Il gol annullato a Muntari (si ringrazia Andrea Colonna per la foto)

Mi auguravo un furto clamoroso che facesse capire agli occhi di tutta italia. Questo furto è arrivato al 28′ del primo tempo, con Muntari che aveva insaccato 20 centimetri dentro. Sarebbe stato il 2-0 che avrebbe demolarizzato la Juve e chiuso la partita. Tutta italia si è resa ancora una volta conto che la Juventus non è in grado di disputare una volata scudetto in maniera regolamentare.

Ha senso parlare di una partita che è stata condizionata nei restanti 60 minuti? Forse no, ma vediamo fino a che livello potranno arrivare a questo giro le mistificazioni juventine (e già vedo Juventus Channel che prova a dire che il gol di Muntari non è entrata). Meritavamo forse la vittoria per quanto giocato – poche le palle gol concesse alla Juventus che ha avuto la fortuna di insaccare un 1-1 quantomeno immeritato con Matri.

La correttezza della Juventus la si vede proprio in occasione del gol del 2-0, quando prova a sorprendere un Milan che stava esultando per un gol (regolare) andando in contropiede. La si vede in Chiellini che continua a fare fallo e non viene cacciato. La si vede nel simulatore Pirlo e in tante altre cose. Della partita salviamo i primi 60 minuti in cui abbiamo saputo mettere in difficoltà la Juventus con i propri mezzi – poi crolliamo un po’ alla distanza e complice l’infermeria non abbiamo potuto mettere quei ricambi freschi che ci avrebbero consegnato la partita.

Il risultato non è comunque da buttare via, dato che oggi – lo ricordiamo – non andava in campo il miglior Milan (e forse con Ibra e Boateng sarebbe finita diversamente, come con l’Arsenal) e il pareggio tiene tutto aperto, considerato il calendario a noi più facile. Ma per questo scudetto ci vuole qualcosa di più di un Milan perfetto – e stasera si è visto come chi sta davanti ha qualcosa in più rispetto a noi anche fuori dal campo. Dovremo – se la Juventus finirà il campionato imbattuta – sperare a questo punto in due mezzi passi falsi bianconeri in più dei nostri. Magari si parlerà del gol di Matri dimenticando che la testa del bianconero è in fuorigioco e che sul 2-0 la partita sarebbe andata diversamente.

Due note puramente tattiche – il Pato del primo tempo è il giocatore più inguardabile mai visto in campo in questo campionato, per distacco: un pallone toccato e malamente, zero movimenti in contropiede. Fatevene una ragione, questo giocatore al Milan non ha più nulla da dare se non tanti dindini per una cessione. Approvo il cambio Ambrosini – Emanuelson, l’unico forse possibile dati i giocatori in campo e in panchina dato che per Mexes il solo sostituto possibile era Bonera che già ci ha fatto perdere la gara di andata, ma con gli infortuni a disposizione non si può fare di più.

Ne usciamo comunque davanti in attesa del recupero gobbo a Bologna e con la sensazione di essere in crescita mentre loro sono in calo. Vediamo se basterà per portarci a casa il diciannovesimo, ma la sensazione di non lottare solo contro la Juventus, anche dopo la sentenza di giovedì, si fa sempre più forte.

MILAN-JUVENTUS 1-1 (primo tempo 1-0)
MARCATORI: Nocerino (M) al 15’ p.t.; Matri (J) al 38’ s.t.
MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Mexes, Thiago Silva, Antonini; Nocerino, Van Bommel, Muntari; Emanuelson (dal 27’ s.t. Ambrosini); Pato (dal 1’ s.t. El Shaarawy), Robinho (Amelia, Bonera, Yepes, Zambrotta, Inzaghi). All: Allegri
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Estigarribia (dal 1’ s.t. Pepe); Quagliarella (dal 24’ s.t. Matri), Borriello (dal 9’ s.t. Vucinic). (Storari, Caceres, Del Piero, Giaccherini). All: Conte
ARBITRO: Tagliavento; assistenti Di Liberatore e Romagnoli.
NOTE: spettatori 79.208 per un incasso di 3.118.275,63 euro. Ammoniti Thiago Silva, Barzagli, Mexes, Muntari, Pepe per gioco scorretto, Matri per c.n.r.. Al 43’ s.t. espulso Vidal per gioco scorretto. Recuperi 1’ p.t., 4’ s.t.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.