Si ricomincia dopo la sosta nazionali. Sarà la Lazio dell’Inzaghi “meno famoso” ma finora con più successo da allenatore del fratello l’avversaria domenicale del Milan di Montella.

In una partita che era data a rischio rinvio, come mezza Serie A; e che mette i rossoneri contro i “supercampioni d’Italia” uscenti che però hanno faticato un po’ nelle prime due uscite stagionali. Due i punti di scarto, dati solo da un maggior cinismo contro una squadra di bassa classifica finora. Tra i convocati del Milan torna Bonaventura, fuori invece Conti tornato malconcio dalla partita con Israele. Con lui restano fuori i primavera e i due difensori ormai ai margini Paletta e Gomez. Per il resto, dopo le cessioni last minute di Sosa e Niang, ci sono tutti.

G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Musacchio, Rodriguez; Kessié, Biglia, Montolivo; Suso, Cutrone, Borini (Calhanoglu). Questo il probabile schieramento rossonero con il 4-3-3. Risponde la Lazio con: Strakosha; Wallace, De Vrij, Radu (Bastos); Basta, Parolo, Leiva, Lulic; Milinkovic, Luis Alberto; Immobile. Solo un paio di ballottaggi minori per il 3-4-2-1 di Simone Inzaghi. Dopo il rinvio a data da destinarsi di Samp-Roma, c’è attesa per le condizioni meteo del pomeriggio che parlano di temporale su Roma, ma si sa che spesso anche un errore di una-due ore nelle previsioni cambia da così a così le partite. Arbitro della partita Rocchi, addetti Var Massa e Aureliano.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014