Lunedì 6 giugno, ore 20.45, Stadio Marcantonio Bentegodi. Ultimo test prima dell’Europeo: l’Italia di Conte già ridotta a 23 elementi affronta la Finlandia, che come la Scozia è rimasta fuori dall’europeo.

Mai qualificati a un torneo maggiore dalle Olimpiadi 1980, e comunque mai ai Mondiali né agli Europei, gli scandinavi sono riusciti a pareggiare 1-1 con il Belgio qualche giorno fa. Probabile 5-3-2 per il loro ct Backe: Hradecki; Arkivuo, Arajuuri, Toivo, Halsti, Joronen; Ring, Sparv, Hetemaj; Eremenko, Phojanpalo. D’altronde il 67° posto nel ranking mondiale vorrà dire qualcosa (l’Italia è al 12°), se dal campionato italiano arrivano solo buoni attori di squadre di bassa classifica come Moisander della Samp e Hetemaj del Chievo o un’ex meteora come Eremenko. Di qua c’è invece la nazionale azzurra che senza stupire in chissà che maniera ha comunque ottenuto una vittoria con la Scozia che fa morale, peraltro in campo neutro come lo sarà in Francia.

Sarà ancora 3-5-2 con qualche cambio rispetto all’undici di domenica scorsa. Conferme per il trio difensivo e il centrocampo, entrano El Shaarawy e la coppia d’attacco. Formazione con: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Florenzi, T. Motta, Giaccherini, El Shaarawy; Immobile, Zaza. Nelle altre amichevoli vincono bene le nostre rivali del girone Belgio e Svezia (3-2 con la Norvegia e 3-0 al Galles) bene anche Francia e Germania contro Scozia e Ungheria. Una botta per Khedira. Nei giorni precedenti era arrivato un 1-0 per l’Inghilterra sul Portogallo, firmato da un difensore, Smalling, mentre la Spagna (la penultima a finire le amichevoli con la Georgia domani; chiude il Portogallo dopodomani con l’Estonia) aveva steso per 6-1 la Corea del Sud. Tanti quindi i gol, neanche un pareggio, quando mancano solo 4 giorni al fischio d’inizio di Francia-Romania.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014