Per la quartultima giornata di campionato c’è un big match. E che big match, visto che vincendo la Roma potrebbe tenere aperto un flebile spiraglio per il campionato.

Il tutto mentre il Milan dovrà guardarsi alle spalle a seconda dei risultati di oggi pomeriggio; Genoa-Inter e Sassuolo-Fiorentina sono le partite (pericolose) delle 15 da tenere d’occhio. Ormai Lazio e Atalanta fuggono via, e forse per un Milan abituato a fare meglio con le grandi è meglio affrontare la Roma. Cinque gli assenti in casa rossonera: Abate, Antonelli, Romagnoli e Bonaventura, con il centrale difensivo che dovrebbe tornare contro l’Atalanta, a loro si aggiunge lo squalificato Kucka (e l’escluso Poli, causa convocazione del primavera Gabbia come settimo difensore).

4-3-3 verso la conferma con: Donnarumma; Calabria, Paletta, Zapata, Vangioni (De Sciglio); Fernandez, Sosa, Pasalic; Suso, Lapadula, Deulofeu. In panchina quindi Locatelli e Bacca, si rivede anche Bertolacci. La Roma replica con un 4-2-3-1. Szczesny; Emerson (Peres), Manolas, Fazio, J. Jesus; Paredes, De Rossi; Salah, Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko. Totti e Perotti in panchina per una possibile staffetta nel finale. Il Napoli, rivale dei giallorossi per il secondo posto, ha già vinto 3-1 con il Cagliari ieri; Roma quindi obbligata a vincere. Pescara-Crotone e Empoli-Bologna completano il lotto delle sfide salvezza, insieme a quella tra Genoa e Inter.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014