Abbiati sv: Mai chiamato in causa.

Abate 6,5: Buoni spunti, uno dei pochi che nonostante i limiti si sbatte sempre per la maglia.

Alex 5,5: Continua ad apparire sottotono, l’Alex delle prime partite è un miraggio.

Zapata 4,5: Altra occasione per confermare la sua mediocrità, inadeguato.

De Sciglio 5: La sua insufficienza ormai è un appuntamento fisso.

Bonera 6: Ho letto “E’ il nostro peggior centrale e il nostro miglior terzino” Intrigante.

Poli 6,5: Sempre più vivo in fase offensiva, se trova continuità diventa una pedina importante.

Montolivo 6: Dà ordine senza andare oltre il compitino.

De Jong 7: Si rivede il leader che abbiamo apprezzato fino a qualche tempo fa. Da rinnovare.

Bonaventura 6,5: Mai banale. Sei bellissimo Jack.

Cerci 7: Voto alto di incoraggiamento. Un assist al bacio e un gol sfiorato. Mai fuori dal rettangolo verde.

Pazzini 8: Se lo merita, per il periodaccio che sta attraversando e per il gran gol.

El Shaarawy 6: Meglio del solito, appare più fiducioso e cerca belle giocate. Non sempre però riescono. Rimandato, ancora.

Inzaghi 6: Senza infamia nè lode, per oggi però concediamoci un sorriso.

Mattia Urbinati

Posted by Mattia Urbinati

Prima c’era il gioco del calcio, poi è arrivato il Milan. Da quel momento tutto è cambiato. (L'Equipe)

3 Comments

  1. Diavolo1990

    Abbiati per me male sul rigore, poteva uscire

    De Sciglio peggio di Zapata. Il rigore in fondo non è colpa sua, non c’è.

    De Jong a parte il gol per me male, Jack ha giocato solo gli ultimi 10′

    Pazzo 7,5

  2. Il Problema nelle prime due partite del 2015 è stato prevalentemente di condizione (ai voglia continuare spiegarlo tanto non ci arrivano). Stasera abbiamo mostrato una forma atletica migliore e questo è un buon segno. Probabilmente cresceremo ancora fisicamente nelle prossime partite.

  3. La vera novità tattica della serata comunque è stato Poli finalmete lasciato libero di puntare l’ uomo e di non occuparsi solo d’ incarichi difensivi.

    Quando i giocatri non rendono per quello che devono la colpa è sempre dell’ allenatore.

Comments are closed.