Il miglior Milan della stagione riesce finalmente a tornare alla vittoria, vittoria che mancava, ormai, da un mese. Vittoria netta e mai in discussione con un 2-0 ed una Udinese che non tira mai in porta rendendosi pericolosa solamente nei minuti finali. Un Milan che impara la lezione del derby e si lancia, finalmente, tutto all’attacco, producendo quello che è il miglior primo tempo dell’anno. Non facciamo gol – anzi sì, ma Valeri non convalida in un pericoloso deja-vu , ci viene negato un rigore su Menez in avvio di gara e sfioriamo più volte il gol ma il Milan c’è. Lo 0-0 all’intervallo ha – quasi – un’aria di beffa anche e soprattutto perché nel secondo tempo l’Udinese sembra partire bene: poi arriva l’episodio che decide la partita – il fallo di Domizzi su Honda: rigore netto ed 1-0. Da lì in poi la partita si riapre temporaneamente per un secondo giallo ad Essien (che il fallo probabilmente lo aveva subito – e non fatto) e viene richiusa da Menez che arriva a segnare il 2-0, stavolta su azione.

Van Ginkel ed Armero erano i due principali cambi nella formazione odierna: bocciato il secondo, rimandato il primo che dimostra francamente poca personalità assumendosi veramente pochissime iniziative. Non sono stati loro due a fare la differenza ma l’atteggiamento di una squadra che finalmente, per la prima volta, ha pensato più a fare gol che a prenderlo. Si è rivisto il Milan tanto invocato delle prime due gare contro Lazio e Parma, si è rivisto soprattutto un pressing alto e dei palloni giocati in velocità, di prima dovuti finalmente ad un aumento della qualità in campo dove il solo Essien era un centrocampista di sostanza, dotato comunque di piedi buoni.

Come non è un caso che le due partite migliori del Milan coincidano con l’assenza di De Jong. Come ho scritto sui social una cosa da tenere conto in sede di rinnovo è il fatto che l’assenza dell’olandese, ad oggi, è una di quelle che non pesa e non si sente – anzi, il Milan senza De Jong gioca meglio per il semplice motivo che sia Essien che Muntari, pur meno tecnicamente dotati in fase difensiva, lanciano più velocemente palloni verso l’attacco in fase di ripartenza avendo piedi migliori. Ed oggi la differenza l’ha fatta anche Essien, specie nel primo tempo dove ha saputo impostare dando il cambio di ritmo necessario – mi sento di difendere il ghanese uomo in più di questa stagione, insufficiente, ad oggi, solo nel secondo tempo di Genova.

Bene anche Honda (i primi tre passaggi filtranti in area i primi 15′ di partita valgono da soli il prezzo del biglietto), El Sharaawy a cui oggi, veramente, è mancato solo il gol ed un Bonera che nella sua posizione di terzino destro non fa rimpiangere Abate. Mi sentirei di bocciare solo Armero che sbaglia, ancora, completamente la partita – ed è la seconda dopo il trofeo Berlusconi. Bene Mexes-Rami sperando che il primo possa rinnovare a cifre accettabili: il gioco finalmente si vede e siamo in crescita ma da qua a natale le sfide saranno una più difficile dell’altra – con 6 punti nelle prossime due saremo terzi ma sarà veramente difficile ottenerli. Viviamo alla giornata e continuiamo con lo spirito di questa partita alla faccia di Pozzo che protesta reclamando un rigore non avendo mai tirato in porta e di chi ha avuto persino il coraggio di dire che Domizzi non fa fallo su Honda. La loro disperazione è la nostra miglior soddisfazione.

P.s. bentornato, mio Capitano.

MILAN – UDINESE 2-0 (primo tempo 0-0)
Milan (4-2-3-1): Diego Lopez; Rami, Mexes, Bonera, Armero; Van Ginkel (43′ st Montolivo), Essien, Bonaventura; Honda (36′ st Poli), Menez (35′ st Pazzini), El Shaarawy. A disp.: Abbiati, Agazzi, Albertazzi, Zapata, Zaccardo, Saponara, Torres, Niang. All.: Inzaghi
Udinese (4-3-1-2): Karnezis; Piris, Heurtaux, Danilo, Domizzi; Badu, Guilherme (40′ st Geijo), Allan; Kone (31′ st Fernandes); Thereau, Di Natale (21′ st Pasquale). A disp.: Brkic, Scuffet, Bubnjic, Belmonte, Wague, Pinzi, Widmer, Lucas Evangelista, Zapata. All.: Stramaccioni
Arbitro: Valeri
Marcatori: 20′ st rig. e 30′ st Menez
Ammoniti: Badu, Danilo (U), Essien (M)
Espulsi: Domizzi (U), Essien (M)

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.