Dopo la sconfitta “attesa” con l’Atalanta il Milan torna in campo per i quarti di Coppa Italia, nella seconda stracittadina di stagione contro l’Inter. La prima era il famoso 3-2 firmato Icardi, che nonostante il risultato sembrava il segnale di un possibile risveglio milanista.

Si prospetta il derby più deprimente dai tempi del girone di ritorno 2009-10 (quello del 2-0 interista in 10 uomini, 9 nei minuti finali). Solo che all’epoca il Milan quantomeno era secondo in classifica e nonostante le tante parole sull’età media molto alta dava l’impressione di potersela giocare, anche prima di quella partita. A dir la verità nelle ultime partite anche l’Inter ha accusato un po’ di difficoltà, perdendo contro Udinese e Sassuolo in campionato. Turnover annunciato, più nel Milan che nell’Inter.

4-3-3 confermato per Gattuso con: Storari; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Locatelli; Suso, Cutrone, Bonaventura. Ballottaggio Cutrone-Kalinic, gli altri dovrebbero sedersi in panchina. 4-2-3-1 per Spalletti con: Padelli; Cancelo, Skriniar, Ranocchia, Nagatomo; Vecino, Gagliardini; Candreva, B. Valero, Perisic; Icardi. Turnover in difesa, ma non nei reparti avanzati per la terza in classifica. La vincente affronterà in semifinale la Lazio, mentre dall’altro lato del tabellone si giocherà la prossima settimana. Guida arbitrerà la partita, con il duo Massa-Vuoto al Var.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014