Tre punti in due gare, tanto gioco ma anche una difesa molto pericolante. Questi i primi risultati dell’era Montella + transizione tra la vecchia società e i cinesi, oltre a qualche movimento di mercato “minore”.

Onestamente l’arrivo di Pasalic non è che mi esalti più di tanto: tanto valeva dare qualche presenza a un giovane di nostra proprietà come Mauri, che comunque va ad Empoli in prestito secco e senza diritto di riscatto. Due i nomi che giornali e siti specializzati fanno per la possibile chiusura del mercato: il primo è il solito Badelj, voluto fortemente da Montella che lo ha allenato alla Fiorentina, il secondo è l’ex sampdoriano Pedro Obiang, oggi al West Ham. Entrambi senza il problema del passaporto comunitario, entrambi con esperienza in campionato: forse prima del croato era meglio cercare di portare a casa un affare del genere.

Ma tant’è: le prime convocazioni di Ventura portano in dote ben 6 rossoneri, segno che forse la rosa non è così “sottozero”. Esordio assoluto per Donnarumma e Romagnoli, si rivede anche il vituperato Montolivo. Due le partite in ballo, domani con la Francia (amichevole) e domenica con Israele per le qualificazioni: e speriamo di non trovarci giocatori conciati male al rientro. Che sarà l’11, contro l’Udinese, squadra tradizionalmente ostica (quando molti di noi andavano alle elementari, al posto del Sassuolo c’erano i bianconeri): vietato sbagliare già allora.

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

4 Comments

  1. Sono in sintonia con il tuo pensiero ma ritengo che Mario Pasalic, se perfettamente recuperato fisicamente, possa essere una lieta sorpresa. Poi esterno un mio pallino. Pedro Obiang che avrei voluto a Milano già da due anni. Ritengo che lo spagnolo possa essere il vero alter ego di Montolivo. Nella Samp di Iachini, in serie B, lo spagnolo giocava alla grandissima come centrocampista centrale. Sono in perfetta sintonia con i tuoi timori circa la gara contro l’Udinese(a noi non regaleranno mai due rigori come successo per altri). Si vedevo anch’io quasi sempre impattare, a San Siro, l’Udinese di ‘Bearzot’ con il Milan di Capello. Tempi passati. Ora perché i friulani possano portare via punti da Milano hanno bisogno di aiuti dalla regia!! Questo è scandalosamente avvenuto nello scorso campionato, a San Siro, quando non sono state comminate espulsioni di friulani che più che degni del cartellino rosso erano degni di denuncia penale. Poi al Milan sono stati negati almeno due penalty clamorosi e molto altro dal direttore di gara che non espulse giocatori friulani che commisero scorrettezze da rosso diretto o meglio da codice penale!

  2. Sono molto preoccupato per questa stagione, vero che finalmente qualche azione da gol con il gioco di montella si vede, ma 6 gol + 3 espulsioni in 2 giornate sono qualcosa di inquietante.
    Inoltre nella sessione di mercato estiva molte squadre che l’anno scorso erano dietro di noi quest’anno si sono rinforzate, e quelle che ci stavano davanti sono irraggiungibili.
    Basta qualche risultato negativo per mettere in crisi mentalmente questa squadra, dove fra i tanti problemi quello di concetrazione è sicuramente quello più evidente.
    Se Montella non inizia a mettere pezze nella fase difensiva prevedo solo partite spettacolari ma pochi punti. Se Montolivo non convince in quella zona del campo meglio schierare altri giocatori (chi?) più di corsa e riunciare al possesso palla, provare qualche modulo diverso. Lo ribadisco, Jack a centrocampo non copre, meglio come esterno di attacco anche se segna con il contagocce.
    E infine gli acquisti di quest’anno. Premetto che non ho mai attaccato galliani,per me anche nelle diffocoltà è riuscito a fare buoni affari (per esempio Niang, Suso). Ma quest’anno è riuscito a buttare un tesoretto di 25 milioni, budget che nel recente passato non ha mai avuto.
    Ebbene, prendere Lapadula quando hai in rosa ancora Adriano e Bacca che non hai ancora venduto è stata una brutta mossa. Prendere Sosa, un giocatore di 31 anni, pagando il cartellino a più di 7 milioni, l’affare sicuramente l’ha fatto il Besiktas, tra l’altro in un ruolo che nel milan mi sembra che non serva. E infine rinforzare il centrocampo, una zona che in questi anni ha mostrato tutte le nostre debolezze, con un giocatore di 21 anni che è fermo da 6 mesi, è come non aver fatto nulla.
    Prepariamoci ad una stagione difficile, con la speranza, che i cinesi chiudano in fretta e che il nuovo gruppo sia veramente disposto a fare investimenti importanti.

    1. Ma quest’anno è riuscito a buttare un tesoretto di 25 milioni, budget che nel recente passato non ha mai avuto.

      Abbiamo avuto 25 milioni sul mercato? Dove?

      Il Milan ha chiuso con -17 milioni tra cartellini e risparmi degli ingaggi. Provate voi a prendere 7 giocatori con queste condizioni e considerato che non facciamo la Champions.

      Budget RIDICOLO considerato quello di Juventus, Inter e Napoli. Puntellato dove mancava: nelle riserve.

  3. Perche’ mancava nelle riserve? Si e’ sempre detto che per il solo campionato bastano €24/25 giocatori. Quindi ne abbiamo troppi.
    Poi tu, Diavolo, pensi davvero che il confronto fra quelli che abbiamo
    mandato via e quelli che sono arrivati (ma il discorso lo faccio anche per l’anno prima ) dia giustificazione ai cambi fatti ed ai soldi spesi ?
    Io ho molti dubbi ma ovviamente per questo anno a venire spero.

Comments are closed.