Inaccettabile. Inaccettabile andare a Torino, contro la peggior Juve degli ultimi 5 anni e mettersi a giocare con un catenaccio e contropiede che nemmeno Pippo Inzaghi quando andò qua con Zaccardo, Essien, Muntari e Pazzini titolari. E’ inaccettabile continuare a vedere un venditore di fumo in conferenza stampa che continua a parlare di mentalità e poi alla prova dei fatti si vede una squadra aggressiva, che corre e pressa alto e una squadra molle che continua a fissarsi sull’uscita di palla nei primi 15 metri e non sullo sviluppo del gioco vero e proprio. Detto in maniera banale, se ti vengono a pressare una palla lunga va data scavalcando quindi la linea del pressing avversario.

Il Milan oggi esce a testa bassa. E non perché si sia dimostrato inferiore alla Juventus che ha fatto poco o nulla essendo brava a fare gol all’unico tiro in porta all’interno dell’area di rigore che è riuscito a creare – cosa che né Cerci nel primo tempo, né Bacca nel finale sono riusciti a fare. Il Milan esce a testa bassa perché si è arreso ancora prima di lottare impostando la partita per portare a casa lo 0-0. Non proprio quella mentalità vincente che si va professando il giorno prima davanti alle telecamere.

Tra le due squadre, quindi, ha vinto la meno peggio. Ha vinto per due cambi che nemmeno erano in programma visto che sia Evra che Hernanes sono usciti dal campo per infortunio. Ancora una volta abbiamo la squadra spaccata in due con Montolivo (ancora una volta tra i migliori per Sky e Premium, ancora una volta insultato dai tifosi che evidentemente pretendono che giochi come Iniesta oggi nel clasico per prendere un 6) che recupera ma non riesce a passarla avanti perché nessuno fa movimento, Bonaventura che è stato limitato arretrandolo a centrocampo e Cerci che insieme ad Abate ha fatto la peggior partita dell’anno.

E’ inaccettabile non vedere uno stralcio di miglioramento nonostante i soldi spesi sul mercato, come se ci volessero Xabi Alonso ed Iniesta per non farsi mettere sotto da Sassuolo, Genoa o Empoli con cui abbiamo vinto facendo due tiri in porta. E l’unico motivo per cui il Milan ha qualche punto in più rispetto a quello di Inzaghi è un netto miglioramento dell’organico in estate che non si è tradotto però in campo in un miglioramento nella qualità del gioco espresso. Continuo ad essere deluso dal serbo e da tutti i tifosi politicizzati che escono solo nelle sconfitte con tanto di sorrisetti e battutine quando si prende gol. Chi generalizza è complice di questo scempio perché è inaccettabile questa mentalità, è inaccettabile non riuscire a migliorare (ma anzi, a peggiorare) il gioco con 90 milioni spesi, è inaccettabile non riuscire a fare due passaggi contro l’Atalanta in casa. 

Spero che Berlusconi dia una scossa perché questa squadra non è quella dell’anno scorso a livello di organico e non deve passare il messaggio che lo sia giustificano lo scempio e vedendo svalutati top player come Bacca che non riescono a fare un tiro in porta. Siamo molli e lenti, costruiamo pochissimo e facciamo gol spesso su calcio piazzato dove il ritmo e la costruzione dell’azione contano poco o niente. Si può perdere ma si può perdere lottando e questo Milan non è in grado di farlo – mi aspetto che il signor Mihajlovic voli più basso in conferenza stampa, la smetta di abbindolare i tifosi e risponda col lavoro sul campo perché ad oggi ha fallito su tutta la linea. Me lo aspettavo – perché me lo aspettavo, visti i fallimenti in carriera di questo signore, e francamente sono stufo. Non è da Milan entrare in campo con questa mentalità e giocare in questo modo. Che cambi qualcosa e subito. 

P.s. non era facile trovare un motivo per non fischiare quel sacrosanto rigore su Bonaventura ad inizio del secondo tempo. Ma Mazzoleni ha fatto l’impresa. Chapeau!

P.p.s. mi vergogno per il 90% dei milanisti sui social. Patetico sempre a piangere ed autocommiserarsi esaltando l’avversario anche quando la differenza è minima. Sempre che sia milanista, ovviamente. Cosa su cui ho molti dubbi.

Juventus-Milan 1-0 (primo tempo 0-0)
MARCATORE: Dybala al 20′ s.t.
JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Evra (dal 29′ p.t. Alex Sandro); Sturaro, Marchisio, Pogba; Hernanes (dal 1′ s.t. Bonucci); Dybala (dal 36′ s.t. Morata), Mandzukic. (Neto, Rubinho, Rugani, Lemina, Cuadrado, Vitale, Zaza). All. Allegri.
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Kucka (dal 29′ s.t. Luiz Adriano), Montolivo, Bonaventura; Cerci, Bacca, Niang (dal 39′ s.t. Honda). (Abbiati, Livieri, De Sciglio, Mexes, Zapata, Calabria, Mauri, Nocerino, Poli, Suso). All. Mihajlovic.
ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo
NOTE: ammoniti Sturaro (J), Kucka (M), Lichtsteiner (J), Alex (M)

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

21 Comments

  1. e adesso che si fa? cambiamo un’altro allenatore? se il migliore dei nostri(bonaventura) ha giocato da 6- significa che abbiamo dei bidoni ,a cominciare dall’indegno capitano,è lui il segnale del nostro declino,un senzapalle che inspiegabilmente ha la fascia che, non serve vi spieghi da chi è stata indossata,fuori dalle palle sto impedito del calcio!!!!!

    1. Diavolo1990

      Ecco l’altro.

      Montolivo tra i migliori per Sky e Premium. I problemi sono altri. Prendersela con lui è ridicolo e dimostra disinformazione sulla vicenda Seedorf. Insulta Cerci, insulta Abate. Montolivo oggi il suo l’ha fatto. Il problema è chi gli sta intorno.

      Giustamente cambiare l’allenatore non serve… la squadra è scarsa. Solite frustrazioni da gente che gode nell’insultare AG. Vai a vedere cosa ha fatto Klopp o cosa sta facendo Donadoni a bologna va.

      1. Togliti dalla testa che iomomqualche altro ce l’abbiano con Montolivo per antipatia . La colpa dei giudizi negativi e’ solo sua, di Galliani e dimquelli come te che ne hanno fatto il depositario delle chiavi del gioco della squadra e titolere inamovibile oltre che aspettarlo come fosse il Messia.
        Tutto questo ha danneggiato la squadra, la continua a danneggiare e legittima l’augurio che se ne vada almpiu’mpresto o che venga ridimensionato ad un ruolo pari alle sue capacita’ . Diavolo , se si perde la guerra per colpa della inadeguatezza strategica di chi guide le truppe si cambiano comandante sul campo e pure chi lo ha messo a quel posto.
        Ergo , anche se urlerai di dolore : Montolivo deresponzabilitato , Mihajlovic
        sostituitoi e Galliani pensionato .
        Mihajlovic non regge piu’ la responsabilita’, si vede da tutto , meglio che vada via subito, su questo concordo .
        Lascia perdere le battute sui veri tifosi , Diavolo , rischi di di mettere nel mucchio gente nata e cresciuta rossonera cinquanta anni prima di te ……

        1. Diavolo1990

          Montolivo è uno dei CC che recupera più palloni e ne perde meno. Se il resto della squadra non fa movimento più di così non può fare.

  2. io insulto chi mi pare,la maggioranza dei milanisti che conosco montolivo non lo possono vedere,sono tutti visionari? la cagata è stata far fuori seedorf uno con le idee chiare,ma s’è preferito tenere gli scarsoni e i risultati si vedono!!! IO AMO IL MILAN e non sono frustrato non insulto galliani ,sono solo incazzato nero!!!

    1. Diavolo1990

      Chi l’ha fatto fuori Seedorf. Montolivo? Ma tu ci credi veramente? Ma lo sai che Montolivo è stato impiegato più di tutti proprio da Seedorf?

      La maggioranza dei milanisti è una banda di frustrati, teste di cazzo a cui piace solo insultare e piangersi addosso che vanno a leggere blog illeggibili o sulla pagina dell’amico di Ambrosini a sfogarsi. La campagna contro Montolivo, da 5-6 partite tra i migliori del Milan è una cosa vergognosa. Vergognosa.

  3. Quello che penso sulla partita e sulla situazione attuale l’ho già scritto in un altro post.
    In sintesi: abbiamo perso con Fiorentina, Inter, Napoli e Juventus, siamo settimi in attesa degli altri incontri (potremmo diventare noni).
    Galliani se ne andato senza passare dagli spogliatoi: è un segnale?
    I tifosi del Real che hanno subissato di fischi la squadra sin dal primo tempo sono delle merde anche loro?
    Montolivo non è il responsabile di tutto questo, ma è un giocatore insignificante, da sei, come ha presso praticamente da tutti sul web. La gente milanista non è “una banda di frustrati, teste di cazzo a cui piace solo insultare e piangersi addosso” perché tu non sei il dio in terra che possiede della verità assoluta. Meno supponenza e più rispetto per chi ama questi colori anche da tanti, tanti, tanti più anni di te.
    Comunque è vero, quello che intristisce più di tutti è vedere la nostra squadra andare a difendersi contro quella che è attualmente una squadra di seconda fascia, allenata forse dal peggior allenatore che si sia seduto sulla nostra panchina.

    1. Diavolo1990

      Montolivo è 5-6 partite che viene inserito di fila tra i migliori del Milan sia da Sky che da Premium. Per cui sì. Chi lo insulta dimostra odio ingiustificato. Sarà anche da 6, ma viene commentato come fosse da 3.

      Insignificante? Ne riparliamo quando e se lascerà il Milan perché l’odore di Pirlo-bis è fortissimo.

      E comunque si, in effetti quelli probabilmente nemmeno sono tifosi del Milan.

  4. Borgofosco

    Un Milan squallido timoroso oltre ogni limite di decenza si arrende ad una squadra mediocre. Solo Donnarumma è apparso un giocatore vero, forse unitamente a Niang, tra 20 ectoplasmi guidati in campo dal principe dell’imbroglio bergamasco e uomo delle concessionarie.
    A mio avviso il bergamino si sarà guadagnato un bel treno di vetture così come avvenne a chi aveva goduto dei favori di quel dirigente, della casa madre, che a Verona ne l973 ebbe il piacere di far vincere alla sua squadra il titolo arbitrando l’ultima partita di calcio della sua carriera.
    Un arbitraggio scientifico che ha sempre trascurato i pestoni, dei soliti noti, Marchisio e Lichtsteiner, che hanno indegnamente, da vigliacchi, spaccato Bonaventura e Niang.
    L’ineffabile mangiatore di casoncelli, in compagnia dei soliti amici più o meno vedenti, non ha concesso un rigore sacrosanto, con espulsione, che avrebbe cambiato l’esito dell’incontro.
    Ma il Milan non ha perso soltanto per l’ennesimo arbitraggio avverso.
    Il Milan ha perso perché ha giocato senza coraggio. Una squadra oltremodo timorosa che quando è andata sotto di un gol, ha dimostrato che se fossero andati a Torino per vincere avrebbero vinto nonostante Mazzoleni!

  5. Montolivo sta giocando, lo dice anche Mauro Suma, siamo noialtri che non capiamo una ceppa di minchia.

    Trovatevi un hobby infrasettimanale anche per la stagione prossima, che qua salta pure l’Europa League per un altro anno.

    Poi: Carlos Cacca indecente, se non gli gira di culo questo non tiene una palla. 40 milioni per sta chiavica …

  6. HombreVertical 22 Novembre 2015 at 10:03

    Scusa ragazzo, ma lasciatelo dire da uno che purtroppo per lui ha qualche anno più di te. Evita di offendere la gente che non la pensa come te, specie se trattasi della stragrande maggioranza dei tifosi del Milan. Sì, hai capito bene, tifosi del Milan. Rispetta il loro pensiero ed esponi il tuo, con grammatica e garbo, ma evita di offendere le persone, accusandole di essere in malafede. Così ti metti solo al livello di una risicata minoranza di maleducati. Per quanto mi riguarda non ho nessun odio verso Montolivo, ma trovo le sue prestazioni imbarazzanti. Non ha mai fatto la differenza, mai un lancio azzeccato, mai un passaggio in avanti più lungo di dieci metri. Accostarlo a Pirlo è una bestemmia calcistica. Ieri il centrocampo del Milan avrebbe potuto pure essere motivato da Phil Jakson, ma era composto di gente mediocre. E in rosa non c’è tanto di meglio purtroppo. Lo stesso Bonaventura, che è sempre tra i migliori, dieci anni fa avrebbe fatto tribuna al Milan. Questo è quanto. Poi ognuno è libero di pensarla come vuole. Puoi cambiare 1000 allenatori, ma con una rosa del genere più che tanto non puoi fare.

    1. Perfetto HombreVertical. E’ quello che ho cercato di dirgli anch’io ieri sera.
      Montolivo non è una pippa, ma, non è neppure un fuoriclasse. Rappresenta, purtroppo, con la sua fascia, il livello medio di questo Milan. Ripeto, noi milanisti siamo abituati a ben altro. E non solo dall’era Berlusconi: 116 anni tra meno di un mese.

      1. Diavolo1990

        Ovvero un giocatore che è stato titolare nella nazionale finalista degli europei, che ha VOLUTO questa maglia a differenza di altri? Montolivo non ha niente meno di Maldera o Collovati – per dire.

        1. Mettendo da parte Collovati (l’infame) paragonare il cuore rossonero di Maldera a Montolivo equivale a una bestemmia. Non sto parlando di qualità tecniche se non si era ancora capito, ma di personalità, carisma, cuore, coraggio. Cose del quale il tuo pupillo e sfiorato solo marginalmente.
          Posso capire che tifosi giovani e viziati dal Milan di Berlusconi (ma guarda un po’) non conoscano cosa significhi, ad esempio, due anni di serie B con 60 mila a vedere perdere il Milan in casa contro la Cavese, però porta rispetto per quelli che quegli anni li hanno vissuti e oltre ai lustrini conoscono anche qualcos’altro.

        2. Diavolo1990

          Lo sai che Montolivo questa maglia a differenza di altri l’ha voluta? Lo sai che si è fatto un anno di panchina a Firenze coi Della Valle che non lo volevano far giocare facendogli perdere la nazionale pur di venire al Milan?

        3. Lo sai che non me ne può fregare di meno? E lo sai che rispondi sempre picche ai miei commenti?

    2. Diavolo1990

      Qualsiasi calciatore in serie A oggi avrebbe fatto panchina nei 10 anni di Milan. I campioni in A non ci sono più.

    3. Caro HombreVertical, ti ripeto che sarebbe cosa ottima se intervenissi piu’ spesso .

  7. Personalmente i tifosi piagnoni non li capisco. Con Balotelli, Menez e Bertolacci fuori ci sta di perdere con la Juve a Torino specialmente con quel arbitraggio.

    La squadra ha cercato di difendersi e di giocare in contropiede visto che aveva 3 attaccanti veloci. Il ragionamento è giusto e alla fine la Juve ha sfruttato l’ unica occasione avuta. Montolivo è stato fra i migliori.

    È Bacca che con una grande non vede palla. A differenza di Niang che ha giocato a tutto campo nonostante lo abbiano picchiato sistematicamente

  8. Grande partita inoltre di Romagnoli e Donnarumma. La rosa al completo va abbastanza bene e a Gennaio si potrà migliorarla. E ripeto l’ allenatore secondo me ha interpretato bene la partita perché un punto a Torino sarebbe servito tanto

  9. Copio una mia considerazione precedente.

    Mi piace il tuo atteggiamento , Milanforever , ed anche io sarei piu’ triste che incazzato se a farmi incazzare non ci fosse la reiterazione egoistica e cinica di comportamenti, scelte ed azioni che impediscono ogni miglioramento .
    Non stravedo per De Sciglio ma da anni Abate e’ una palla al piede .
    Capisco che Mexes abbia un caratterino ma non vi e’ paragone con Alex ,
    L’ostinazione a non affiancare De Jong a Montolivo tradisce il buon senso fino a al ridicolo e quindi nessuno crede che possa essere una scelta di natura tecnica.
    Affrontare la Juve sul suo campo con tre ( e poi quattro ) punte e’ da analfabeti del calcio . Cose che non avrebbero fatto mai Capello , Trapattoni , Sacchi tanto per intenderci . Ti difendi con gli attaccanti e poi non attacchi con nessuno !
    La sostituzione di Kucka con Adriano e’ la dimostrazione che Mihajlovic ormai tira a campare ed accontentare gli umori del popolo: patetico .
    Vediamo come finisce con Bee e poi sapremo quanto essere tristi o speranzosi .

Comments are closed.