tra le mura degi uffici di Nicchi e compagnia cantante.

É altrettanto vero che se non riuscissimo a fare tre punti a Palermo, forse tutto potrebbe non avere senso. La squadra di Zamparini non sta godendo di un momento di forma straordinario, ma tra le mura di casa é sempre un avversario temibilissimo.

Il Milan dal canto suo sta viaggiando a vele spiegate, grazie al momento di forma ritrovato di molti giocatori e nonostante un numero impressionante e difficilmente spiegabile di infortunati.

Pato sta correndo la sua personalissima corsa contro gli stiramenti: la sua assenza contro il Palermo non fa piú alcuna notizia, la nostra abitudine alla sua mancanza in campo sta facendo dimenticare tutte le sue ottime prestazioni passate, lasciando inoltre un piccolo e crescente rammarico per la sua mancata partenza. Se avesse avuto ragione Galliani nel tentare di vendere il giovane brasiliano di Pato Branco?

La difesa, orfana di Rocky Mexes, dovrà contare su Thiago Silva e, forse, Yepes o Bonera, anche se la presenza di entrambi i centrali non é cosi scontata. A centrocampo i soliti Nocerino, Emanuelson, Ambrosini e Van Bommel dovranno contendere i palloni ai siciliani, cercando cosí di innescare gli attacchi di Ibrahimovic e compagnia.

Sicuramente la prestazione dello svedese in Nazionale ha dato l’ennesima dimostrazione che, se lasciato riposare per qualche giorno senza eccessivi sforzi, l’apporto alla manovra cresce in maniera esponenziale, soprattutto a livello mentale.

Una vittoria a Palermo, oltre a sfatare un tabú, darebbe un grandissimo slancio e ci permetterebbe di mantenere, nel peggiore dei casi, invariate le distanze con una Juventus impegnata in casa contro un Chievo orfano del proprio capitano valdostano, squalificato per una giornata (deja vu di moggiana memoria).

Posted by zeussemper

Editorialista rossonero e programmatore web