Salviamo solo il risultato dell’ultima partita delle qualificazioni mondiali. Non c’è nient’altro di positivo nella partita di stasera che continua a evidenziare problemi molto importanti a livello di gioco che Ventura evidentemente attribuisce alla troppa diversità dei giocatori che compongono i blocchi della nazionale (ma i convocati li sceglie lui…). Io continuo, invece, ad attribuirli ad un tecnico mediocre e ad un sistema di gioco inattuabile almeno per il momento: non puoi andare a giocartela, ad esempio, con i soli Parolo e Giaccherini a centrocampo e poi costringere Insigne a fare il terzino.

Il gol che permette all’Italia di dormire tranquilla ed essere tra le teste di serie lo trova Candreva. Come già accaduto con la Macedonia non è una azione pulita, non è nemmeno una costruzione, non è niente: è un rimpallone che viene tirato (anche male) e finisce in porta. Ci manca un rigore ed Immobile si mangia un gol imbarazzante nel finale. Insomma, se non avete visto la partita stasera, sostanzialmente, non vi siete persi un grandissimo spettacolo.

Non siamo da mondiale: lo dico forte, perché quest’Italia non ha gioco e rischia di faticare con avversarie meno quotate a cui basta una corsa ordinata e un paio di giocatori di medio talento. E dire che un anno fa su queste pagine parlavamo di un gruppo ritrovato e di una formazione di potenziali giovani su cui rifondare il tutto: partiamo dal capitano, Buffon, che per nascondere una papera imbarazzante su un tiro parabile da fuori area se la prende con il terzino? Continuo a dire che non si capisce come Ventura sia stato rinnovato fino al 2020 senza nemmeno la qualificazione in tasca dopo un girone che se è stato buono a livello di risultati è anche vero che è stato imbarazzante a livello di avversari.

Ora testa all’urna, tra una settimana si saprà l’avversario che si dovrà affrontare tra un mesetto. Le soste, purtroppo, non finiscono mai….

ALBANIA-ITALIA 0-1 (primo tempo 0-0)
MARCATORE: 28′ st Candreva
ALBANIA (4-3-3): Berisha; Hysaj, Veseli, Mavraj, Agolli; Kace, Basha (23′ st Lila), Memushaj (31′ st Latifi); Roshi (45′ st Ahmedi), Sadiku, Grezda. (Kolici, Hoxha, Ajeti, Lenjani, Djimsiti, Balliu, Memolla, Ndoj). All. Panucci.
ITALIA (4-2-4): Buffon; Darmian (16′ st Zappacosta), Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Parolo, Gagliardini; Candreva, Immobile, Eder (44′ st Gabbiadini), Insigne (47′ st El Shaarawy). (Donnarumma, Perin, Zappacosta, Astori, Rugani, D’Ambrosio, Barella, Cristante, Bernardeschi, Inglese). All. Ventura.
ARBITRO: Svein Oddvar Moen (Nor).
NOTE: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Chiellini. Angoli 5-4. Recupero: 0′; 3′
Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.