0MIJFLEF--630x365

Da oggi questo sarà il gol di Muntari

E adesso prego, i milanisti salgano. Salgano quelli che erano andati a Milano non per vedere i nostri, ma per vedere il Barcellona. Sul carro dei vincitori c’è posto per tutti anche per quelli della “rosa da retrocessione” e del “quinto posto obiettivo massimo”. La rosa da retrocessione ha annichilito in casa la squadra migliore d’Europa e lo ha fatto senza appello e senza discussione: il Barcellona se ne va da San Siro senza aver mai – dicesi mai – tirato in porta una volta.

Nel primo tempo le due squadre si chiudono, il ritmo è basso e bassa è anche la difesa del Milan – neutralizzando, di fatto, ogni velleità dei Catalani. All’intervallo è 0-0 ma le due migliori occasioni sono rossonere intorno alla mezz’ora quando El Sharaawy sbaglia un controllo davanti al portiere e si conquista un corner con cui Boateng sfiora la porta. Nel secondo il Milan vedendo forse la giornata no del Barcellona prova a segnare e trova il gol con Boateng che sfrutta una deviazione di Zapata su punizione: 1-0 meritato. Il Barcellona prova ad alzare il ritmo esponendosi maggiormente ed è su contropiede che arriva l’azione del 2-0 che vede protagonisti Niang ed El Sharaawy che trova la freddezza e paradossalmente l’esperienza per mettere un pallone che Muntari finalizza.

E’ la vittoria del gruppo Milan, di ragazzi che sono partiti con una stampa e dei tifosi schierati contro dalla prima giornata e che ha trovato finalmente con la gara di oggi una conferma importante di come quelle accuse fossero ingiustificate. E’ la vittoria di Allegri che come con la Juventus ha preparato in maniera eccellente questa partita prendendosi forse una rivincita su tutti quelli (me compreso) che ne chiedevano l’esonero. Non si può continuare a minimizzare questo gruppo dopo tutto quello che è successo da novembre in avanti: la vittoria di oggi conferma il trend positivo partito in campionato che vede il Milan migliore squadra italiana in questo momento: chi continua a parlare di rosa da retrocessione, ora, non ha più scuse.

C’è da chiedersi se questo Barcellona non viva di buona reputazione così come Messi, ancora una volta annullato da una solida difesa italiana ben diversa da quelle mediocre con cui può segnare 90 gol a stagione. Sarà il ritorno a dire se il Barcellona avrà avuto una giornata no o se oppure questo è il Barcellona e siamo stati bravi noi a limitarlo: ritorno che diventa a questo punto una partita fondamentale per la nostra stagione sportiva. Le possibilità di passare il turno ora ci sono e sono almeno del 50%: spetta ai nostri ragazzi scrivere la seconda metà di questa storia tra tre settimane a casa loro e a dirci se dovremo godere solamente per questa vittoria o, magari, per il bottino pieno.

Ora speriamo che la gioia per la vittoria passi in fretta: sarà difficile in questi giorni trovare la concentrazione per un derby che, vista la nostra situazione di classifica, vale molto di più della gara di oggi. Per i gufi che invece speravano di vedere una squadra di Milano umiliata consiglio di comprare il DVD di Fiorentina – Inter: per chi non l’avesse capito, l’Europa è casa nostra

MILAN-BARCELLONA 2-0 (primo tempo 0-0)
MARCATORI: Boateng (M) al 12’ s.t., Muntari al 36’ s.t.
MILAN (4-3-3): Abbiati; Abate, Mexes, Zapata, Constant; Montolivo, Ambrosini, Muntari; Boateng, Pazzini (dal 29’ s.t. Niang), El Shaarawy (dal 42’ s.t. Traorè). (Amelia, Yepes, De Sciglio, Cristante, Bojan). All.: Allegri.
BARCELLONA (4-3-3): Valdes; Dani Alves, Piquè, Puyol (dal 43’ s.t. Mascherano), Jordi Alba, Xavi; Busquets, Fabregas (dal 17’ s.t. Sanchez); Pedro, Messi, Iniesta. (Pinto, Montoya, Song, Thiago, Tello). All.: Roura.
ARBITRO: Thomson (Scozia)
NOTE: Spettatori 75.932 per un incasso di 4.659.762,00 euro. Ammoniti Mexes, Busquets, Piquè per gioco scorretto. Angoli 3-4. Recuperi 0’ p.t., 5’ s.t.

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

50 Comments

  1. concordo.

    Partita straordinaria dei nostri. Alcuni dei quali monumentali. Il godimento mi offusca il ragionamento però alcune considerazioni al volo riesco a farle.

    Montolivo vale 3 volte Pirlo e dire che qualcuno schifava il suo acquisto.

    Mexes nonostante l’ impegno non ha fatto nemmeno una cazzata, o comunque nemmeno una cazzata decisiva

    Boateng a destra è devastante. Non capisco per quale motivo in campionato lo fa giocare a sinistra

    Avete capito perché dicevo che Pazzini va alternato a Niang? Perché se Niang può entrare fresco i numeri del campione ce li ha già. In occasione del goal manda Puyol a farfalle solo con un stop a seguire di testa

  2. AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHJSDKN MCSA

  3. LEGROTTAGLIE PORCAMADONNA! OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOH OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOHOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOH WLJAK<SDVFSD

    1. NOOOOO NON SI PUò LALALALALALAALALALAAL

  4. ADC XZVVZVZVZVVX<XCVCZ<CXZ<XCZ

  5. Chapeu per il post 🙂 ebbene lo ammetto, non ci credevo, speravo in una partita dignitosa e nel pari, non pensavo che questa squadra potesse battere ”l’invincibile corazzata catalana”, soprattutto vedendo una compagine molto indebolita rispetto a quella dello scorso anno che aveva appena scalfito i catalani. E invece, devo, e sono immensamente felice nel farlo, ricredermi. Complimenti a Massimiliano Allegri, che questa stagione ho massacrato senza pietà, che ha saputo preparare la partita perfetta per affondare i catalani (del resto, dopo due anni a giocarci contro, è giusto che si sia preso questa soddisfazione) e complimenti ai ragazzi, che hanno dato tutto.
    Per due settimane possiamo crogiolarci nella goduria più totale, la goduria di vedere i catalani appigliarsi a qualunque cosa per di non ammettere la propria inferiorità, la goduria di vedere i trespoli di razze inferiori andare in fiamme, la goduria di aver dimostrato al mondo che niente è impossibile per il Milan.

  6. Io non ho bisogno di salire sui carri del cazzo, inventati dai tifosi del cazzo! Io dal carro del MILAN non sono mai sceso! Penso ancora che abbiamo una squadra costruita a cazzo di cane e che la sua posizione naturale in campionato non sia superiore al quinto posto!
    Mi fa piacere che tu abbia dato i meriti a chi li ha: ALLEGRI. Perchè oggi, come nei buoni risultati finora in campionato, il merito è tutto suo e dei giocatori che lo stanno seguendo!
    A questo proposito, leggiti cosa dice Muntari:

    AC Milan goalscorer Sulley Muntari: “We listened to our coach, because he has been fantastic in the way he set us up.”

  7. Ogni uomo al mondo ha una propria utilità sociale.
    Allegri è l’ uomo che insegna al mondo come distruggere il Barcellona.

    La squadra non è mai stata fatta a cazzo di cane.
    Sono contentento per Montolivo (campione vero) e per il ritorno (a destra) di Boateng

  8. Un sogno diventato realtà in una notte magica!

    Mentre ci si avvicinava allo stadio l’aria fredda, che sferzava le guance, piano piano si trasformava in brezza pimaverile. Tanta, tantissima gente, tanti milanisti come ai bei tempi! Poi dentro lo stadio i colori e la passione della gente faceva venire in mente un San Siro d’altri tempi. C’era aria strana quasi irreale, sembrava di essere tornati ai tempi del Milan di Arrigo Sacchi. La sensazione si è trasformata in realtà quando il più bel Milan di questa stagione ha compiuto l’impresa. Un sogno!
    Il Milan batte 2-0 il Barcellona spezzando la tradizione degli ultimi incontri che avevano visto i ragazzi rossoneri quasi sempre battuti.
    Una fase difensiva superlativa ha consentito l’annullamento di Messi e dei suoi magnifici compagni.
    Contro ogni pronostico, contro tutto e contro tutti i ragazzi hanno scritto una delle più belle pagine della recente storia rossonera!
    In un San Siro d’altri tempi un Milan d’altri tempi, undici anzi, dodici eroi, hanno costruito un capolavoro. Una lezione di calcio all’italiana!
    Lasciatemi fare uno speciale elogio a lui, Massimo Ambrosini, non credevo ai miei occhi. Lui, il capitano di mille battaglie che sfodera una prestazione monumentale nel suo ruolo, quello di mediano frangifrutti, di Arsenio Lupin del centrocampo. Sempre pronto a dare una mano a tutti i compagni sia in difesa che a centrocampo. Eccezzionale capitano!
    Ora il 12 marzo al Camp Nou si potrebbe completare l’opera. Sarebbe la realizzazione di un sogno impossibile! Ma il segnale lanciato al mondo è così forte che lo hanno ascoltato in tutte le Galassie dell’Universo e lo hanno uditoi anche sul pianeta dei blaugrana!!!

  9. serata/nottata da SBURRO continuo…
    ma che cazzo di partita abbiam fatto??

    Aggiorniamo l’archivio storico e godiamocela anche fino a domani, che poi ci sono le merde.

    Il nostro allenatore avrà tutti i limiti del caso, ma quando prepara partite così si vede che di TALENTO e PALLE ne ha.

    a domani per altri commenti.

    ACM <3

  10. Ho festeggiato come fosse una finale, mi sono ubriacato, ho dormito 4 ore e sto ancora in hangover.

    Non credo di meritarmi tutte queste rivincite in una notte sola, la retrocessione ooooooooo oooooooooo ooooooooooooo.
    La rosa da serie b oooooooo ooooo ooooooooooooooo oooooooo.
    Cosa giochiamo a fare la Champions, oooooo oooooooooooo ahahahahahahahahah. SUCAAAAAAAA.

    Loro non sono scesi in campo, va detto, ma è una goduria da primato.

  11. Mi ero giocato l’1-0, maledetto Munta ti odio ma ti amo. <3

    Montolivo pallone d'oro. <3 <3 <3.

    Inutili le PAGELLE DI MAROTTA, tutti 10, tranne Allegri a cui il voto andrà dopo il ritorno (do you remember Arsenal-Milan?).

    MESSI, CONTRO IN ITALIA VALI MENO DI DAVID DI MICHELE, PEZZO DI MERDA.

  12. Josè questa è per te, Josèèèèèèè sei uno di Noi. Combattiamo il Male assieme!!

    Montolivo pallone d’oroooooooooo. Pardon, Pippolivo.. ihihihihihhihihihi

  13. Ibrahimovic tutto questo con te non sarebbe stato possibile. ROSICA.

  14. Diablo leggi sta merda:

    Dài su, poche cazzate…
    Barca inesistente e supponente +
    Aiutino arbitrale +
    Gran bus de cul +
    Difesa catalana =
    ________________________________
    MILAN 2 BARCELLONA 0
    Ieri ad un certo punto quando Abate/Mexes/Zapata facevano il giro palla rincorsi da Messi ed Iniesta sono partiti gli “Olè” di quegli stolti sugli spalti, e un pochino il Calcio è morto…
    Muntari è una merda, così come Boateng…
    Persino un’orologio rotto segna l’ora esatta due volte al giorno.
    Se il Dio del Calcio ancora esiste, ci sbatteranno fuori in Catalogna.
    Come è giusto.

    Sadyq non sei il peggiore.
    MERDA!!

    1. Chi sono? Gobbi o prescritti?

      1. Dice “ci sbatteranno fuori”, dovrebbe essere un milanista.. 😯

        1. Cioè, in realtà è una merda, non ha colore.

        2. Ma su quale blog è?

  15. avevo il sentore di qualcosa di simile infatti ieri non commentai da nessuna parte per non portar sfiga.

    Allegri ha preparato una grande partita la squadra lo segue e questo è fondamentale.

    pagelle:

    abbiati s.v fa il lavoro che ha fatto con siena e bologna anzi questa volta non subisce nemmeno il gol.

    constant 7 messi chi??
    mexes 7 in versione concentrato resta un gran bel difensore
    zapata 6.5 tendente al sette resta concentrasto per tutta la partita ancher se al 90 per poco non svengo
    abate 7 in versione ignazionale.bravo.

    ambro 8 come l’anno scorso con il barca fa una partita della madonna
    montolivo 8 come era la storia di pippolivo????
    muntari 7 primo tempo in linea con le altre sue prestazioni poi gol a parte gioca molto meglio… munta lo so questo è dedicato a noi(siamo in pochi -.-)che ti abbiam sempre amato <3

    boamerd(boateng) 8 da oggi torno al suo nome normale, ti aspetto al varco ma per un po voglio bene anche a te
    pazzini 6.5 primo tempo dove non sapeva cosa fare, nella ripresa lotta e dopo il gol prende falli importanti.
    el shaarawy 7 – non è in formissima ma si impegna come tutti e poi che assist *__*

    allegri 8 aspettiamo il ritorno ma intanto ha preparato una grandissima partita.

    voto 10 a balotelli e alla sua topa. il 10 a lui va per il casino che ha fatto, l'ultima volta che ha battuto il barca al camp nou era leggermente più nervoso… il 10 a lei va a prescindere…..

  16. Secondo me Allegri ha fatto il suo, ma niente di miracoloso.

    Nel senso: ormai si sa come fermare il Barcellona. Se sei il Real (e forse il Bayern) e sei in forma li puoi attaccare alti (clasico dell’anno scorso al Camp Nou o Supercoppe di Spagna) se non sei loro fai densità in mezzo al campo con i reparti uniti, vicini e stretti, lasciando abbastanza libere le corsie tanto non sanno cosa farsene.

    La cosa difficile è riuscire a fare bene questa cosa. E qui la differenza la fanno i giocatori.
    L’anno scorso a San Siro è andata più o meno uguale, se Robinho e Ibrahimovic segnano due gol che erano più facili di quelli di ieri, finisce 2-0 anche l’anno scorso.

    Abbiamo sofferto forse meno dell’anno scorso perchè loro sono stati veramente schifosi, però cazzi loro.

    Allegri non ha inventato nulla, ha usato il buon senso. Ma se i giocatori non fanno quella partita e non chiudono tutto si perde comunque.

    Il merito più grande va a quelle mezze pippe da serie B che sono state perfette. E se avessimo perso non me la sarei presa con Acciughino di merda.

    L’idea di partita da fare, se non ti chiami Real Madrid, è una e una sola e ormai tutti la conoscono.

  17. Per dire: Allegri era stato più creativo l’anno scorso con l’Arsenal all’andata rispetto a ieri.

    Se poi vogliamo dire che in queste partite dove non c’è un migliore in campo ma sono tutti bravi, di solito si premia l’allenatore, ci sta.
    Ma io premio Riccardo.

    1. io ne indicherei due: Ambro e Monto!

  18. In tutto il mondo parlano, parlano, parlano, parlano di sto cazzo di Barcellona e di sto cazzo di possesso palla come se fosse l’unico modo di giocare a calcio quando in realtà, dopo anni e anni, nessuno ha ancora trovato un antidoto contro il catenaccio all’italiana.

    Se al ritorno questo Milan resiste e passa il turno forse, dopo le esperienze con Inter e Chelsea, potremmo assistere alla fine del Barcellona inteso in un certo modo.

    Barcellona che, aldilà dell’addio di Guardiola, è in maniera evidente alla fine di un ciclo.

    1. Non è possibile non avere un’alternativa di gioco e rischiare di uscire per la seconda volta consecutiva nella stessa maniera.
      Se anche dovessero passare la squadra che li beccherà agli ottavi saprà che con questo gioco li metterà in crisi, anche se Borussia, Juve, Real sono squadra che ti attaccano..

      Il livello della Liga è imbarazzante, questi quando incontrano una squadra molto ordinata e concentrata passano da top a squadra smarrita.

      Per non parlare della presunzione di poter vincere con l’allenatore a New York a guardarsela su Rojadirecta con lo streaming che salta magari..

    2. Ripeto quanto detto l’anno scorso col Chelsea.
      Se per fare gli stessi tiri in porta di un’altra squadra devi tenere il doppio di tempo la palla secondo me è un punto di debolezza e non di forza.

      Ieri il Barça mi ha ricordato il Milan delle prime giornate, ma anche più scarso.

    3. So che la cosa può far ridere, ma Guardiola lo aveva capito rinunciando a Eto’o e volendo Ibra, perché Ibra poteva rappresentare, per caratteristiche fisiche (unite però a grande tecnica di base) un’alternativa al solito gioco del Barcellona.
      Il “problema” fu che Ibra non capì questo e andò a porsi come ingranaggio inutile in un meccanismo efficiente.

      Nel 2010 l’Inter e nel 2011 il Chelsea giocarono in casa partite diverse rispetto a quella del Milan di ieri perché avevano squadre più forti, ma al ritorno, in 10, dimostrarono cosa vuol dire l’abnegazione tattica.
      il Milan lo ha imparato ieri mettendolo in pratica dimostrando la sterilità del gioco avversario.

      Non so se a Barcellona il Milan riuscirà a tenere, ma può farlo se dimostrerà la stessa accortezza e la stessa disciplina.

      Il Barcellona è alla fine di un ciclo e forse è alla fine di un certo modo di fare calcio erroneamente dipinto come l’unico per vincere, specie quando finisci per non fare un tiro in porta.

      A calcio si gioca in base alle proprie caratteristiche e in base ai propri limiti colmando le lacune con la tattica.

      Dopo ieri, forse a Barcellona hanno imparato una lezione che potrebbe rivelarsi quasi proficua.

      Se si esula dal tifo, chiunque dovrebbe capire che ieri sera il Milan ha fatto una partita molto importante. Per il calcio.
      Può prenderne pure 1000 a Barcellona non è questo il punto; il punto è che ora di finirla col credere che quello del Barcellona sia l’unico modo di vincere e fare spettacolo.

  19. orgoglioso di questi ragazzi

    come dicevo ieri prima della partita ero abbastanza sicuro che Allegri avrebbe preparato a dovere la gara , onore al tecnico che ha grandi meriti in questa vittoria

    l’unico dubbio che mi rimane
    meglio a Barcellona Pazzini o Niang come prima punta ? voi cosa dite ?

    il primo è più bravo in aerea di testa , il secondo in contropiede è devastante

    il secondo gol è merito suo , uno che in mezzo a tre difensori fa quel numero è un fenomeno ed ha solo 18 anni

    questo rischia di diventare più forte del faraone e di Super Mario

    nota di merito a Mexes se giocasse sempre così sarebbe uno dei giocatori più forti

  20. @Matto
    Chelsea 2011? O 12?
    L’anno scorso il Chelsea a Chelsea ha giocato come noi, forse addirittura più coperti e bassi. Contropiede e gol di Drogba.

    Io dico che non si può parlare di miracolo di Allegri perchè ormai si sa come fermarli, poi la differenza la fanno gli episodi.

    Se Muntari tirava in curva e Boateng sul fondo e l’anno scorso segnava Robinho a porta vuota o Ibra da solo in area, facevamo il miracolo l’anno scorso.

    Non c’è molta differenza tra le due partite.

    Mourinho ha trovato il modo (al Camp Nou perchè a San Siro ha dato spettacolo) e gli altri lo copiano e lo variano un pochino. Da Di Matteo a Prandelli nel girone con la Spagna a Minimiliano.

  21. nota di merito a Mexes se giocasse sempre così sarebbe uno dei giocatori più forti

    Mexes concentrato è forte ma forte forte forte.

  22. Dopo ieri, forse a Barcellona hanno imparato una lezione che potrebbe rivelarsi quasi proficua.

    Non ci scommetterei, a sentirli è colpa del campo. Ho letto dei commenti dei tifosi e alcuni sono stanchi di questo gioco, ma la società è talmente boriosa che non se ne accorge.

    D’altronde come dico sempre io è difficile stare al top per lungo tempo (infatti Mou quando arriva al top se ne va), perciò bisogna ringraziare un Presidente che ci ha portati al top almeno in tre periodi storici diversi..

  23. boldini sai qualcosa su flamini e nocerino???

  24. Sinceramente in questi ultimi 3/4 anni, guardando alle altre partite con squadre che erano riuscite a fermare questo Barca, io non ricordo nessuno che sia riuscito sostanzialmente a non farli tirare in porta una volta sola.

    Ragazzi ieri l’azione più pericolosa del Barca è stato il tiro a lato di Iniesta nel secondo tempo, e stop.

    Allegri ieri non dico abbia fatto meglio di Mou, ma lo ha almeno eguagliato.

    Al ritorno sicuro che almeno due gol li prendiamo, ma spero che l’Emirates dello scorso anno, abbia insegnato qualcosa.

    1. non credo si sottovaluti il camp nou e il barcelona come si fece l’anno scorso con l’arsenal. poi ricordiamoci che l’anno scorso il milan andò all’emirates in piena emergenza con soli tre centrocampisti.

      speriamo di arrivare al camp nou con pochi infortuni. poi se il barcelona vincerà e ci eliminerà, amen. son più forti.

    2. Non mi piace parlare dei demeriti degli avversari, ma questa è stata la peggiore partita del Barcellona degli ultimi 5 anni.

      Mi sembrerebbe troppo dire che tutto merito nostro. Senza scomodare Mourinho, facendo il paragone con Allegri stesso nell’andata dei quarti non c’è molta differenza.

      Un paio di tiri in meno, demeriti di un Barça pessimo e un Messi osceno.

      Secondo me sono venuti qua per giocare per lo 0-0.

      1. A Barcellona ci daranno 10 rigori contro..

      2. Man, loro sono oscenamente presuntuosi… tutti gli anni a menarla co sto cazzo di campo, e il campo di patate di là, e quì non si può giocare, e perdiamo perchè gli altri fanno catenaccio; e c’era il fallo di mano, blablabla, hanno decisamente rotto i coglioni, la mia ammirazione per loro (e in questi anni ne ho avuta un bel po’), è arrivata quasi a zero.

        Io li ho visti male sì, ma non tanto quanto li vogliono far passare; voglio dire, il loro gioco sono riusciti a farlo, il loro pressing anche (un po’ meno convinto del solito), il possesso palla classico e tutte le altre cose, per dirtela breve non li ho visti così tanto peggio dell’andata dei quarti dell’anno scorso.

        E a proposito dell’anno scorso ricordiamoci; loro si lamentano di sta cazzo di mano di Zapata, ma se un anno fa non c’era Kuipers, e se Mexes non mandava Messi in porta da solo, in semifinale col Chelsea potevamo esserci noi.

        1. Sì sì, quello che dico io: come l’anno scorso. Quindi bene eh, mica merda.

          La differenza è a quanto pare in Champions League è meglio mettere davanti al portiere Muntari invece che Ibrahimovic e Boatenge non Robinho.

        2. Superbene cazzo.

          Con la partita di ieri di Boamerda Diablo avrà sborrato tutta notte, avrà comprato dei comodi preservativi per non sporcare le lenzuola…

  25. per fabregas

    flamini recuperato

    disponibile per il derby , Noce sembra più no che si

    in preallarme Yepes , qualcuno acciacato ? rientra sicuramente dal primo minuto De Sciglio Niang e Balo

  26. sinceramente non credo che a Barcellona il Milan non segna una rete e non credo che sarà facile per il barsa fare 4 pere al Milan

    piuttosto

    la vera differenza da l’anno scorso è che quest’anno abbiamo segnato con 2 centrocampisti , l’anno scorso solo con Nocerino

    e poi vogliamo mettere avere davanti Niang ed il Faraone invece dell’inconcludente Robinho ?

  27. A Barcellona sia Inter che Chelsea finirono in 10

    Bisognerà stare attenti e non mollare mai. Nemmeno se fanno il 2-0. Non possono scoprirsi più di tanto, se prendono gol per loro sono cazzi.
    Ricordate il Chelsea? 2-0 e sotto di un uomo. E’ finita 2-2. Ho paura che se prendiamo presto il primo potrebbe esserci ancora un effetto Londra

  28. piterdabrescia 21 Febbraio 2013 at 16:30

    Importantissimo non aver preso gol a San Siro. Complimenti anche ad Allegri che dopo la partenza di stagione oscena ha preparato la partita (quasi) perfetta contro il Barça, bisogna riconoscerlo. Domanda retorica: è più spettacolare fare il 70 e rotti % di possesso palla o un’azione come quella del gol del Munta di ieri sera?

    1. Tra l’altro l’azione è partita da un pressing furioso su una rimessa laterale nella loro metacampo.. tanta roba.. poi vabbè, il Munta non gioca a calcio, scrive poesie.
      Credo che i secondi (?) passati dall’assist del Faraone al tiro del Munta siano stati i più lunghi della mia vita.

      1. inutile ricordare chi credeva nel Munta *__*

        sul suo carro eravamo in 2 o 3

        1. Non è che per un gol possa essere diventato Maradona eh! Sono contento che abbia segnato e che dia l’anima quando gioca, ma i piedi a banana rimangono gli stessi e preferirei un altro al suo posto!
          Devo invece ricredermi su pippolivo: alla Fiorentina non mi è mai piaciuto, invece sta facendo un bel campionato.

        2. beh ti dovresti ricredere su quasi tutti… per te sono tutte pippe

        3. Ma non credo proprio!

        4. era un consiglio. faresti una figura migliore…

Comments are closed.