Sabato 4 ottobre, ore 20.45, San Siro. Dopo Empoli e Cesena il Milan torna di scena in casa: ospite è il Chievo di Eugenio Corini.

Dopo i passi falsi in trasferta l’unico risultato consentito, di fatto, è la vittoria. In particolare contro i veneti, che se si esclude il clamoroso colpo di Napoli a opera dell’ex rossonero Maxi Lopez hanno raccolto solo 1 punto in casa con l’Empoli. Dopo le due salvezze Eugenio Corini è in discussione, per il suo stile ultra-difensivo. A dispetto del modulo –non esente da cambi in corsa, per il tecnico di Bagnolo Mella la difesa a 4 è merce rara- la squadra della Diga mostra le stesse incertezze dello scorso anno, quando si salvò solo nel finale di stagione grazie al 2-4 di Livorno. Per il Milan, sulla carta, terreno fertile. Sempre che non arrivi qualche sorpresa da Abbiati (Bonera sembra, finalmente, destinato alla panchina). Ritorno al 4-3-3 per Inzaghi. Il probabile 11 titolare vede: Abbiati; Abate, Alex, Rami, De Sciglio; Poli, De Jong, Bonaventura; Honda, Menez, Torres. Ballottaggi tra Muntari e Bonaventura, e tra Menez (in dubbio) ed El Shaarawy. 4-3-3 speculare anche per il Chievo, con: Bardi; Frey, Dainelli, Cesar, Biraghi; Cofie, Radovanovic, Hetemaj; Birsa, Lazarevic, Paloschi. Botta resta fuori, dubbio Lazarevic/Maxi Lopez per Corini.

La 6° giornata si apre con l’altra veronese in campo al Bentegodi. L’Hellas di Mandorlini contro l’altalenante Cagliari di Zeman, per una partita dove il no goal ha una quotazione molto alta; la domenica parte “piano” in un climax che porta a tre scontri diretti di grande importanza la sera. Alle 12.30 tocca alle neopromosse Empoli e Palermo al Castellani; nel pomeriggio “tradizionale” quattro partite, tra cui spicca la sorpresa Udinese che ospita il Cesena. Poi Parma-Genoa, Lazio-Sassuolo e Sampdoria-Atalanta. Ma è la sera a riservare il maggiore spettacolo. Alle 18, la sfida di lusso Juventus-Roma, con le due squadre che arrivano a umori alterni allo Juventus Stadium. I bianconeri reduci dalla sconfitta del Calderon, la Roma che ha rimontato nel finale il Manchester City. Alle 20.45 doppio posticipo: Fiorentina-Inter, le due grandi deluse di questo inizio di campionato in cerca di riscatto, e Napoli-Torino. Tutte hanno vinto in Europa League, vedremo chi risentirà di più degli sforzi di giovedì. Intanto, dopo i due punti nelle ultime 3 partite, al Milan serve il successo.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014