Torna la sfida infinita che per molti aveva “sostituito” il derby d’Italia prima di questi ultimi anni. Milan e Juventus in campo alle 18 per l’undicesima giornata di campionato.

Dopo quattro anni senza soddisfazioni, da quel successo nel 2012 firmato Robinho in piena rimonta di fine andata, la scorsa stagione è finita con due vittorie per parte; per il Milan, l’andata di campionato e la finale di Supercoppa (che portano il marchio rispettivamente di Locatelli e Pasalic) e le due sconfitte per 2-1 in Coppa Italia e al ritorno; quest’ultima con il controverso rigore per fallo di mano di De Sciglio nel recupero. Nel mezzo, l’estate dello “scambio” De Sciglio-Bonucci (che non ci sarà stasera) e dei vari acquisti. Matuidi, Costa e l’oggetto misterioso Howedes per la Juve, rosa rivoluzionata per il Milan.

Conti, Bonaventura e Calabria infortunati, Bonucci come detto squalificato. Il 3-4-2-1 del Milan potrebbe presentarsi così: G. Donnarumma; Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Abate, Kessié, Biglia, Borini; Suso, Calhanoglu; Kalinic. Possibile anche la presenza di Musacchio dietro, con Borini largo a destra e Rodriguez a sinistra. Solito 4-2-3-1 per la Juve con: Buffon; Lichtsteiner, Rugani (Barzagli), Chiellini, Asamoah; Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. Assenti Howedes e Benatia, oltre al mai visto Pjaca. Arbitrerà Valeri, con il duo Di Bello-Vuoto al Var. Roma-Bologna l’anticipo serale, mentre domani si giocheranno Benevento-Lazio, Napoli-Sassuolo e Verona-Inter.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

4 Comments

  1. Borgofosco
    Mario De Magistris 28 Ottobre 2017 at 14:01

    E’ iniziata all’inizio del secolo scorso e non finirà mai… è “la sfida infinita”. La rivalità tra Milan e Juventus non ha eguali al mondo. Peccato che di tanto in tanto questa sfida vienga sporcata da personaggi squallidi come Tagliavento. Meglio non ricordare,,,altrimenti il barbiere di Terni farà ancora danni al Milan così come li ha fatti negli ultimi due derby. Questa sera speriamo che il fischietto di Roma 2 sia all’altezza di questa sfida. E’ la prima volta che la dirige e per lui dovrebbe essere un onore ed un ricordo da annoverare negli annali per poter dire ai nipotini: -ho diretto Milan-Juventus…la sfida infinita-

  2. Borgofosco
    Mario De Magistris 28 Ottobre 2017 at 14:04

    E’ incominciata all’inizio del secolo scorso e non finirà mai… è “la sfida infinita”. La rivalità tra Milan e Juventus non ha eguali al mondo. Peccato che di tanto in tanto questa sfida venga sporcata da personaggi squallidi come Tagliavento. Meglio non ricordare,,,altrimenti il barbiere di Terni farà ancora danni al Milan così come li ha fatti negli ultimi due derby. Questa sera speriamo che il fischietto di Roma 2 sia all’altezza di questa sfida. E’ la prima volta che la dirige e per lui dovrebbe essere un onore ed un ricordo da annoverare negli annali per poter dire ai nipotini: -ho diretto Milan-Juventus…la sfida infinita-

  3. Leggo la formazione prevista e sudo freddo. Pensare di schierare il famigerato duo: Abate-Zapata contro gli attaccanti della Juventus e’ follia pura. Altrettanto sbagliato
    il paracarro Kalinic contro la loro difesa. Vabbe’, tifiamo e speriamo.

  4. Milanforever

    Scrivo a caldo perchè queste sono partite che ti fanno stare male.
    Ti fanno stare male perchè ti accorgi che la partita è stata sostanzialmente molto equilibrata, almeno fino al 2 a 0, e che ai punti avremmo anche meritato di essere sopra. Invece… invece loro hanno Higuain e noi Kalinic.
    Questa sera fai fatica a trovare particolari colpe anche a Montella. La squadra era entrata con il giusto piglio e concentrazione. In neo più grosso lo vedo nella troppa prudenza. Noi solo con Kalinic davanti potremo anche battere il Chievo o l’Udinese o la Spal, ma non potremo mai vincere con quelle che contano.
    L’annata è andata. Se si crede in una alternativa si più anche cambiare panchina, ma non credo che chi arriverà potrà trovare in poco tempo la quadratura del cerchio.

Comments are closed.