Una brutta, bruttissima Italia riesce con una reazione d’orgoglio a strappare i tre punti in Macedonia che la tengono in alto, a quota 7, nel girone. E’ una brutta Italia che fatica e soffre oltre il dovuto per liberarsi di una squadra che sostanzialmente è poca cosa – fatica anche per una formazione senza capo né coda che inizia a farmi dubitare delle capacità di Ventura in nazionale (nota a margine – quando si era una nazionale seria non si permetteva a CT con zero presenze in Europa di sedersi in panca). Oggi paghiamo un centrocampo con due esterni leggeri ed un Verratti sottotono come tutto il PSG dalla partenza di Ibra (stai a vedere che forse abbiamo sopravvalutato il ragazzo?) ed un atteggiamento in generale troppo timido e sofferente verso le iniziative avversarie.

Per fortuna davanti non c’è Pellé ma c’è Immobile. E Immobile è una punta dinamica che i gol li fa. Ci salva sostanzialmente lui insieme a Belotti – giocatore di cui parlo da anni che ha la colpa di non chiamarsi Belottic e non giocare nell’Ajax. L’Italia ha forse un attacco che può andare a rinforzarsi con il Balotelli ritrovato di Nizza. E ha 7 punti in classifica recuperandone 4 nel finale di due partite che aveva già perso. Meno male che almeno in campo non c’era Montolivo al momento del 2-1 della Macedonia, altrimenti i social sarebbero esplosi.

C’è tanto da lavorare soprattutto in ottica spareggio. Perché difficilmente l’Italia vincerà in Spagna (in caso di parità conta la differenza reti) quindi dovremo giocarci il secondo posto del girone con l’Albania. E poi affidare il nostro mondiale all’Urna di Zurigo che estrarrà una delle seconde. Rimane una qualificazione estremamente difficile visto il numero di posti ridotto ma fattibile (anche se l’Italia non passa per gli spareggi dal 1998). Certo, due domande su Ventura e se sia l’uomo adatto bisognerebbe farsele visto che ad oggi i punti sono arrivate con due reazioni molto rabbiose e poco tattiche – proprio come Milan – Sassuolo.

MACEDONIA – ITALIA 2-3
Macedonia (3-5-2): Bogatinov; Mojsov, Sikov, Ristevski; Ristovski, Spirovski, Hasani (38′ st Trajcevski), Zhuta (1′ st Ibraimi), Alioski; Nestorovski (23′ st Petrovikj), Pandev. A disp.: Zahov, Siskovski, Velkovski, Petrovikj, Stjepanovic, Gjorgjev, Trickovski, Jahovic. All.: Angelovski
Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Romagnoli; Candreva, Bernardeschi (19′ st Sansone), Verratti, Bonaventura (19′ st Parolo), De Sciglio; Belotti (38′ st Eder), Immobile. A disp.: Donnarumma, Perin, Astori, Ogbonna, Darmian, Criscito, De Rossi, Florenzi, Benassi. All.: Ventura
Arbitro: Makkelie (Olanda)
Marcatori: 24′ Belotti (I), 12′ st Nestorovski (M), 14′ st Hasani (M), 30′ st e 46′ st Immobile
Ammoniti: Alioski, Spirovski, Ibraimi, Petrovikj (M), Parolo (I)

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.