La partita aveva tutti i prodromi della classica occasione mancata a cui abbiamo assistito negli ultimi anni: sbloccata presto, non chiusa, portiere avversario che fa 3-4 parate decisive e risultato aperto fino alla fine. L’abbiamo portata a casa grazie ad una giocata di Leao servito direttamente da Maignan e da una difesa che non ha concesso praticamente nulla all’avversario (1 solo tiro in porta).

Giampaolo l’ha preparata bene perché comunque fino al giro di cambi finali al netto di quell’errore erano riusciti ad incartarci per bene, specie nel primo tempo dove il nostro possesso con quei difensori tenuti alti si era rivelato spesso molto sterile. L’arbitraggio di Chiffi ha decisamente aiutato la Sampdoria a rimanere viva praticamente negando al Milan ogni tentativo possibile di pressing e negando cartellini a Sensi spesso entrato per far male.

Nel finale la Samp va più alta e il Milan trova più occasioni, alcune negate da Falcone, altre da un Rebic totalmente sciupone che poteva compromettere tutto nel finale. Il cambio Leao-Rebic ha rischiato di compromettere la gara perché il portoghese nel finale poteva essere decisivo in quegli spazi, da capire se è stata una scelta tecnica oppure Leao ha avuto anche problemi fisici, che potevano essere preoccupanti.

Florenzi oggi ha avuto il compito più difficile, quello di sostituire Theo Hernandez da adattato. Si è sentita la mancanza del francese ma possiamo dire che è riuscito a strappare perlomeno una sufficienza. Bene anche i due centrali e Bennacer che è salito di livello dopo la coppa d’Africa dopo una prima parte di stagione deludente.

Ora – e solo ora – inizieremo a valutare il vantaggio di non giocare le coppe e riposarsi in settimana. Una settimana intera di riposo prima di Salernitana-Milan, un’altra prima di Milan-Udinese. Sei punti importantissimi da fare prima di Napoli-Milan dove valuteremo nuovamente la nostra classifica.

Milan-Sampdoria 1-0 (primo tempo 1-0)
Marcatori: 7
‘ pt Leao (Mil)

Assist: 7′ pt Maignan (Mil)

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli, Florenzi (dal 43′ st Kalulu); Tonali, Bennacer (dal 29′ st Krunic); Messias (dal 10′ st Saelemaekers), Brahim Diaz (dall’11 st Kessie), Leao (dal 11′ st Kessie); Giroud. A disp.: Tatarusanu, Mirante, Ballo-Touré, Kalulu, Krunic, Kessie, Bakayoko, Castillejo, Saelemaekers, Maldini, Rebic All.: Pioli.

SAMPDORIA (3-5-1-1): Falcone; Bereszy?ski, Colley, Magnani; Conti (dall’8 st Vieira), Candreva (dal 39′ st Sabiri), Rincón (dal 27′ st Quagliarella), Thorsby ( dall’8 st Ekdal), Murru (dall’8 st Augello); Sensi; Caputo. A disp.: Audero, Ravaglia; Augello, Bonfanti, Ferrari; Ekdal, Sabiri, Trimboli, Vieira; Quagliarella, Supriaha. All.: Giampaolo.

Ammoniti: 10′ pt Rincon (Samp), 18′ pt Diaz (Mil), 25′ pt Romagnoli (Mil), 15′ st Bennacer (Mil)

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.