Sabato 7 maggio, ore 20.45, Stadio Renato Dall’Ara. Meno due giornate: dopo aver buttato via il sesto posto con i punti persi contro Carpi, Verona e Frosinone il Milan ha a disposizione l’ultimo tentativo contro il Bologna.

Molto rapidamente, le formazioni. Per Donadoni saranno indisponibili Morleo e Destro oltre a Zuculini. 4-2-3-1, con: Mirante; Rossettini (Mbaye), Oikonomou, Gastaldello, Masina; Brighi, Diawara; Mounier, Brienza, Giaccherini; Floccari. Formazione molto italiana con 8 titolari, salvezza ormai acquisita (basta un punto in due gare, ma anche con due sconfitte dovrebbero vincere sempre tutte le squadre dietro). Per ora fuori Abate e Antonelli, oltre a Bonaventura e Menez: formazione da reinventare per Brocchi. 4-3-1-2 con: Donnarumma; Calabria, Alex, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Mauri; Honda; Bacca, Balotelli. Tre primavera aggregati, De Santis, Locatelli e Vido, si rivede Diego Lopez in panchina.

Dopo l’anticipo delle 18 Inter-Empoli e il Milan stasera, 8 partite di domenica. Roma-Chievo alle 12.30, importante per il secondo posto: poi alle 15 sfida salvezza a distanza con Carpi-Lazio, Fiorentina-Palermo e Frosinone-Sassuolo, gara importante anche per il sesto posto e che verosimilmente i ciociari giocheranno a tutta; più Atalanta-Udinese e un derby di Genova un po’ sottotono ma sempre affascinante, con la Samp in casa. In serata Torino-Napoli e Verona-Juventus: i partenopei sapranno già il risultato della Roma, e cercheranno di vincere per portare a casa la qualificazione diretta alla Champions.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014