4 goal, 3 punti e una classifica che torna a vederci protagonisti. Chiedere di più in una sola giornata sarebbe stato impossibile, e così il ritorno in campo di Suso coincide con il ritorno del Milan migliore, quello imprevedibile e capace di rendersi pericoloso con tanti uomini. Soprattutto, un Milan presente e costante nell’arco della gara, che cancella quanto di brutto fatto a Pescara.

Avevamo detto tante volte che questo Milan senza Suso perdeva di imprevedibilità, tecnica, goal e assist, e lui ci ha messo pochissimo a dare ragione a tutti. Con il suo ritorno Montella torna a fare quanto aveva programmato fin dall’inizio, e i movimenti si incastrano alla perfezione. Gli spagnoli sulle fasce a dare tecnica e imprevedibilità, Bacca al centro a fare finalmente un po’ di sostanza e un centrocampo che regge bene grazie all’ottima crescita di Pasalic (peccato non averlo per il derby!!). Insomma, un Milan ritrovato, che scaccia i fantasmi di Pescara e anche quelli de closing, ribadendo che bisogna mettere la testa sul campo dato che i conti non sono assolutamente già fatti.

Inter, Atalanta e Lazio perdono punti, ed è fondamentale in questa situazione dare continuità ai risultati. Ancor di più se c’è uno scontro diretto alle porte contro quei vicini di casa in apparente crisi di identità. Occhio però, perché in situazioni del genere spesso si rischia di sbagliare l’approccio, errore da non fare per nulla al mondo dato che l’Inter ha già dimostrato di poter essere molto pericolosa negli scontri diretti. Sulla formazione ci sarà poco da discutere, bisognerà piuttosto prepararsi al meglio per disputare la partita perfetta in quello che sembra sotto tutti i punti di vista uno spareggio per l’Europa.

Al futuro si penserà poi dopo, perché ricascare nei discorsi legati a closing, cinesi, allenatori, mercato e tutto il resto ci fa solo perdere di vista l’obiettivo di arrivare concentrati al derby e provare a vincerlo.

Nicco

Posted by Nicco

Editorialista del blog. Responsabile degli approfondimenti sulla squadra immediatamente successivi alle gare italiane.