Nonostante il Genoa sia messo veramente male la partita di oggi non era per niente facile visto quanto successo domenica scorsa e visto anche l’inizio che ha visto Kjaer infortunarsi sperando non sia nulla di grave. In difesa è tornato Tomori e non è un caso che col suo ritorno sia migliorato qualcosa dietro e si finisca senza prendere gol.

E’ tornato Ibrahimovic perché il primo tempo di Genova segna una prestazione assoluta dello svedese a livello di gol ed occasioni create. E’ un primo tempo dove troviamo una squadra che per fortuna non ci corre e non ci asfissia come ha fatto il Sassuolo domenica concedendoci i nostri spazi. Dopo il vantaggio sicuramente gestiamo meglio di domenica scorsa evitando di sbilanciarci oltremodo e riuscendo ad essere più conservativi.

Il secondo gol lo segna Messias con un bel colpo di testa, partendo molto meglio di Saelemakers ormai in totale involuzione dopo il rinnovo. E’ un gol che è cercato anche se arriva da un rimpallo dopo l’azione partita dal tacco di Ibra stesso per Krunic. E’ bellissimo invece il terzo gol con Krunic che smarca Theo che poi trova Messias totalmente libero ad insaccare.

Nonostante il risultato troviamo però due nette occasioni per il Genoa trasformate in due parate enormi di Maignan (ma non rimpiangevamo Donnarumma?) che possono forse far preoccupare in ottica futura anche se la seconda deriva dall’ennesimo fallo non fischiato contro il Milan. Abbiamo anche oggi, purtroppo, assistito all’ennesimo metro incoerente volto a danneggiare i rossoneri nella gestione dei falli e dei cartellini (fischiato spesso e solo da una parte).

Bene Pioli a togliere Gabbia, ormai inadatto alla Serie A e da sostituire a Gennaio se si vuole rimanere competitivi. Dobbiamo affidarci ora a 21 giorni di Tomori-Romagnoli sperando che non succeda assolutamente nulla in queste partite che mancano da qua alla sosta. A Gennaio occorre rinforzarsi adeguatamente per competere per il titolo che con una Inter sempre più sospinta a rigori e questo Napoli è e rimane un obiettivo credibile. Ora recuperare bene per la Salernitana, partita importantissima visti gli scontri diretti delle altre.

GENOA-MILAN 0-3
Marcatori: 10’ Ibrahimovic, 45+2’ e 61’ Messias.

GENOA (3-5-2): Sirigu; Vanheusden, Masiello (dal 77’ Bani), Vásquez; Ghighlione, Sturaro (dal 46’ Hernani), Badelj (dal 62’ Galdames), Rovella (dal 77’ Portanova), Cambiaso; Bianchi (dal 62’ Bianchi), Ekuban. A disp.: Marchetti, Semper; Biraschi, Sabelli; Behrami, Touré; Buksa. All.: Shevchenko.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Kalulu, Kjær [dal 4’ Gabbia (dal 46’ Florenzi)], Tomori, Hernández; Tonali (dal 76’ Saelemaekers), Kessie; Messias, Díaz (dal 76’ Bakayoko), Kruni?; Ibrahimovi? (dal 60’ Pellegri). A disp.: Mirante, T?t?ru?anu; Ballo-Touré, Conti; Leão, Maldini. All.: Pioli.

Arbitro: Sacchi di Macerata.

NoteAmmoniti: 31’ Gabbia, 67’ Masiello, 73’ Rovella. .Recupero tempo: 4’ 1T, 3’ 2T.

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.