0-0 a Firenze, contro la Fiorentina, ma quanto visto nel finale della partita del Franchi è una vergogna, una ignominia. Un fischio in malafede evidente come troppo spesso accade quando capita di concedere un rigore al Milan, specie al Franchi dove il pubblico condiziona più degli altri. Una vergogna che toglie i tre punti ad un buonissimo Milan che avrebbe probabilmente meritato qualcosa di più dello 0-0 dopo la ripresa ben giocata. E dire che Montella non ha fatto nulla di più che accontentarsi del punto – con una gestione cambi rivedibile che ha snaturato la squadra nel finale con molti fuori ruolo – probabilmente per non ripetere l’errore di Napoli.

Al netto delle solite boiate sul centrocampo che seguiranno – primo tempo meglio loro, secondo meglio noi. Il rigore era molto dubbio ma Donnarumma ed il palo hanno immediatamente fatto giustizia. Il Milan probabilmente meritava qualcosa in più per aver finito bene ma forse non ce lo siamo nemmeno meritato essendo stati decisamente attendisti nel recupero. Ciò non toglie che quel non fischio di Orsato è uno scandalo probabilmente grande quanto il gol di Muntari visto che il fallo era visibile pure da Marte. Ad occhio nudo.

Migliori e peggiori: Montolivo sugli scudi come spesso accade nelle ultime partite. Male Bonaventura – e anche questa non è una novità. Bacca ha avuto le sue occasioni e non le ha segnate – quindi male. De Sciglio è stato inguardabile e per poco non ha fatto la frittata mentre Calabria continua a peccare di poca esperienza e alterna buone cose ad errori pacchiani. Nonostante tutto siamo una buona squadra e prova ne è che in tre partite con due trasferte non abbiamo preso un gol – cosa che non accadeva dal 2013, gestione Allegri Massimiliano. Abbiamo giocato alla pari due big-match fuori casa. Quello che manca è avere qualche fischio a favore che costantemente ci toglie punti visto che – tanto – mediaticamente il Milan è scarso, allora si può penalizzare. Ora Sassuolo e Chievo – sei punti tassativi per affrontare al meglio la trasferta di Torino dove di punti ne vedremo ben pochi.

FIORENTINA-MILAN 0-0
FIORENTINA (3-4-2-1) Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo Rodriguez (dal 13′ s.t. Vecino), Salcedo; Bernardeschi, Badelj (dal 28′ s.t. Tello), Sanchez, Milic; Borja Valero, Ilicic (dal 37′ s.t. Babacar); Kalinic. (Lezzerini, Dragowski, De Maio, Diks, Olivera, Cristoforo, Chiesa, Hagi, Zarate). All. Paulo Sousa.
MILAN (4-3-3) Donnarumma; Calabria, Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Bonaventura (dal 33′ s.t. Antonelli); Suso, Bacca (dal 42′ s.t. Luiz Adriano), Niang (dal 22′ s.t. Locatelli). (Gabriel, Ely, Abate, Gomez, Vangioni, Poli, Sosa, Honda, Lapadula). All. Montella.
ARBITRO Orsato di Schio.
NOTE Ammoniti Gonzalo Rodriguez (F), Calabria (M), Montolivo (M), Locatelli (M) e Milic (F) per gioco scorretto; Antonelli (M) per proteste.

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

16 Comments

  1. Sono troppo incazzato per commentare la partita questa sera. Non so se meritavamo più o meno della Fiorentina, ma so che quell’episodio rientra tra quelli in malafede.
    E non è l’unico quest’anno, cominciando dalla prima contro il Toro con quel rigore eufemisticamente dubbio al 96° circa. Al rigore negato a Genova a Bonaventura. Episodi clamorosi e tutti contro. C’è paura che con il cambio di proprietà il Milan possa tornare a dare fastidio?
    So che sto facendo la felicità di Borgofosco, ma qui non si parla più di episodi dubbi, ma di qualcos’altro.

  2. A me è sembrato fuori area il fallo, ma non ho visto molti replay.
    ehm…
    Sempre che la cessione si concluda definitivamente.
    Vero. Montolivo rende più da mezzala.

    1. Vedi, caro Renzo Mattei, dalle riprese televisive è risultato che il fallo forse è iniziato fuori area, ma l’arbitro, il giudice di porta e il guardialinee non hanno queste immagini e, sono fermamente convinto, che se solo avessero avuto l’intuizione di vedere il fallo fuori area avrebbero senz’altro fischiato una punizione dal limite e anche l’espulsione. Non avendolo fatto vuol dire che la loro malafede è conclamata. Orsato ha sorvolato sull’episodio per non fischiare un rigore a 20 secondi dalla fine. E con il Presidente del Consiglio, tifoso viola, in tribuna. Col cavolo che Berlusconi aveva questi trattamenti!

      Si conclude la cessione, si conclude.

      Montolivo questa sera ha fatto una signora prestazione. Se giocasse spesso a questi livelli avrebbe molti fischi in meno. Poi è vero che ormai appurato che con Locatelli dietro gioca molto meglio. Che non sia il caso di dare un po’ di riposo a Bonaventura?

      1. E non può aver visto, male, l’intervento sul pallone del difensore?
        A che minchia serve fare i piangina nerassurdi?

  3. Discreta prova forse un pochino timida ed anche ‘un po difensivista’ della squadra di Vincenzo Montella.
    Con il Milan in fase di costruzione il tecnico rossonero ha impostato una gara attenta fuori dagli schemi abituali del suo ‘giuoco’.
    Ma le opportunità per vincere la partita sono state dei rossoneri.
    Questo sarebbe accaduto se Orsato non avesse preso una topica colossale senza la quale il Milan avrebbe forse vinto l’incontro.
    Il risultato sembra giusto in virtù anche del penalty concesso e sbagliato dai viola nel primo tempo(Gigio sembrava lo potesse parare).
    Ma quello che mi ha infastidito è stato il protrarsi delle polemiche iniziate da giorni dal tecnico viola.
    Paulo Sousa aveva iniziato una querelle, con polemiche a non finire, sui presunti torti di calendario alla sua società.
    Peggiori sono state le sue dichiarazioni rilasciate a termine partita.
    Forse Paulo Sousa è apparso polemico oltre il dovuto poiché i favori arbitrali alla sua squadra(gol vittorioso sulla Roma in netto offside) cominciano ad essere eccessivi anche per quanto visto questa sera.
    Egli si è dimostrato in disappunto forse per mascherare che questa sera la sua squadra era stata graziata da una sconfitta, nel finale di gara.
    Vincenzino invece si comportava con signorilità ed al termine della partita pareggiata contro la Fiorentina forniva dichiarazioni di assoluto buonsenso mettendo però in risalto le maggiori opportunità che aveva avuto la sua squadra per vincere la gara.
    Così rispondeva a Sousa che si era lamentato perché la sua squadra aveva riposato un giorno in meno rispetto al Milan:
    “Mi piace astenermi dalla cultura del sospetto. Il calendario si fa in base all’ordine pubblico e alle partite di coppa”.
    Sul voto alla prova del Milan:
    “Abbiamo fatto una buonissima partita, lo ripeto.
    Sono soddisfatto della reazione e della volontà messa in campo dalla mia squadra dopo un primo tempo in cui la Fiorentina aveva spinto moltissimo”.
    Di mio concludo aggiungendo che la Fiorentina avrebbe potuto realizzare una rete, al Milan, soltanto su calcio di rigore.
    Opportunità generosamente concessagli…ma…la hanno fallita!
    Mentre al Milan è stata negata l’opportunità di avere un sacrosanto penalty. Tutta qui la diversità. Punto.

  4. Montella non voleva perdere ed e’ passato praticamente ad un 4/4/2 sostituendo Njang con Locatelli. Non mi sento di accusarlo di timidezza per tre motivi.
    Il 4/4/2 e’ un buon sistema di gioco.
    Perdere avrebbe interrotto il percorso di crescita di autostima.
    La squadra non ha smesso di contrattaccare e stava per vincere.
    Per la,prima volta in tre anni ho visto Montolivo perdere la timidezza e giocare con scioltezza e coraggio. Io sono convinto che la concorrenza dietro l’angolo di Locatelli lo stia pungolando. Comunque vadano le cose il fatto e’ positivo e con il ritorno di Bertolacci, Suso, e via dicendo il centrocampo sara’ intasato di troppi pretendenti. Speriamo che Montella faccia un buon turn over e li sappia tenere calmi e motivati tutti. Se ci riesce mi sento di indicare il terzo posto come possibile obiettivo,in lotta con ll’Inter. Non comprerei nessuno a Gennaio, a meno di spettacolare occasione.
    La gatta frettolosa fa i gattini ciechi….
    Ma in dialetto siciliano rende meglio l’idea, vero 18 ?

  5. Ho visto la moviola su Milan tv . il fallo c’e’ tutto ma e’ fuori area.
    Meglio cosi’.

    1. Sono troppo incazzato questa volta! E sono stufo di decisioni chiaramente in malafede. Ripeto, se Orsato l’avesse giudicato fuori area avrebbe fischiato. Non lo ha fatto perchè per lui era rigore e un rigore contro la squadra del Presidente del Consiglio in tribuna al 94° e 40″ circa non si può fischiare. E’ questo che mi manda in bestia!!!
      Poi posso tranquillamente ammettere che il pareggio è sostanzialmente giusto, ma quell’episodio equivale al gol non “visto” di Muntari. Uno scandalo!

      1. Ci sta la tua interpretazione!

  6. Un peccato perchè con 3 punti potevamo saltare un sacco di squadre in classifica, ma siamo ancora a Settembre quindi mai paura…
    Le trasferte a Firenze sono sempre rognose quindi giustifico la (forse troppa) prudenza dell’allenatore nell’improntare la gara.
    L’episodio di fine match è quasi grottesco. Nel dubbio del #rigoreperilmilan nel recupero proprio contro la viola ha fatto finta di niente, punto. E questo insegna che purtroppo frignare ai microfoni è ignobile, ma non del tutto inutile.

  7. Non mi piace buttarla “sull’arbitrale”. Le decisioni bislacche – che pure ci sono state – dan fastidio, ma non sono tutto in una partita anche perché, ci è capitato contro la Samp, possono tornarci anche comode visto che il loro gol era buono. Diciamolo chiaramente: una squadra deve vincere con le proprie forze tirando in porta 10/15 volte (dai e dai, prima o poi va dentro!) e non appigliandosi ad una punizione non concessa al 95mo, sebben essa gridi tutt’ora vendetta… Parlando della partita, dico che sono moderatamente soddisfatto: la base dà segni di solidificazione e la quadra sembra in via di concretizzazione. Avanti di questo passo, credo che qualche risultato arriverà e non escludo neppure qualche piccola sorpresa… avanti così vecchio Diavolo!!!

    1. Anche io coltivo qualche speranza. Ma se Montella cerca la qualita’ deve provare un centrocampo con Bonaventura-Locatelli-Montolivo.
      In casa, contro un avversario alla portata, per il solo primo tempo.
      Ma deve provare. Anche perche’ di Kucka ne ha solo uno e la tecnica non e’ il massimo.

      1. Donnarumma
        Calabria, Paletta, Romagnoli. De Sciglio
        Bonaventura, Locatelli, Montolivo
        Suso, Bacca, Njang

        Perche’ no ?

    2. E con la Samp ci mancano dai due ai tre rigori. Dai due ai tre rigori.

  8. Sfondi una porta aperta e ne sa qualcosa Borgofosco su come la penso.
    Ma una cosa sono i normali errori arbitrali che ci stanno e ci staranno sempre (il gol annullato alla Samp è un errore di valutazione del guardialinee, il rigore negato a Bacca negli ultimi minuti contro l’Udinese fa parte di un’interpretazione, sbagliata, ma non scandalosa, oppure il rigore dato al Toro nella prima partita al 96′, ecc.) e una cosa sono gli errori come quello di domenica (e ci potrei mettere anche il rigore non dato a Genova su Bonaventura). Il rigore non dato domenica sera equivale pari, pari al gol non visto di Muntari. Fa parte di quegli episodi che non riesci a spiegare senza tirare in ballo la malafede.
    A Firenze tutti, e dico tutti, hanno visto in diretta che quello era un fallo solare, scolastico, da manuale dell’arbitraggio. Fuori, dentro? Non ha nessuna importanza, o meglio ce l’ha, perchè se Orsato avesse solo avuto il minimo dubbio che fosse avvenuto fuori area non avrebbe tentennato e avrebbe fischiato una punizione dal limite ed estratto un cartellino rosso per Tomovic. Invece Orsato era convinto che fosse in area e quindi avrebbe dovuto fischiare un rigore al 48′ e 30″: troppo, contro la squadra del Presidente del Consiglio seduto in tribuna. Questo comportamento non rientra tra quelli che si chiamano”errori umani”.
    Poi ci possiamo mettere tutto: che la viola per lunghi tratti ci è stata superiore, che per l’andamento della partita un pareggio è forse il risultato più giusto, che ci è andata bene perchè hanno sbagliato un rigore, che non meritavamo di vincere… ci puoi mettere dentro tutto, ma quella di domenica è stata una cosa sporca e disgustosa come quella di quattro anni fa contro i gobbi.
    Oltretutto siamo senza una società e infierire sugli inermi è più facile.

    PS: cavolo! Mi sono rovinato il fegato anche oggi.

  9. Ci sta la valutazione di milanforever
    Ma noi siamo la mafia del calcio diceva qualcuno che mi piacerebbe vedere perdere ogni giorno

Comments are closed.