Arriva subito la possibilità di centrare il terzo posto per il Milan, impegnato in casa con il Pescara di Oddo che finora ha raccolto 7 punti, oggi alle 15.

L’ex terzino del Milan è stato promosso ad allenare la prima squadra nel maggio 2015; sfiorando subito la promozione, che ha ottenuto proprio nella scorsa stagione vincendo i playoff contro il Trapani di Cosmi. Pochi i nomi grossi, ma a sorpresa ci sono altri tre ex rossoneri: Alberto Aquilani, l’ex simbolo del “progetto tradito” secondo qualcuno (e cioè Bryan Cristante) e il terzo portiere Gabriele Aldegani, cresciuto nella primavera rossonera. Milan reduce dalla batosta di Genova e che può puntare al nuovo sorpasso sul Napoli; per il Pescara invece c’è da tenere a bada Empoli e Palermo in una lunghissima rincorsa salvezza.

Al Milan mancano i 6 infortunati (con Antonelli e Montolivo) e lo squalificato Paletta. 4-3-3 confermato e più “titolare” possibile con: Donnarumma; Abate, Gomez, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Locatelli, Sosa; Suso, Bacca, Bonaventura. Ballottaggio Sosa-Niang, il secondo potrebbe riposare con Jack che tornerebbe alla sua vecchia posizione di ala. Emergenza per il Pescara che oltre a Gyomber, Zuparic e Verre perde anche lo squalificato Campagnaro; il 4-3-2-1 di Oddo prevede in porta Bizzarri; Zampano, Coda, Fornasier, Biraghi; Memushaj, Brugman, Aquilani; Benali, Mitrita; Caprari. Cristante, Pepe e Manaj relegati in panchina. Arbitrerà Daniele Doveri di Roma 1.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014