https://i2.wp.com/www.bettable.it/wp-content/uploads/2010/04/Palermo-Milan.jpg?resize=304%2C187Palermo, ore 20.45. Semifinale di ritorno di Coppa Italia. Si parte stanchi, si parte con la mente ancora forse allo scudetto, alla festa di sabato scorso e a quella che ci sarà sabato prossimo con l’alzata di coppa. Arriviamo a Palermo forse sulle corde, ma arriviamo di fatto a quella che può essere l’ultima o penultima partita con un reale significato nella stagione. Vincere vuol dire tornare a Roma, per alzare magari un altro trofeo seppur insignificante e chiudere la doppietta. A questo punto, a campionato ottenuto, giocare la Coppa Italia, non ci costa nulla. Vincerla vorrebbe dire levare il secondo trofeo all’Inter ed evitare i soliti ruffiani che proveranno a pareggiare con una coppa di 5 partite i valori espressi in 38.

CONFERENZA – Allegri non parla da Milanello, ma dall’hotel Parco dei Principi di Roma, segno comunque di quanto la testa l’abbiano voluta tenere lontana dallo scudetto. Il Palermo potrà gestire la gara, partendo dal 2-2 dell’andata. Una conferma importante, quella degli arrivi di Mexes e Taiwo che dal prossimo anno entreranno a far parte della rosa. Indisponibili, forse, Boateng, Nesta e Zambrotta e Ibrahimovic, che quasi in un deja-vu della gara di campionato la salterà ancora, probabilmente per infortunio alla caviglia.

FORMAZIONE – Si proverà fino all’ultimo a recuperare lo svedese, che come a Roma dovrebbe partire titolare al fianco di Robinho. Dietro di loro agirà Seedorf trequartista di un centrocampo muscolare composto da Flamini, Ambrosini e Van Bommel (Gattuso è squalificato). Difesa titolare con Abate, Zambrotta, Thiago Silva e Nesta davanti ad Abbiati. Arbitra Rocchi. Una chicca. Delle tre gare fin qui giocate (Milan – Bari; Samp – Milan; Milan – Palermo) c’è stata una vittoria sola tra la gara di campionato e quella di coppa. E qui, in campionato, ci siamo già portati avanti. Espugnare Palermo sarà comuque una impresa, per vincere il nulla, ma comunque meglio di guardarsi le mani fino al 29 Maggio. Male che vada, la consolazione di vedere i gobbacci fuori dalle coppe Europee il prossimo anno, lenirà il (poco) dolore.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.