Precedenti storici negativi con l’Udinese, per essere una squadra di media classifica della serie A italiana. Due sconfitte lo scorso anno, tra cui quella della mancata espulsione “della discordia” di De Paul, con al massimo una vittoria nelle stagioni precedenti; un ricordo che è quindi un motivo extra per ribaltare la tradizione, oggi alle 15.

Il passaggio al 3-5-2 (o 3-5-1-1) sembra confermato per i rossoneri. Dall’altra parte la squadra del friulano Delneri, ancora una volta rinnovata parecchio da un’estate all’altra; fuori Widmer e lo squalificato Pezzella, mentre nel Milan è indisponibile Conti (fino a marzo) più Antonelli rimasto fuori a scopo precauzionale. Probabile formazione con: G. Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Abate, Kessié, Biglia, Calhanoglu, Rodriguez; Suso, Kalinic (Silva). Torna titolare Rodriguez, si rivedono in panchina Gomez e Mauri; in pratica una rosa convocata per intero, se si escludono Paletta e gli indisponibili.

4-1-4-1 per la risposta dell’Udinese con: Scuffet; Larsen, Danilo, Nuytinck, Samir; Behrami; De Paul, Barak, Jankto, Lasagna; Maxi Lopez. Alla stessa ora, dopo i successi di Inter, Fiorentina e Roma e la sfida dell’ora di pranzo tra Sassuolo e Juventus, il primo inedito derby campano in A tra Napoli e Benevento, seguito da un’altra sfida importante per l’Europa (strano a dirsi) come Chievo-Atalanta delle 18. Al termine, posticipo serale tra Genoa e Lazio a chiudere la giornata. A Milano arbitrerà Guida, addetti al Var Abisso-Minelli.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

3 Comments

  1. Borgofosco
    Mario De Magistris 17 Settembre 2017 at 11:32

    Con buona pace di Milanforever devo ancora una volta stigmatizzare la designazione arbitrale. Giuda è un arbitro notoriamente anti-milanista ed era quarto uomo a Roma nella disfatta milanista. Anche lui quanto meno è da considerarsi un menagramo….gettare molto sale, come avrebbe fatto Totò, al suo ingresso in campo. Bando agli scherzi questo signore è l’arbitro di Milan-Sampdoria 0-1 con la ‘perla’ di aver concesso un rigore contro il Milan (tuffo del simulatore Quagliarella come quello di Luis Alberto in Lazio-Milan) ed una espulsione di Josè Sosa. Se questo si somma ad altre partite da lui scandalosamente arbitrate contro il Milan… beh caro Milanforever…mettiti il cuore in pace se poi io ‘sparerò’ contro quieto ‘signor Giuda’ che è uguale se non peggiore di Rocchi. Ps Il ‘nostro’ di Firenze ha fatto scandalo anche in Europa.. così come Tagliavento….I soliti arbitri italiani nonostante il Var?

    1. Milanforever

      Ma mi elenchi qualche arbitro che ci possa andare bene???
      Contestare il rigore di domenica scorsa è pura follia. Sbattere la testa contro il muro a Kessie piuttosto.
      Siamo rimasti solo noi italiani ad avere la mania (e l’alibi) degli arbitri. Roba da altri tempi.

      Con questo non voglio certamente dire che non ci sono errori a stufa… il tentativo del (o della) VAR serve a questo.

  2. Borgofosco
    Mario De Magistris 17 Settembre 2017 at 18:24

    Grazie al Var oggi tutto bene con arbitri e assistenti! Questo è quello che desidero nonostante sia stato annullato un gol al Milan per una questione di millimetri. Si sono comportati bene sia Guida che Abisso che sono arbitri che io non stimavo. Speriamo bene e speriamo che il Var ‘mi metta a tacere’ per le contestazioni che da sempre faccio agli arbitri.

Comments are closed.