Basta. Basta. Basta. Basta. Non ne posso più. Il pari del Verona che arriva al 95° è meritato. Ed è meritato perché abbiamo giocato ad attendere il Verona in casa nostra. E’ meritato perché nel momento di chiudere la partita si è messo un difensore al posto di un centrocampista. E’ meritato perché per l’ennesima volta la squadra ha giocato in maniera indecente trovando due gol casuali in una partita in cui tolti i rigori i due tiri in porta li ha fatti il Verona con la traversa di Tachtsidis e il gol del 2-1. E’ meritato perché per l’ennesima volta si è sbagliata la formazione – e non mi riferisco a Muntari perché nonostante la pessima partita del ghanese le alternative non c’erano (sì, Suso in questo momento non è pronto e Van Ginkel è peggio) quanto per l’ennesimo cambio di una coppia di centrali imbattuta nelle ultime due partite e la scelta di schierare ancora un centravanti palesemente finito come Pazzini.

Non si è capito con quale schema si è affrontata la partita: partiti con un 4-3-3, diventato un 4-3-1-2, poi un 4-4-1-1 verso il 5-5-5 di oronzocaniana memoria nel finale. I cambi di modulo in corsa sono stati tanti. Troppi. In una squadra che per l’ennesima volta non sa attaccare perché gli mancano i movimenti senza palla. Giocare contro questo Milan è semplice: due linee difensive dietro la palla, raddoppio sul portatore e palla riconquistata facilmente con la seconda linea che si alza in contropiede contro una difesa che rimane alta e ferma. La difesa del Milan subisce troppo. Subisce perché il centrocampo non aiuta e non fa filtro e subisce perché alla 26° giornata di serie A ancora non ha imparato i movimenti.

La gestione degli uomini è ancora più patetica di modulo e preparazione. Non si può chiedere Destro e panchinarlo, idem per Cerci. Non si può schierare Pazzini più ora nel momento in cui è presente un’alternativa concreta che prima quando tale alternativa non c’era. Non si può tirare a sorte i centrali difensivi dato che le vittorie di una squadra si costruiscono prima sui movimenti della difesa e poi su tutto il resto. Il Verona ad ogni recupero di palla era pericoloso e spesso giungeva al tiro in maniera anche troppo facile con i nostri centrali spesso fermi ed impotenti. Il Milan oggi ha paura dell’avversario e lo rispetta troppo e questo in campo si vede. Il Verona ha dominato gli ultimi 30 minuti di una gara in cui il Milan ha pensato a non subire gol invece che farlo. E poi lo ha preso. Così come lo ha preso a Torino. Ed ora c’è Firenze, che non lascia presagire nulla di buono.

Staccate la spina e ponete fine a questo strazio. Subito.

MILAN – VERONA 2-2
Milan (4-3-3): Diego Lopez; Bonera, Paletta, Mexes, Antonelli; Poli, Muntari, Bonaventura; Cerci (18′ st Honda), Menez (45’+2′ st Destro), Pazzini (32′ st Bocchetti). A disp.: Abbiati, Gori, Abate, Mastalli, Van Ginkel, Essien, Suso. All.: Inzaghi
Verona (4-3-3): Benussi; Sala, Marques (5′ st Rodriguez), Moras, Pisano; Ionita, Tachtsidis, Hallfredsson (17′ st Obbadi); Gomez, Toni, Jankovic (34′ st Lopez). A disp.: Rafael, Sorensen, Saviola, Greco, Lazaros, Campanharo, Agostini, Fernandinho, Martic All.: Mandorlini
Arbitro: Giacomelli
Marcatori: 18′ rig. Toni (V), 41′ rig. Menez (M), 2′ aut. Tachtsidis (V), 45’+5′ st Lopez (V)
Ammoniti: Poli (M), Ionita, Hallfredsson, Lopez (V)

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

22 Comments

  1. Milanforever 8 Marzo 2015 at 00:20

    Mi dispiace fare la Cassandra, ma l’avevo scritto alle 19:06 sul post “Destinazione Tricolore: termina la farsa (per ora)”.
    Siamo in mano a uno che vuole guidare una fuoriserie è non sa neppure guidare un’ape.
    Tanto dirai (alla Ruju) che ce l’ha portato il presidente. Ma Suso e Van Ginkel (che non sono pronti… a cosa?) chi ce li ha portati???
    Destro, Pippo l’ha chiesto e l’altro l’ha citofonato.
    Siamo diventati la banda bassotti.
    Non avrei mai voluto dirlo, ma prima vendono e meglio è. Con i soldi del sol levante (o giù di lì) forse anche il re del mercato potrà ritrovare il suo trono e il padre del Milan più vincente della storia potrà lasciare più degnamente.
    Per adesso mi rovino lo stomaco a vedere le interviste di Pippo a fine partita, incapace anche di mandargli un insulto per il bene che gli voglio.
    Poi vado a vedere la fogna umana del calcio su Milan Night è stento a non vomitare.
    PS: la tagliata era ottima e la bonarda ha alleviato le mie sofferenze.

    1. Ti sfugge una cosa: i soldi vanno in tasca dell’azionista non possono essere inseriti in società direttamente. Sarebbe violazione del FFP.

  2. Milanforever 8 Marzo 2015 at 00:33

    Il FFP potrebbe presto andare a farsi fottere.
    Jean Luis Dupont probabilmente arriverà a ottenere l’anticostituzionalità del provvedimento (comunista e inaccettabile).

    1. Ma è un provvedimento sportivo internazionale, scusa, che c’entra l’anticostituzionalità?

  3. Milanforever 8 Marzo 2015 at 00:39

    La notizia è uscita ampiamente nei giorni scorsi in riferimento alle sanzioni dell’Inter.
    Ce lo siamo sempre detto che il provvedimento è assurdo.

    1. Si ma è una legge dell’UEFA, non di uno stato. Al massimo può abolirla il TAS

  4. Pure Borgofosco scrive :
    “Non avrei mai voluto dirlo, ma prima vendono e meglio è. Con i soldi del sol levante (o giù di lì) forse anche il re del mercato potrà ritrovare il suo trono”
    A lui glieli affidano i soldi i marpioni stranieri ! Dopo che tutti hanno visto come li impiega bene ! Cazzi gli affidano ! Il re del mercato ?! Tutti azzeccano acquisti a pochi soldi di giocatori che esplodono , vedi quello che ci ha uccellati poco fa , e un tempo pure noi . Ma ora !?
    Volete fare il conto di quanto sono costati e quanto valgono oggi gli ultimi , che so , venti acquisti del Re . Per contro quando si tratta di sparare a zero sulla proprieta ‘ tutti contenti. Ma la proprieta ‘ sara’ contenta di questi sentimenti nei suoi confronti ? Poi mi spiegate perche’i soldi che La famiglia Berlusconi incasserebbe dalla vendita di proprie quote dovrebbero restare nelle casse del Milan e non in quelle di Fininvest Che fate ? Gli fate un esproprio proletario ?

  5. Non capisco solo perché non sia entrato Abbiati invece di Bocchetti. Questa si cecità tattica.

    1. Questa e’ buona . Almeno ci resta il senso dell’umorismo !

  6. diavolino

    ormai c è solo da sperare che la proprietà venda

    al peggio non c è limite , sinceramente si sta toccando il punto più basso dal punto di vista del risultato sportivo del periodo berlusconiano

    una proprietà che non decide, che aspetta è la peggior scelta .
    Sembra quasi che interessi solo il nuovo stadio da intitolare a Silvio Berlusconi.

    Gli acquisti del mercato invernale a parte Antonelli si stanno tutti rivelando dei flop che vanno solo ad aumentare il monte ingaggi
    Paletta Bocchetti Cerci Destro erano queste le priorità?
    purtroppo il campo ha sentenziato di no .
    Ci volevano due centrocampisti ed un allenatore vero il resto è solo fuffa

  7. Quando la PIPPETTA ha messo Bocchini al posto di Pazzini mi son sborato addosso ripensando ai vecchi post e commenti di Margherita, La Caghera e Diavolino su questo cesso di merda di allenatore.

    Che io avevo battezzato dai tempi dei tempi.

    Insomma, anche in questa stagione blogghistica vinco IO a mani bassissime.

    1. Tu le mani le tieni sempre basse, segaiolo!

  8. Milanforever 8 Marzo 2015 at 12:25

    Sembra che si fermi anche Menez per un flessore.
    In cambio non l’ha gradito anche il padrone.

    1. A posto ! Cosi , la Signora delle Pagelle si godra’ il suo Cerci che ieri ha mostrato tutto il suo maggior valore . Guardate cosa fa Torres , il Re del Mercato se la fa mettere da tutti !

  9. Milanforever 8 Marzo 2015 at 16:37

    Niang nel Genova segna e gioca. Nel Montpellier giocava e segnava, poco, ma segnava. Nel milan ha fatto 33 presenza senza neppure una rete.
    Riprendo un concetto espresso oggi, Antonelli è arrivato segnando un gol ai gobbi con un’ottima prestazione. Sono bastate 5 partite per omologarlo alle altre pippe che abbiamo in squadra.
    Eravamo belli come il sole… siamo diventati neri come la pece e la dannazione. O ci rifondiamo o il nostro Milan scomparirà.
    Scusate, oggi sono apocalittico.

    1. Non sei tu apocalittico Milanforever . Apocalisse e ‘ quello che sta accadendo al Milan . Io non mi sento meglio di te e il mio umore , nero come la pece , mi suggerisce di mettere a nudo il mio rancore . Mi perdonino quelli che la pensano diversamente .
      Non mi sembra una vera crisi calcistica questa che viviamo , i nostri giocatori non sono cosi’ scarsi come appaiono . Sono per la maggior parte nazionali e per giunta riprendono a giocare piu’ che decentemente appena vanno via dal Milan . Alcuni giocavano bene ed hanno smesso una volta arrivati . L ‘ allenatore , anche se scarso
      non incide mai cosi’ tanto da determinare che tutti non sanno piu’ come si gioca a pallone . O come ci si comporta da uomini . Proviamo a dirci , allora , che i motivi , (temo abietti ) che hanno indotto i nostri tanti deludenti fighetti a fare le femminelle non ci interessano piu’, proviamo invece a riconocsere chi (pochi ) in questo campionato sta giocando da Milan , cosiderandolo titolare , almeno discretamente , quando sta bene . Ecco:
      Diego Lopez , Mexes , Antonelli , Bonaventura , De Jong , Menez . Stop .
      Questi altri possono essere considerati da Milan , ma non titolari ( e non debbono creare problemi di gerarchia ) :
      Poli , Rami , Paletta .
      Se da qui alla fine del campionato non si impone qualche altro con continuative ottime prestazioni ( i misteriosi De Sciglio e Faraoncino piu’ Destro , forse Cerci ) dobbiamo conclurere che abbiamo 9/14 giocatori al massimo da confermare Qualche altro puo’ tornare come Niang : fine .
      Poi siamo senza allenatore , senza direttore tecnico , senza talent scout , senza medici . Abbiamo la necessita’ assoluta di mandare in pensione immediata Galliani . Abbiamo bisogno di liquidita’ , ma che resti nel Milan non in Fininvest . Quindi Berlusconi deve mantenere il controllo del Milan ed avere motivi per investire il ricavato delle quote eventualmente cedute . Non e’ inoltre pensabile di trovare chi possa acquistare la societa’ per intero ( almeno 800 milioni o piu’ se no la proprieta ‘ non vende ) ed avere in piu’ i soldi per rifondazione e stadio ( indispensabile ) .
      Allora cosa sperare ? Che Berlusconi decida di restare , liquidare Galliani , scegliere con decisione la futura proprieta’ del Milan , Barbara penso . Che trovi un partner per il 30 percento finalizzato allo stadio . Che metta sul mercato dll’azionariato popolare
      la percentuale che ritiene , mettiamo il 18 percento . Cosi’ puo’ ripartire un progetto
      di ammodernamento e rilancio . Basta acquistare 8/10 buoni giocatori non ancora top ma con talento forza fame e gioventu’ come hanno fatto altri .
      E , SOPRATUTTO VENDERE , MAGARI SVENDERE , I TRENTA , QUARANTA GIOCATORI FANTASMA CHE ABBIAMO IN GIRO . UN PESO INSOPPORTABILE , ANCOR PIU’ DEL MONTE INGAGGI DEGLI EROI DI ANCELOTTI CHE ALMENO ERANO VERI EROI .
      E MANDARE A CASA , DI CORSA , TUTTI I PERCETTORI DI REDDITO DA LECCAGGIO . SONO UN ESERCITO . PEGGIO DEGLI IMPIEGATI INUTILI DI CERTI ENTI PUBBLICI . PARLANO , CONSIGLIANO ( sic ) PASSEGGIANO , SCRIBACCHIANO , OPINIONANO (altro sic ) IN TV . MA SOPRATUTTO
      LECCANO ! E BASTA , BASTA , BASTA . CON LE SUDICE LINGUE E LE OSCENE COMPARSATE CI HANNO ROVINATO .

  10. Quando mai in precedenza il cacchina fa 80 ha mai vinto una stagione blogghista? Io lo ricordo come il cazzaro che criticava Montolivo nele sue migliori stagioni per partito preso.

    E sarebbe difficile onestamente additargli qualche vittoria quest’ anno. Insultava Inzaghi già dalla scorsa estate esattamente come le prostitute varie. Oltre tutto ad Inzaghi dava del Lacchè.

    Ma questo qua è lo stesso che insultava Taarabt pupillo del suo omone nero. Insomma quando gli incompetenti vantano vittorie blogghiste per di più ripetute nel tempo danno il massimo della loro ridicolaggine.

    1. Io credo che questo risultato di Inzaghi sia anche e soprattutto dovuto all’ambiente e alla terra bruciata che gli è stata fatta intorno. Ci vuole un nome che compatti i tifosi come Conte.

  11. Si vantasse di averne presa una per puro caso almeno…. Ma del resto sparando cazzate per tanti anni per forza di cosa almeno una volta ci deve prendere. Si chiama legge dei grandi numeri e prima o poi premia anche gli scemi.

  12. Cosa ne pensate di provare, come sostituto di De Jong , Mexes . Secondo me ha tutte le caratteristiche per riuscire .

  13. Minchia càntera, hai vantato inzaghi da quando è stato annunciato come nuovo allenatore, senza nemmeno sapere come allenava! A te piacciono i nomi e basta. Dici una stronzata dietro l’altra e ti atteggi a grande intenditore solo perchè giochi a pes. Perché non ho mai avuto voglia, altrimenti con le tue minchiate si poteva scrivere un’enciclopedia!

Comments are closed.