Terminata la sbornia della Supercoppa – anche se a quanto leggo c’è pure chi gufa dopo la vittoria del primo trofeo in 5 anni – questa settimana si ricomincia con una giornata di campionato quasi “vecchio stile”, suddivisa su due giorni e con tre big che giocano la domenica pomeriggio.

Il tutto mentre domani si aprirà ufficialmente il mercato. Ormai ufficiale la cessione di Luiz Adriano, si va verso un’altra sessione “a costo zero” o quasi; la partenza del brasiliano fa risparmiare parecchi soldi per lo stipendio, vero, ma è anche una minusvalenza. I nomi caldi che circolano sui giornali sono quelli dell’ex Barça Gerard Deulofeu, attaccante oggi all’Everton, e del regista viola Milan Badelj, già sui taccuini l’estate scorsa. Difficile però che le due squadre vogliano farli partire a gennaio. Probabile anche qualche cessione, mentre sanno tanto di bufala certi scambi mirabolanti che si leggono aprendo Google News. Gli altri candidati all’esubero sono gli inutilizzati Ely e Vangioni oltre a Keisuke Honda. Ovviamente l’unico responsabile secondo chi tutto sa e tutto capisce è sempre uno, diciamo con pochi capelli. L’effetto Supercoppa è già finito, o non è mai davvero iniziato visto l’odio di qualcuno per la “propria” squadra.

Intanto il closing che doveva arrivare mesi fa slitta a marzo, anche se il 22 dicembre un membro della cordata (Yonghong Li, sempre che ne faccia davvero parte) ha dichiarato che si farà. Dopo il caso Bee se non vedo non credo; i conti si faranno in primavera, sia sul fronte societario sia in campionato, anche se in teoria a quest’ora doveva già essere tutto finito perché si tratta di una telenovela che si trascina dalla primavera scorsa. Pensiamo al campo e a un gennaio tosto che vedrà la gara in casa con il Cagliari domenica, seguita dalla doppia sfida (Coppa Italia e campionato) con il Torino, dal Napoli e per ultima l’insidiosa trasferta di Udine prima di un calendario sulla carta in discesa.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014