Boateng sottotono nella gara di oggi

Non si può nemmeno dire “io non me l’aspettavo”. La Samp espugna San Siro in quello che maliziosamente potremmo già chiamare uno “scontro diretto” evidenziando tutte le lacune che il Milan ha avuto in questi due anni. Già, perché questo postpartita potrei addirittura evitare di scriverlo, basterebbe prendere quanto si è detto in questa sede nell’ultimo mercato. I problemi a livello tattico sono sempre gli stessi dello scorso anno: possesso palla difensivo decisamente rivedibile, ritmo macchinoso a centrocampo, cross al limite dell’orrendo e passaggi macchinosi in avanti. A questo aggiungiamoci che dietro non c’è più Thiago Silva ma c’è Bonera (due errori nei primi 45 minuti di gara) e davanti manca un uomo da trenta gol a stagione.

Nonostante quanto affermato negli ultimi anni in queste partite senza Ibra una squadra che si basava su di lui perde il 90% del proprio potenziale. Lo si è visto nel primo tempo quando Boateng, Robinho ed El Sharaawy invece di dialogare tra loro hanno giocato tutti e tre da centravanti cercando il tiro. Mi sarei aspettato qualcosa di più da Allegri che invece è e rimane uno dei punti negativi di questa squadra e che non può essere nascosto dall’organico dove la società ha le sue colpe: non sapeva far rendere al massimo i campioni (anzi, li ha fatti pure scappare) figuriamoci cosa può fare quando questi campioni non ci sono più. Oltre ai giocatori mancano schemi, voglia, identità di gioco. Il Milan si è visto solamente negli ultimi trenta minuti del secondo tempo dopo i cambi tardivi quando c’era da rimontare un risultato con due pali (uno su corner e uno su rimpallo abbastanza casuale) e due tiri in porta, gli unici della partita. A livello di occasioni, forse, il pareggio era il risultato più giusto ma considerato il fatto che le due loro occasioni sono state cazzate abnormi della nostra difesa, no – il pessimo organico non può e non deve essere una scusante per il non gioco.

L’esultanza di Gastaldello

Ecco, la difesa: oggi scendevano in campo Bonera e Yepes due che lo scorso anno erano titolari solo nelle emergenze altrimenti avrebbero giocato insieme solamente in coppa Italia – e nelle partite facili. Sono stati acquistati Zapata e Acerbi e non sono stati schierati per scelta tecnica, messaggio chiaro dalla panchina alla società: lì dietro ci vuole ben altro. L’immagine della serata è però Galliani che a un quarto d’ora dalla fine abbandona la tribuna come uno Schettino qualunque abbandona la barca che affonda: bell’esempio per chi incitava la gente ad andare allo stadio. Paradossalmente lo capisco benissimo: se non avessi dovuto redigere questo post dopo venti minuti scarsi di gara avrei cambiato canale: non ho nemmeno la forza di incazzarmi per la prestazione oggi e sinceramente nel finale di pareggiare o avere la possibilità di un gol vittoria non me ne importava assolutamente nulla. Si era perso anche quattro anni fa all’esordio col Bologna in casa e si era perso anche a Genova la settimana dopo così come due anni fa si era perso a Cesena: ma c’era un entusiasmo diverso: il Milan che va in campo oggi è una squadra che sembra farlo quasi come fosse un obbligo, un dovere di firma così come il sottoscritto oggi ha guardato la partita quasi controvoglia e fatica a trovare ulteriori motivazioni per perdere due ore alla settimana per altri 37 week-end.

L’ultimo paragrafo lo dedico allo scempio andato in onda al secondo anello blu dove non una parola, non un coro si sono alzati contro le scelte scellerate della società accettando tacitamente questo regime che sta portando la squadra alla distruzione più totale. La passione non si compra, ma nemmeno si vende per abbonamenti gratis.

MILAN-SAMPDORIA 0-1 (Primo tempo 0-0)
MARCATORE: Costa al 14′ s.t.
MILAN (4-3-1-2): Abbiati; De Sciglio, Bonera, Yepes, Antonini; Flamini, Montolivo, Nocerino (30′ st Constant); Boateng; El Shaarawy (dall’11’ st Pazzini), Robinho (dal14′ st Emanuelson). (Amelia, Gabriel, Acerbi, Mexes, Zapata, Mesbah, Traorè, Carmona, Valoti). All.: Allegri.
SAMPDORIA (4-3-3): Romero; Berardi, Gastaldello, Rossini, Costa: Obiang, Tissone, Poli (dal 36′ st Munari); Estigarribia (dal 29′ st Maxi Lopez), Eder (dal 31′ st Soriano), Krsticic. (Padelli, Berni, Castellini, De Silvestri, Icardi, Mustafi, Renan). All.: Ferrara.
ARBITRO: Banti di Livorno.
NOTE – Spettatori 36.288 per un incasso di 994.804,00 euro. Ammoniti Krsticic, Gastaldello, Costa, Tissone e Bonera per gioco falloso, Boateng e Romero per comportamento non regolamentare. Angoli 7-2 per il Milan. Recuperi 2′ p.t. e 4′ s.t..

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

58 Comments

  1. Mamma mia che scempio questo Allegri.. anche in b sanno dare un gioco alle squadre..
    El Sharaawy solo a me sembra grassissimo? Ha un culo che fa provincia!
    Boateng è solo un povero metrosessuale.

    Una partita in meno all’esonero. Gasperini scalda i motori. Dai dai animo!

    1. Gasperini?
      Inzaghi!
      Prima di Natale, ci sarà Inzaghi in panchina.

    2. vecchiocuoresiculo 26 Agosto 2012 at 23:08

      Ragazzi ma davvero vogliamo criticare l’allenatore e i ragazzi?? cosi facciamo solo il gioco della società.
      Qualcuno ha notato che Galliani ha abbandonato il campo mezzora prima o no??’
      Ci smembrano una squadra, fanno sparire i soldi incassati, ripiegano su dei calciatori che senza offesa erano le terze scelte degli anni precedenti, e poi si azzardano ad abbandonare la tribuna, come se la colpa fosse degli altri, cioè siamo all’apoteosi della minkiaggine.
      Mai visto in 35 anni uno schifo del genere, oggi si respirava aria di sconfitta già sull’autobus.
      Ma nn critico i giocatori ne l’allenatore perchè non possono dare di più, il loro massimo è questo.
      Rassegnamoci

  2. allegri è uno scempio quanto la rosa ma è la coppia berlusca-galliani che l’ha scelto confermato ed assecondato

    qua ci vogliono 4 giocatori titolari da qui al 31 agosto.

    nota lieta de sciglio.

  3. Allegri è veramente la cosa più triste che sia arrivata al Milan. Non c’ è pippa che tenga. Lui è il male del calcio. Tabarez e Terim erano 100 volte migliori di lui. Non si capisce perché loro sono stati trombati presto e lui no. Mistero della fede.

    Non sa dare un gioco alla squadra, fa scappare i campioni, svuota lo stadio (sky per compassione ha evitato scrupolosamente le riprese dello stadio accertandosi di accentrare sempre sul campo per non mostrare il Sansiro vuoto), penoso come architetto, antiestetico nello sviluppo dei giovani, pessimo in personalità, osceno come motivatore, comico come tattico, imbarazzante come preparatore di partite, osceno nelle scelte tecniche, impacciato nella visione del gioco.

    Il suo esonero sarà la soddisfazione più bella che i tifosi rossoneri festeggeranno questa stagione.

    Detto questo secondo me l’ organico non è poi cosi male.

    Zapata e Acerbi non possono evidentemente stare dietro a Bonera nelle graduatorie.

    Costant ed Emanuelson non possono stare evidentemente in panchina visto che i cross li sanno fare.

    Lo stesso De Sciglio è meglio come ala che come terzino. El Shaarawi è un giocatore offensivo che deve partire fra le linee palla al piede (viene impiegato a destra per fare i tagli).

    Robinho lo stesso è un attaccante esterno e deve giocare in quella posizione. Boateng non deve fare il trequartista, con Pazzini bisogna giocare più in orizzontale che in verticale.

    Solo alcuni degli appunti che ho da fare ad Allegri, ma non si finirebbe mai e non si può sempre sperare in Buffa che venga ad umiliarlo a Milan channel.

    Insomma per me questo Milan rinnovato ha un grosso problema di fondo. Anzi 2 problemi di fondo. Galliani e Allegri. Sono due persone sbagliate al momento sbagliato nel luogo sbagliato. Uno è il dirigente dai grandi cancri nello spogliatoio. L’ altro è un mezzo allenatore che sa solo accentrare il gioco sulla punta con determinate caratteristiche.

    Servirebbe un dirigente capace di creare un ambiente adatto per i giovani e un grande maestro che sappia insegnare calcio.

    Nel calcio la testa è tutto. Ma noi con Allegri e Galliani dove vogliamo andare.

    Berlusconi non riesce nemmeno più a capire le cose più elementari

  4. Prima o poi bisognerebbe mettere al bando la scuola Galeone una volta per tutte.

    Ha creato Gasperini (che secondo me è comunque meglio di Allegri) e Allegri…

    Direi che la fabbrica dei mostri ha fatto abbastanza per il calcio

  5. cantera tu non trolli e argomenti. allegri è orrendo, d’accordo. però la rosa fa altrettanto schifo. se domani arriva mourinho non vinciamo un cazzo uguale.

    1. vincere no ma con Mou terzi ci arriveremo al 100%

  6. Diavolo1990

    Io resto convinto che una completa rifondazione doveva passare per forza per il suo esonero. Allegri non è un allenatore da serie A. E non lo scopriamo oggi.

  7. Borgofosco

    Dire che mi attendevo questa sconfitta forse è azzardato. Ma questo Milan proprio non mi convince. Prevedo che Allegri verrà esonerato entro le prime cinque giornate. Infatti penso che sarà molto difficile Che il livornese metta in campo una formazione, nel breve periodo, appena decente a prescindere dall’arrivo di Kakà.
    E’ un Milan improponibile nella coppia centrale difensiva e nel centrocampista centrale. Paradossalmente il solo Yepes apparer solo un buon rincalzo.
    Bonera e Montolivo sono lenti ed impacciati. Oggi sono stati assolutamente inguardabili. Sapevo che Montolivo non era un centrale da porre come ‘frangifrutto’ davanti alla difesa. A mio modo di vedere Strasser oppure Muntari si comportterebbero meglio. Tanto valeva provare, come entrali, Flamini o Nocerino,
    Per la fase offensiva Robinho ha confermato la sua incapacità d’essere un attaccante incisivo. Mentre El Shaarawy mi è apparso un giocatore involuto e per nulla incisivo.
    La squadra vista questa sera a San Siro presenta lacune tali che mettono in serio pericolo la sua permanenza in serie A.
    Questo considerando che le squadre allenate da Allegri partono sempre lentamente. Quest’e partenze ad handicap quest’anno Allegri non se lo può permettere!
    Ora non ci sono più Ibrahimovic e Thiago Silva a sanare le deficenze di una squadra che non è neppure una lontana parente del Milan della passata stagione.
    Prepariamoci a soffrire molto nella speranza che il Milan, in qualche modo, se la cavi e magari compia il miracolo di centrare una classifica degna del suo blasone!

  8. La più grande delusione odierna è rappresentata da Montolivo. Dopo l’europeo in cui ha ben figurato pensavo potesse fare definitivamente il salto di qualità, invece è rimasto il mezzo giocatore che conoscevo. Tantissime palle perse e appoggi facili a un metro, non ha mai preso in mano la squadra cercando una giocata importante. Il suo amico Pazzini è incommentabile, fa addirittura tenerezza. Non credo supererà le 8-10 reti neanche giocando tutte le partite.

    1. Diavolo1990

      Benvenuto.
      La cosa grave è che abbiamo dato via Cassano per Pazzini + 7 milioni.
      Con 7 milioni tenevi Maxi, davi via EL92 e tenevi Merkel e se Cassano rompeva le palle lo lasciavi in panchina a marcire.

      1. Quest’operazione è solo la punta dell’iceberg di una gestione scellerata e confusionaria, non mi soffermerei solo su essa. Ci sono state cose ben peggiori poste in essere in questi anni dalla premiata ditta B & G. Comunque penso che i 7 milioni non siano reali, ipotizzo che siano ricorsi ad un artifizio contabile per evitare che l’Inter facesse una minusvalenza. O meglio me lo auguro,in caso contrario sarebbero da internare. Per ciò che concerne EL 92, per quanto promettente, è assurdo che si sia sacrificato Merkel, andavano tenuti entrambi senza se e senza ma.
        Se penso a Maxi e ad Aquilani, lasciati andar via per non pagare qualche spiccio, mi vien da piangere.

  9. Ahhhh eccoli i pidiellini che si appigliano a quell’asino del caciuccaro per giustificare lo scempio di quel pezzo di merda del nano…

    Grazie Presidente!!!

    Unica cosa positiva della stagione? quel merdone dal culo basso che è svernato in brasile coi suoi amici transessuali

    1. chi sono i piediellini per curiosità?

  10. El 92 è fortissimo ma mi pare che stia andando in contro allo stesso destino di Pato. Ingrossamento muscolare sproporzionato (per trasformarlo in attaccante che non è). Come su Pato c’ è di mezzo Allegri. A lui i giocatori tecnici fanno schifo. Se non li trasforma in mediani impacciati non è contento.

    Allegri andava esonerato subito. Berlusconi doveva chiedere le sue dimissioni. Lo stesso galliani doveva essere allontanato. Questo reciclaggio è penoso.

    Berlusconi è alla frutta. Anche in politica gli sono rimasti accanto solo i peggiori. Questo Milan, pulito nei bilanci spero a questo punto possa essere ceduto nei prossimi due anni.

    Allegri deve essere esonerato subito prima che anche el Sharawi segua lo stesso destino di Pato.

    Pazzini mi è piaciuto molto invece. Ha difeso due palloni importanti, con tanto di aperture interessanti per il compagno, ha lottato in area.

    Resta il fatto che dare via Cassano per lui + 7 milioni è una follia. Dare via Maxi Lopez è da celebrolesi.

  11. lpf e quell’altro, chi altri?

  12. cantera è di un altro livello rispetto a quei due

  13. Sì è convertito sulla via di Damasco, prima era uno di loro ^^

  14. Mentre scrivo qst il real perde e i psg dei tanti soldi e sullo 0a0 … Ero allo stadio e anche se la squadra ha giocato davvero male, evidenziando tutti gli errori che ora mai ci perseguitano, bisogna sempre sostenere la squadra !! Non si può sentire di più la curva della samp e non tutto lo stadio ! Apparte qst fuori i coglioni , diamoci una mossa oppure qst faremo davvero tanta fatica !!!!

  15. Se te Milandominant invece di farti scrivere i copioni da altri leggessi e ragionassi con la tua testa eviteresti bruttissime figure.

    Io ho lasciato il pdl quasi subito. Sono fuori da quella orbita da almeno il 2008. Anno in cui ho cominciato a criticare progressivamente il Berlusconi politico. Il Berlusconi presidente del Milan, è difficile da criticare visto che in 25 anni ci ha portato sul tetto del mondo, anche se, gli rimprovero una certa assenza e di aver lasciato il Milan troppo a lungo a Galliani. Chiaro se uno mi dice che non spende, non posso far altro che fargli notare, che negli ultimi 25 anni ha ripianato per diversi milioni di euro per 22, considerando che 3 stagioni le ha sfangate con le cessioni.

    Essendo un appassionato di tattica, con una certa preparazione manageriale e motivazionale, mi sono sempre appassionato di più all’ operato dello staff tecnico e della dirigenza che non alle figurine e al calcio mercato.

    Lo scorso anno, avevamo una rosa da scudetto e un allenatore scarso ce lo ha fatto perdere. Quest’ anno abbiamo una rosa da terzo posto, ma un allenatore scarso ci porterà se tutto va bene in zona uefa. Allegri ci costa 10-20 punti a campionato indipendentemente dalla rosa più tutti i problemi nello spogliatoio perché incapace di gestire il gruppo.

    Nessuna conversione per la via di Damasco. Sono da sempre un liberale, normale che votassi inizialmente la proposta più liberale. Poi è stato naturale percorso di crescita, il capire che Berlusconi, con il mio essere liberale, non ci poteva entrare nulla, ma io non ho mai subito alcun processo di lobotomizzazione dal Pdl.

  16. steve, così gliela servi su un piatto d’argento a quei lobotomizzati del cazzo…

    il manchester e il chelsea con kagawa van persie e hazard vincono e convincono

    Bisogna spendere i soldi e spenderli bene…

  17. Sì DNA wtìhatever, quello che conta ora è che finiremo 5 per colpa di un incapace come allegri e di un viscido puttaniere bavoso quale il nano

  18. mah. Per me la squadra di quest’ anno è da terzo posto e non da sesto.

    Comunque le colpe di Berlusconi per questa sessione sono gravi. Non aver esonerato Allegri è stata una mossa sbagliatissima. Andava bene anche un traghettatore per questa stagione di transizione. Se non centriamo la qualificazione champions (e allo stato attuale è quasi impossibile) vanifichiamo tutti gli sforzi fatti per pulire il bilancio per essere appetibili per gli investitori stranieri. Per raggiungere l’ obbiettivo stagionale Allegri va silurato durante la sosta.

  19. io credo che la situazione sia molto difficile.

    penso che quest’anno ormai sia andato cosi, di sicuro la squadra non si rafforzerà granchè in questi giorni e i giocatori che abbiamo sono scarsini e col morale a terra.

    si tratta semplicemente di comportarsi da provinciale, fare una cinquantina di punti e archiviare questa stagione, nella speranza che dalll’anno prossimo ci sia qualcosa e soprattutto qualcuno di nuovo, sia in campo che sulle scrivanie.

    e secondo me fare 50 punti, in questa situazione, è una cosa tutt’altro che scontata. spero di sbagliarmi.

    1. verissimo elby

      però bisogna subito cambiare allenatore , non aspettare ancora un mese di disastri

      e puntare sui giovani come DE Sciglio ,

      sarebbe anche da acquistare il giovane difensore francese dal nome impronunciabile e Diarra oltre a qualche giovane attaccante piu che Kakà

      ma cosa vuoi ormai questa trattativa è praticamente conclusa e Bronzetti si prenderà la solita elevata commissione e tutti saranno contenti tranne il bilancio del Milan

  20. E’ questo che gli stronzi nn capiscono, e che invece quella tirapompini di barbara aveva detto (secondo voci)

    Vendi thiago e ibra-> arrivi sesto->niente soldi della champions e devo vendere di nuovo

    il problema è che nn c’è + nessuno da vendere

    TRANNE LA SOCIETA’

    In culo ai pidiellini e al loro scudetto del bilancio

  21. Borgofosco

    Ci sono illusi i quali pensano che a scendere in campo siano i portafogli e non i calciatori. Marco van Basten costò al Milan un miliardo di lire. Con quei soldi in Italia, in quel periodo, si comprava un giocatore da squadra di media classifica. Peraltro il vero grande acquisto fu Ruud Gullit costato 10 miliardi di lire. Ma quello era già un grande Milan perché, in quel Milan, a Sacchi, Liedholm lasciò una difesa formata da Tassotti, Baresi, Filippo Galli(Costacurta) e Paolo Maldini. Oltre ad un cursore di qualità Chicco Evani tutti cresciuti nel vivaio del Mila(anche se Tassotti proveniva dalla Lazio e se non ricordo male era giovane come De Sciglio). Chi fa il gioco dei procuratori invita i ‘ricchi scemi’ a sperperare denaro. A mio modo di pensare costoro sono falsi milanisti che godono delle disgrazie della dirigenza ed in particolare della proprietà del Milan. Ho meditato a lungo se continuare a scrivere su questo blog. Ma in gioventù ho tollerato persino le chiavi inglesi brandite contro chi, alla statale, non si associava al ‘pensiero comune’. Nessuno è mai riuscito ad intimorirmi neppure quando mi sono trovato il coltello di un ‘gobbo'(1972 Juventus-Milan 1-1 e rigore negato al Milan da Concetto Lo Bello)puntato nella schiena perchè protestavo per il fallo da rigore commesso da Morini su Albertino Bigon(allora si acquistavano i bigletti senza preclusioni nei posti). Detesto le volgarità e prendo atto che tra presunti milanisti(cosa impensabile tra i milanisti della mia epoca)esistono dei maleducati. Me ne faccio una ragione sempreché io possa continuare a tediarvi con i miei scritti. Grazie.

  22. Per me l’ unica nota veramente storta che ha distrutto questa stagione è stata la cessione di Cassano che secondo me poteva essere evitata. La squadra doveva essere costruita intorno a lui. Fino alla cessione di Cassano il tutto aveva un senso. Stagione da terzo posto, senza troppe pretese di transizione in attesa di cedere la società. La cosa aveva un senso. Ora tutto pare essere finito. Giocatori e tifosi sono sconfortati mancanza totale di un minimo di barlume di gioco e di esperienza.

    Allegri non è un allenatore punto. Ne da serie A, ne tanto meno da allievi nazionali. In queste condizioni anche il progetto di rinnovamento è completamente fallito e i cocci del fallimento li abbiamo raccolti prima del previsto.

    Pulire i bilanci e ringiovanire una squadra è sempre una cosa giusta che ogni tanto va fatto, ma con logica e criterio. Bisogna costruire la rosa in torno a 2-3 giocatori.

    Questo è il modo migliore per distruggere i bilanci (se non ci qualifichiamo in champions verranno a mancare una cinquantina di milioni che diamo per scontati) e pure i giovani. Barbara aveva fatto bene a tracciare il suo schema. C’ era modo di risanare i conti agendo con logica.

  23. borgofosco, forse da tifoso di vecchia data hai + pazienza di noi che siamo un pò + giovani. Penso nn sia facile per nessuno vedere la squadra per cui tifa in qst situazione, ma la cosa peggiore è avere gente che giustifica la cosa tirando in ballo astruse ipotesi di bilancio e cercando di prenderti per i fondelli credendo che siamo tutti stupidi e servi del nano…

    Forse quello che nn è chiaro è che nn si chiede cristiano ronaldo, bale, van persie…

    Ci si domanda perchè merkel va al genoa e segna il goal partita, perchè nn si ha una rete di osservatori seri
    due esempi: dzeko è costato 3 milioni e mezzo al wolfsburg, ed è stato rivenduto a 30 milioni, kagawa 350.000 e l’han rivenduto a 22 milioni

    e poi una settore giovanile di tutto rispetto, una cantera che nn si pretende che sforni messi, ma un balotelli, un giovinco, gente che in questa squadra farebbe la sua porca figura

    sull’allentore stendo un velo pietoso, nn è il responsabile principale ma ci sta mettendo del duo, come vorrei ci fosse ancora carlo…

    Se la ritieni maleducazione, mi spiace, libero di pensarla come vuoi, ma per come la vedo io con certa gente l’educazione e il bon ton sono sprecati

    Riguardo al gobbo che dici ti abbia puntato il coltello nn posso che dire che è un ennesima dimostrazione dello stile di quelli là nonostante tanti anni di distanza rimangono la vergogna calcistica dell’italia

  24. milanrosicat parlaci un po del tuo idolo boateng…alla prossima cosa farà??tirerà da centrocampo e farà rovesciate da trequarti!!

    allegri è uno scandalo di allenatore, galliani ha toppato anche questa scommessa!

  25. “ma la cosa peggiore è avere gente che giustifica la cosa tirando in ballo astruse ipotesi di bilancio e cercando di prenderti per i fondelli credendo che siamo tutti stupidi e servi del nano…”

    A parte questo concetto populista e di matrice socialista per resto concordo con te milan dominant.

    Comunque tutto ciò che riguarda i bilanci non è mai astruso. Altrimenti si fanno passare i debiti, le perdite e le ricapitalizzazioni come cose normali e scontate. Faccio presente che l’ Italia si trova nella situazione in cui si trova perché per 20 anni i grandi socialisti veri o presunti hanno detto: non conta il debito pubblico, l’ importante è che si possa avere un tenore di vita di 10 pur producendo cinque. Quindi cominciamo ad abolire il socialismo anche dalle piccole cose come il calcio e impariamo a capire che se una società fattura dieci debba spendere 10 (meglio se 9 cosi va anche in utile e capitalizza) senza rompere i maroni alla proprietà che dovrebbe investire solo all’ inizio nelle strutture che poi dovrebbero mantenersi da sole.

    Spendere più di quello che si guadagna non è moralmente etico ed è anti liberale. E questo non è difendere la proprietà (che nella vita politica per prendere i voti alzerebbe la spesa pubblica a dismisura in preda a pieno delirio socialista) è difendere il Liberalismo in tutta la sua integrità

  26. Aggiungo che è meglio un Milan perdente liberale di un Milan vincente socialista. Anche perché è scientificamente provato. Alla lunga il socialismo uccide mentre il liberalismo rende più competitivi. Se in due anni cediamo il Milan grazie a questa revisione dei conti ci sta che ringraziamo per 5 anni i sacrifici di oggi. Detto questo è evidente che il tutto poteva essere fatto meglio da tecnici, presidente e dirigente. Una squadra la si fa anche senza soldi se ci sono le competenze giuste. Se….il problema è che al Milan le competenze non ci sono e quindi senza soldi si rimedia queste figure cacine mentre l’ udinese da anni compra e vende giocatori mantenendo puliti i bilanci e la competitività della squadra.

    Della serie bilanci puliti uguale merda è una legge che funziona solo al Milan

  27. Per milandominat … Ho solo detto che comprare a destra e sinistra e spendere 40 50 60 milioni di euro nn ti porta da nessuna parte ! Ci sono giocatori k si potevano comprare a prezzi ragionati poi tu mi parli di r.v.p. A quel prezzo chi lo avrebbe preso se no le 5 squadre più forti economicamente !! Quindi noi dobbiamo prima mandar via allegri che povero lui poco capisce perché pure un bimbo capiva che ieri era la partita di Umby e nn di flamini contro una squadra che gioca per 90 minuti nella sulla area ci vuole uno che salti l uomo e che la crossi nn flamini !! Cmq se poi vuoi dirmi che possiamo comprare modric o hulk oppure rvp o Sergio ramos ok meno male ma nn mi sembra proprio ! Scelte sbagliate e risbagliate ! Asamoah doveva già essere nostro da due stagioni ma noi fessi aspettiamo che vada alla Juve , gente come matri era già nostro , Cmq dai fino al 31 c e tempo stai tranquillo forse arriva Ronaldo ( quello obeso nn cr7 )

  28. prima di commentare questa partita ho preferito sbollire la rabbia e riflettere

    note positive di ieri Yepes e De Sciglio , che il colombiano sia il migliore difensore in rosa la dice lunga sulla campagna acquisti . Allegri imperterrito continua inspiegabilmente a far giocare la pippa Bonera che ieri è stato anche fortunato che Eder si è pure mangiato una rete invece di far giocare Zapata di un’altra categoria , per non parlare del faraone ala a destra e fuori ruolo e Boateng prima punta nel primo tempo un vero disastro

    Situazione incandescente dello spogliatoio

    1) Mexes Didac e Mesbah la società non li fa giocare perchè li vorrebbe cedere per risparmiare sugli ingaggi ma i calciatori oppongono il rifiuto

    2) Allegri ormai sfiduciato dalla società e se andate a rileggere i miei commenti di una settimana indietro aveva già segnalato che sarebbe stato esonerato prima di Natale , a Milanello le voci cominciavano a circolare come i nomi dei sostituti

    3) Boateng e Robinho che volevano andare via ma le offerte che sono arrivate al Milan sono state ritenute economicamente insufficienti e pertanto controvoglia sono rimasti , e si vede anche dalle prestazioni di ieri , invece di essere i perrni e trascinatori del nuovo Milan si limitano a fare il compitino
    che se ne vadano anche loro ,meglio dei giovani primavera che si impegnano

    4) l’acquisto di kakà permetterà di avere più equilibrio in attacco ma non risolverà il grave problema a centrocampo , la mancanza di un mediano davanti alla difesa , ruolo che in questa rosa può fare con successo solo Ambrosini e forse Muntari e non Traore che in serie A non puo circolare

    l’ultima riflessione

    visto le prestazioni di ieri di Montolivo e Pazzini mi convinco ancora di più (lo dicevo già questa estate) che le cessioni di Aquilani e Maxi lopez erano una follia , giocatori che sarebbero stati utilissimi nel ricostruire un nuovo ciclo

    aspettiamo ancora qualche partita ma Juve Inter e Napoli sembrano essere le vere pretendenti allo scudetto
    spero di sbagliarmi ma ci aspettano ancora 6/7 partite durissime

    forza MIlan malgrado tutto e tutti

  29. Borgofosco

    Il discorso è diventato politico. Allora cambiamo il tono e diciamo che Silvio Berlusconi avrebbe voluto disfarsi di Allegri già nella passata stagione. Aveva ragione!
    Ora mi addentro in una complicata analisi. In passato i bilanci di una società calcistica erano quanto meno certificati sulla base della cosiddetta ‘finanza creativa’.
    Le minus e le plusvalenze spesso apparivano aleatorie e facevano rabbrividire i revisori di conto che dovevano avallare i bilanci.
    Analizzando attentamente l’evoluzione societaria, prima Marina e forse oggi Barbara, avrebbero preteso chiarezza, dal responsabile (Ad), nei bilanci societari.
    Credo che, sin dai tempi della cessione di Shevchenko, Silvio sia stato costretto ad attenersi, indipendentemente dal fair play finanziario, alle regole di un sano bilancio. Galliani aveva ottenuto, con l’autorizzazione al tesseramento di Ibrahimovic e Robinho, uno stralcio, ponderato, alle ferree regole economiche.
    Per conciliare la continuità della grandeur milanista, la base di partenza doveva essere l’acquisizione di un bravo allenatore della nouvelle vague.
    Venne assunto Allegri che aveva vinto due panchine, prima d’argento per la serie B e poi d’oro per la massima serie.
    Nelle ipotesi della società, con queste variabili, dovevano essere scongiurati i propositi di sbagliare le scelte, sia dell’ allenatore che dei giocatori.
    Tutte le conseguenze, nelle scelte di giocatori di qualità(ne è esempio la cessione di Ronaldinho)dovevano essere attuate da questa sorta di super-allenatore. Obiettivamente il compito non era semplice perché Allegri ha dimostrato di non essere ne Mourinho, ma, neppure Guardiola.
    Tanto valeva ricominciare con Carlo!

  30. Signori la cosa peggiore che si possa fare è rassegnarsi già da ora e non chiedere nulla alla squadra e all’allenatore. Perchè possono fare, certo che possono farlo.

    19 squadre di A hanno un gioco, vorrei che ce l’avesse anche la ventesima, ma temo che fino all’esonero di Allegri (metà novembre) sarà un’utopia.

    Geniale il rinnovo di Galliani a questo microcefalo.. due anni passati a mangiare lo stipendio. litigando con Conte e affidandosi solo a Ibra.

    Si può fare di più, qualunque cosa: piuttosto catenaccio da provincialotti e contropiede, ma così no, cazzo!

    E l’anno prossimo: Carlo Ancelotti!

    1. non è che siamo obbligati a tenerci Allegri ancora un mese ci sono le alternative

      e poi dicono che la società ha già imposto ad Allegri che nella prossima partita i centrali difensivi siano i due colombiani e le cose dovrebbero migliorare

      che poi si potrebbe mettere una grossa pezza alla stagione

      acquistando il difensore francese dal nome impronunciabile e Diarra in prestito

      con 20 milioni risolvi due grossi problemi

  31. con una squadra da sesto posto c’è chi si preoccupa di boateng, che per inciso ha combinato di + negli ultimi 10 minuti che tt la squadra nei restanti 80. l’unica cosa postivia di questa stagione è che quell’indegno culone sia svernato in brasile a ubriacarsi di mojito

    dna, lascia perdere ste boiate del socialismo e nn addentriamoci in diquisizioni politico economiche

    il modello che tu dici di società che si autofinanziano va bene per l’udinese, per il cagliari o il parma. però vendere un campione per guadagnarci ci può stare, a patto che poi coi soldi che ricavi nn compri scarti over 25 a parametro 0. Del tipo se vendi thiago e ibra e mi compri yanga coso lì, un attaccante che può essere dzeko e un centrocmapista serio, non dormolivo, allora sn il primo a essere d’accordo

    vi rendete conto che la fiorentina ha speso + di noi????

    vi rendete conto che l’unico giocatore che abbiamo realmente pagato è acerbi?

    però abbiam vinto lo scudetto del bilancio 2012…

  32. Il problema è uno solo ! Non puoi avere un presidente che è indebitato fino al collo, Che
    Vive si giocatori ormai morti cm le varie apparizioni di rivaldo ronaldo dinho ecc ! La società è alla frutta nn ci sono più soldi e forse é logico che la fiorentina spenda più di noi dato che sono 6 anni che nn spende !! Quindi ho si cambia mentalità oppure via la presidenza e tutto il resto !! Siamo alla frutta e non abbiamo un progetto pur scarso che sia nn lo abbiamo !! Se nn ci sono soldi dove caZZO VAI??? Ripeto o cambi o fai si che qualche arabo dei miei coglioni pieno di soldi venga da noi , ma pure loro si sono accorti che in Italia te la prendi nel culo … W la fiscalità

  33. non ci sono soldi per il milan, che è diverso, i soldi per le olgettine, per le ville e per lo yacht di pierilvio ci sn…

    http://www.corriere.it/cronache/10_maggio_27/pier-silvio-berlusconi-yacht_d829cb86-6966-11df-a901-00144f02aabe.shtml

    SCHIATTA NANO

    1. Ma è di maggio 2010 quell’articolo.. 😯
      E poi è lo yacht del figlio.. se al figlio fottecazzi del Milan cosa deve fare, le vacanze in gommone per comprare un giocatore che vuoi tu? 😯

      Comunque ti sbertucci da solo quando fai l’esempio della Fiorentina: Aquilani lo si poteva pigliare a basso prezzo, Sborra Valero è costato poco, la Juve ha preso Pogba che da quel poco che si è visto sempre una forza della natura a parametro zero!!!

      E allora la colpa è solo di Galliani che non allarga i suoi orizzonti e tratta con tre procuratori e 2 società. Anche a zero si poteva fare molto meglio, con un Pogba in mezzo già sarebbe un’altra storia. Ahi ahi ahi Galliani, molto male.

      1. Poi si e fatto male Pato e la presidenza pensa a chiiii???? A ze Eduardo???? Ma chi cazzo ? ze Eduardo se fa panchina al genoa!!! Avessi detto immobile che almeno gol ne fa ma ze pippa Eduardo no no no ! Che poi andava in prestito con riscatto a 4 e rotti e noi per 5 nn abbiamo tenuto maxi che nelle sue due apparizioni di 20 m. Ha fatto pure gol Juve e udinese …certo metterlo a5 dalla fine neanche messi o Ronaldo fanno qualcosa !!! I soldi al MILAN sono finiti poi vuoi mettere un orgia che massimo costa 10 MILA euro con verratti che costa 14milioni di euro????? Un esercito di troie con tutti quei soldi !!!!!

  34. Cioè.. c’è chi prende a zero Bakayè Traorè e chi ci prende Pogba.. ci vuole coraggio a dare la colpa Berlusconi quando succedono queste porcherie..

    Mi sembra quella volta che Galliani prese Onyewu a zero e la settimana dopo l’inter prese Lucio per un pacchetto di noccioline e ci fece il triplete.

  35. ahahahahah milanorisicat che fai, prendi gli articoli di due anni fa??? che babbeo….

  36. embè? che vuol dire due anni fa? quei 18 milioni sn stati spesi dal nano per uno yach da regalare al figlio, tra l’altro 3 anni prima ne avevi spesi 10 per un altro, chiamato sueno

    a casa mia sono 28 milioni, ci facevi il pareggio di bilancio.

    Poi che a voi piccoli lobotomizzati piaccia vincere lo scudetto del bilancio e prenderci per i fondelli facendoci credere che nn ci sn soldi è un altro discorso…

    Avere un allenatore incapace di cavare qualcosa da qst scarsoni non aiuta di certo ma la stagione fallimentare ha un solo colpevole

  37. Pato, Thiago Silva, Ibrahimovic,Flamini,Maxi Lopez,Aquilani,Ronaldinho,Ronaldo,Borriello,Cassano,Robinho,Huntelaar,Boateng,Nocerino,Shevchenko,El Shaarawy,Mexes,Muntari,Yepes,Didac Vilà,Taiwo tutti lautamente pagati,se non in termini di cartellino,quantomeno in quelli di ingaggio,senza contare la permanenza di giocatori come Pirlo,Seedorf,Kakà (fino al 2009 compreso),Nesta,Gattuso,Zambrotta ed annessi ingaggi.

    Tutta gente arrivata o rimasta in 4 anni dal 2007 al 2011,senza contare che trattasi al 95% di giocatori di rilievo.

    In bacheca? Uno scudettino vinto oltretutto con un po’ di strizza al culo.

    A leggere questo elenco evidentemente c’è qualcosa che non torna,sia per i sostenitori della Società che per quelli del “non si è speso”.

    Mah.

    Se da un lato si è consci che non si può andare a prendere Cristiano Ronaldo e dall’altro che non si può giocare con Traorè,sempre a leggere l’elenco di cui sopra c’è qualcosa che continua a non tornare.

    Poi magari sbaglio io,però fa strano lo stesso.

    1. Sai quanti yacht ci si faceva con i soldi spesi per quelli.. 8)

      1. ma infatti, se li compri pure gli yacht, e anche le troie dell’olgettina

        basta che poi nn venga a piangere dicendo che nn ci sn soldi e che bisogna avere il bilancio in ordine

        fuori dalle palle il magnaccia e tutta la sua corte di giullari e saltimbanchi

  38. Boh,io da spettatore esterno non capisco il senso delle vostre discussioni,così come l’anno scorso non capivo quelli che su Bauscia pensavano di poter combinare qualcosa con Palombo,Zarate,Forlan e Castaignos.

    Evidentemente esistono idee di calcio diverse….

    A me sembra che l’elenco su fatto dovrebbe far spostare l’attenzione verso un altro bersaglio,però magari sbaglio anche qui.

    L’unica cosa certa è questo elenco cancella all’istante molte stupide illazioni (dicasi patetiche giustificazioni) relative alla presunta scarsa incapacità di competere del Milan.

  39. Anche perchè,in parallelo,nello stesso arco di tempo (2007-2011) per la tanto vituperata Inter transitano: Motta,Milito,Sneijder,Eto’o,Quaresma,Muntari,Mancini,Ranocchia,Lucio,Pazzini,Nagatomo,Kharja,Biabiany,Coutinho,Alvarez,Zarate,Forlan,Castaignos,Palombo,Juan Jesus,Obinna.

    Ora,si confrontino i due elenchi e le rispettive bacheche nello stesso arco di tempo.

    C’è qualcosa che continua a non tornare…..

    1. Tu hai avuto Mou, noi no. 🙁

      1. Ahhhhh……no,sai com’è…..no perché la panchina d’oro l’ha vinta Allegri per cui non mi azzardavo a fare altri nomi….

        1. Mou *__*

          … che invidia!!!

  40. a questa squadra purtroppo mancano Leader nello spogliatoio ed in campo ,

    l’unico ieri che si comportato da Leader suonando la disperata carica finale è Yepes ,
    super mario tanto di cappello , peccato che al Milan è arrivato quando era avanti con gli anni , ad avercene uomini così

    ma sicuri che ieri tutti i giocatori hanno dato il massimo ?

    è giusto attaccare la proprietà la dirigenza e l’allenatore ma anche i calciatori

  41. ma al posto di Allegri chi vorreste come allenatore tra quelli disponibili ?

    1. o van basten (come voleva il Presidente) o pippo inzaghi!

  42. Nuovo allenatore MILAN tra un mese circa sarà ::::::::: Mauro tassotti !!! Fidatevi oppure Berlusconi feat cicciolina oppure oronzo cana’ feat fantozzi !!!!

Comments are closed.