Derby cinese vinto, derby cinese dai due volti. A Shenzen Milan batte Inter 1-0, gol di Mexes (e che gol!) dopo un primo tempo in cui Mancini schiera le seconde linee. Proprio la prima frazione di gioco è quella che più dovrebbe preoccupare il Milan – contro la primavera dell’Inter ci sono state infatti almeno tre occasioni nette sprecate da Niang e Matri. Proprio il rendimento delle due punte rossonere conferma che il reparto avanzato andava privilegiato negli investimenti vista l’inadeguatezza di Matri come prima punta ed il fatto che Niang sia ancora acerbo. Per il resto si intravede un maggior pressing ed un gioco più offensivo rispetto al passato, con un centrocampo costretto ad inseguire e sei uomini nella metà campo avversaria – rimangono comunque i ben noti problemi di impostazione dovuti soprattutto alla posizione di De Jong e una fase difensiva ancora carente (Mihajlovic non sembra aver ancora scelto i centrali della prossima stagione, Romagnoli a parte).

Nel secondo tempo si fa sul serio: qualche cambio qua e là – quello che risolve la gara è sicuramente quello di Bacca e Luiz Adriano. Proprio il colombiano è stato protagonista di 2-3 azioni che hanno spaccato la partita, tra cui quella che procura il corner dove Mexes fa l’eurogol del giorno (segna solo gol brutti). Nel finale da registrare un entrata di Nocerino che dà il benvenuto a Kondogbia nel derby di Milano e un assalto finale in cui soffriamo molto ma per fortuna ne usciamo indenni. A livello di giocatori escono ancora male i due dell’amichevole di Lione: se per De Sciglio ho perso la pazienza, per Bertolacci credo ci voglia un po’ di tempo – intanto gioca in verticale, cosa sconosciuta ai nostri tranne Montolivo.

Una piccola nota su Bacca: il giocatore è un top player a tutti gli effetti. Lo è chi decide una finale di Europa League e segna quasi 30 gol a stagione. La stampa lo ha ridimensionato scientificamente relegandolo dalle pagine 20 in su, anche per alimentare il malcontento tra la tifoseria rossonera. Credo che questo ragazzo ci darà molte soddisfazioni – supportiamolo fino in fondo per il giocatore che è e non cadiamo nella trappola dei media.

Milan-Inter 1-0
62’ Mexes (M)
MILAN: Lopez (1’ st Abbiati); Calabria (1’ st Antonelli), Alex (1’ st Mexes), Ely (1’ st Zapata), De Sciglio (78’ Paletta); Poli (1’ st Montolivo), De Jong (1’ st Mauri), Bertolacci (1’ st Nocerino); Honda (1’ st Bonaventura); Niang (60’ Bacca), Matri (60’ Adriao). A disposizione: Cerci, Gori, Suso. Allenatore: Mihajlovic
INTER: Carrizo (78’ Berni); Santon (59’ D’Ambrosio), Andreolli (78’ Juan Jesus), Popa (78’ Ranocchia), Nagatomo (76’ Kovacic); Gnoukouri (78’ Guarin), Taider (59’ Kondogbia); Baldini (59’ Icardi), Delgado (59’ Hernanes), Dimarco (59’ Brozovic); Longo (78’ Palacio). A disposizione: Handanovic, Montoya. Allenatore: Mancini
Ammoniti: Matri (M), Paletta (M), Guarin (I), Montolivo (M)
Espulsioni: 87? Nocerino (M)

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

9 Comments

  1. so che il gol non significa niente ma ricordo agli scettici quello che ho sempre detto:
    i pilastri per ricostruire sono Lopez , Mexes ,
    De Jong e,speriamo ,Ibrahimovic.
    Cuore,Muscoli e Palle.

  2. Non ho visto la partita, ma il gol di Mexes è pazzesco.
    Vincere queste partite non conta un cazzo, ma vincere è sempre la medicina giusta.

  3. Ragazzo de che? A quasi 30…

    Comunque si non è male per nulla Bacca e in effetti leggendo meglio la sua storia ha già avuto modo di segnare a grandissime squadre vedi il Real che ha vinto la champions.

    Non so se avete notato la tifoseria cinese. Sembrava fosse una finale. Altro che tifosotti cretini itsliani

    1. Diavolo1990

      27 anni non sono quasi 30. E attenzione, avendo iniziato la carriera molto tardi può essere ancora utile a lungo

      1. Settembre 1986. Più 29 che 27

  4. Direi derby deciso dal Presidente Berlusconi, che ha voluto il rinnovo di Mexes.

    Fosse stato per il geometra e il balcanico ieri avrebbe giocato Zappata…

  5. mecses un pilastro? Sì, di merda!

    1. Vedo con piacere che il caldo non ha intaccato il tuo aplomb.

  6. Non c’è pericolo!

Comments are closed.