4 goal, 3 punti e una classifica che torna a vederci protagonisti. Chiedere di più in una sola giornata sarebbe stato impossibile, e così il ritorno in campo di Suso coincide con il ritorno del Milan migliore, quello imprevedibile e capace di rendersi pericoloso con tanti uomini. Soprattutto, un Milan presente e costante nell’arco della gara, che cancella quanto di brutto fatto a Pescara.

Avevamo detto tante volte che questo Milan senza Suso perdeva di imprevedibilità, tecnica, goal e assist, e lui ci ha messo pochissimo a dare ragione a tutti. Con il suo ritorno Montella torna a fare quanto aveva programmato fin dall’inizio, e i movimenti si incastrano alla perfezione. Gli spagnoli sulle fasce a dare tecnica e imprevedibilità, Bacca al centro a fare finalmente un po’ di sostanza e un centrocampo che regge bene grazie all’ottima crescita di Pasalic (peccato non averlo per il derby!!). Insomma, un Milan ritrovato, che scaccia i fantasmi di Pescara e anche quelli de closing, ribadendo che bisogna mettere la testa sul campo dato che i conti non sono assolutamente già fatti.

Inter, Atalanta e Lazio perdono punti, ed è fondamentale in questa situazione dare continuità ai risultati. Ancor di più se c’è uno scontro diretto alle porte contro quei vicini di casa in apparente crisi di identità. Occhio però, perché in situazioni del genere spesso si rischia di sbagliare l’approccio, errore da non fare per nulla al mondo dato che l’Inter ha già dimostrato di poter essere molto pericolosa negli scontri diretti. Sulla formazione ci sarà poco da discutere, bisognerà piuttosto prepararsi al meglio per disputare la partita perfetta in quello che sembra sotto tutti i punti di vista uno spareggio per l’Europa.

Al futuro si penserà poi dopo, perché ricascare nei discorsi legati a closing, cinesi, allenatori, mercato e tutto il resto ci fa solo perdere di vista l’obiettivo di arrivare concentrati al derby e provare a vincerlo.

Nicco

Posted by Nicco

Editorialista del blog. Responsabile degli approfondimenti sulla squadra immediatamente successivi alle gare italiane.

10 Comments

  1. Borgofosco
    Mario De Magistris 11 Aprile 2017 at 12:06

    Esattamente il derby è una partita importante a prescindere dalle vicessitudini di classifica delle due squadre. La ridda di voci sul closing e sulla preunta crisi dei ‘cuginastri’ scemano nella frenesia dell’attesa del derby più importante forse non soltanto nel campionato italiano. Ci saranno centinaia di milioni di tifosi, la maggior parte cinesi, a guardare cosa fanno le due squadre una di proprietà e l’altra di futura proprietà di potenze finanziarie cinesi e asiatiche. I ‘cinesi dichiarati’ dell’Inter stanno preparando la partita che vale il loro futuro Il Milan arriva, come sempre fanno le squadre di Montella, in una condizione di forma ottimale. C’è da augurarsi che vi sia una sestina arbitrale all’altezza di questa partita.Restino pure nel ‘Palazzo’ coloro che regalano rigori ad otto secondi dal termine prolungato,senza alcun appiglio regolamentare. Vogliamo goderci una bella partita tra due squadre che prossimamente torneranno a primeggiare e non soltanto in Italia. Bando alle ciance…il Milan è favorito perché con il ritorno di Suso e magari la telenovela closing conclusa arriva in maniera ottimale a questa partita. Appunto peccato per l’assenza di Mario Pasalic. Ma con ‘Dejan’ Suso e moto perpetuo Deulofeu…tutto è possibile…poi se Carlos Bacca fa quel che ha sempre saputo fare…vedremo quanto meno una bella partita del Milan.

  2. Milanforever

    Partire favoriti nel derby non è mai di buon auspicio, per cui vedo i cugini merdaioli assetati di rivincita e complessivamente più forti di noi.

    Caro Borgo, sabato i cinesi si guarderanno per la prima volta un derby tra due delle più famose squadre europee entrambe di proprietà cinese. Venerdì pomeriggio ci sarà già il primo CdA della nuova società.
    L’anticipo alla 12:30 è stato fatto apposta per pubblicizzare l’evento.

    1. Borgofosco
      Mario De Magistris 11 Aprile 2017 at 17:24

      Amico mio sai che io ritengo più forte questo Milan rispetto agli altri di Milano e non saprei, nei confronti tra i giocatori delle due squadre, chi prendere dell’Inter per farlo giocare nel Milan. Quindi ribadisco che questo Milan è è più forte e lo dimostrerà sabato!

      1. Milanforever

        Cavolo Borgo! Ma non hai colto l’ironia e la battuta scaramantica…

    2. Borgofosco
      Mario De Magistris 11 Aprile 2017 at 23:58

      Milanforever…..hahahahaha…. la scaramanzia la lasciamo ai mediocri

      1. Milanforever

        No Borgo, i mediocri sono quelli che non vedono e non sentono a trecentosessanta gradi.
        Tutti i più grandi del mondo si affidano a sensazioni, se non scaramantiche, sicuramente metafisiche. Guai a chi non riesce a vedere oltre la punta dei propri piedi.

  3. Borgofosco
    Mario De Magistris 12 Aprile 2017 at 01:05

    Ma non mi dire Vittorio…sei scaramantico? La ragione è nemica della scaramanzia!

    1. Ciao Mario, come mai mi fai questa domanda? Mi sa che hai scritto Vittorio per errore.

      1. Borgofosco
        Mario De Magistris 12 Aprile 2017 at 12:05

        Si Vittorio scusami ero un po addormentato avevo letto parte di un libro sui furti ed i ladrocini calcistici del 1980…. anche lì la scaramanzia non centrava nulla centravano altre ‘fazende’ di acquisti di terreni con soldi riciclati dal mondo del calcio. Cmq sempre loro di mezzo….

        2017-04-12 8:04 GMT+02:00 Disqus :

Comments are closed.