Seconda sfida in assoluto tra Milan e Benevento dopo il famigerato pareggio dell’andata, che segnò l’esordio di Rino Gattuso in panchina. Squadre in campo alle 20.45.

La squadra di Roberto De Zerbi sarà – verosimilmente – retrocessa dopo questa giornata, comunque vadano le altre. Il -15 dalla Spal è indicativo di un campionato nato male, dove però i campani non hanno mai ceduto del tutto dando vita a risultati comunque decenti per il loro tasso tecnico; su tutti, gli “scherzi” riusciti a Milan e Sampdoria o le vittorie davanti al proprio pubblico contro Chievo, Verona e Crotone. Solo 1 dei 14 punti giallorossi è arrivato fuori casa, però, e l’attesa è durata fino alla 32a giornata (2-2 a Reggio Emilia, sponda Sassuolo). Tra i convocati del Milan fuori Calhanoglu oltre a Conti e Romagnoli.

La Gazzetta dà per probabile un passaggio al 4-4-2 per i rossoneri. G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Zapata, Rodriguez; Borini, Kessié, Biglia, Bonaventura; Cutrone, Silva sarebbe l’11 in questo caso. Panchina per Montolivo, Suso (entrambi rientrerebbero in gioco in caso di 4-3-3) e Kalinic. 4-2-3-1 per il Benevento con: Puggioni; Sagna, Djimsiti, Tosca, Letizia; Cataldi, Sandro; Brignola, Iemmello, Djuricic; Diabatè. Unico ballottaggio Brignola-Lombardi. Prima, però, c’è da tenere d’occhio Sassuolo-Fiorentina in chiave EL, alle 18. Atalanta-Torino e Lazio-Samp le sfide di domani nella lotta per il sesto posto. A San Siro arbitra Mariani di Aprilia, assistito da Abisso-Carbone al Var.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014