Donnarumma s.v.: mai chiamato in causa da nessuna conclusione avversaria.

De Sciglio 6: lui, come Abate, si limita al compitino.

Romagnoli 6: decisamente meglio del compagno di reparto nel gestire Toni; ottime le chiusure di testa nell’area piccola.

Alex 5.5: soffre le sportellate di Toni, come accade nell’azione del rigore concesso.

Abate 6: non viene mai servito quando si sovrappone a Niang, in fase difensiva commette poche sbavature.

Bonaventura 6.5: le azioni più importanti partono dai suoi piedi, riesce a innescare alla perfezione chi gli gioca davanti.

Montolivo 6: si complica la vita quando cerca di verticalizzare, ma dà tutto se stesso nel recupero palla.

De Jong 3: impalpabile sia nel recuperare palla che nel gestirla, lasciando solo Montolivo a lottare in mezzo al campo. Non solo, commette fallo da rigore e si fa espellere.

Niang 6: fa sua la corsia di destra e quando crossa dal fondo ne escono dei buoni palloni, che non vengono sfruttati a dovere.

Bacca 6.5: sfrutta a dovere uno dei pochi palloni che gli arriva tra i piedi.

Luiz Adriano 5.5: l’unico spunto è l’assist a Bacca per il vantaggio

Kucka 5.5: entra per sopperire l’assenza di De Jong, limitandosi alla sola fase di interdizione.

Bertolacci 6: gli bastano pochi minuti per far capire quanto ci è mancato uno come lui a centrocampo.

Cerci s.v.:

Mihajlovic 5: passano le settimane, aumentano gli sperimenti, ma il risultato non cambia. Altri due punti persi per strada.

Mauro Fede

Posted by Mauro Fede

Appassionato fin da bambino del gioco del calcio, merito di mio padre e di Paolo Maldini se sono rossonero. Il mio punto forte? Analizzare dal punto di vista tattico qualunque partita, andando al di là delle semplici statistiche. Non solo di questo mi interesso, ho un ottimo feeling con l'informatica che mi porterà ad avere nei prossimi mesi una laurea in questo campo.