Perdiamo due figurine raccatta soldi, e portiamo a casa due uomini veri. Può essere un’analisi scialba, riduttiva e forse anche banale, ma trovo rispecchi bene la realtà. Nella sfortuna ci è andata bene, perché di gente a cui non importava nulla della maglia e dei tifosi ne abbiamo avuta fin troppa negli ultimi anni, e facciamo volentieri a meno di personaggi che si sono venduti al miglior offerente, nemmeno trattassero con l’ultima squadra del campionato cinese. Portiamo a Milano sicuramente due ragazzi che non hanno timore di impegnarsi, di lottare, e di onorare la squadra fino all’ultimo, costi quel che costi. Un biglietto da visita, chiamiamolo così, per quello che vorrei fosse il Milan di Mihajlovic: coraggioso, determinato e battagliero. Il mister non lo abbiamo ancora conosciuto in via ufficiale, ma penso e spero che sarà portatore di questi valori, per ritornare finalmente ad avere una squadra coesa e lottatrice, in ogni occasione.

E se di squadra parliamo, ovviamente il pensiero va al mercato e a tutto ciò che ancora c’è da fare. A questo proposito trovo indegno trovare anche in questa occasione il motivo di criticare: abbiamo strapagato due pippe, l’Inter sta facendo molto meglio di noi, la Juve non la batteremo mai e via dicendo. Allora, in primis se vi levate dalle palle e cambiate squadra fate un gran favore. Poi, giacché ci siamo, diciamo anche che gli acquisiti dell’Inter e della Juve hanno da dimostrare quanto se non di più dei nostri, e sono anche stati pagati molto di più. E in ultimo, vorrei dare a tutta questa gente un consiglio spassionato: veniamo da anni di sofferenze e sconfitte, e da 15 giorni in cui tutto sembrava oscuro, ora che tutto sembra si sia indirizzato verso la giusta strada fatevela una risata e rallegratevi. Abbiamo speso 50 milioni in tre giorni, nonostante non siano ancora arrivati i milioni di Bee, che potrebbero essere il preludio ad un Agosto scoppiettante. Trovare in tutto ciò qualcosa da ridire mi mette i brividi, perché accomuna sempre più la nostra tifoseria a quella della seconda di Milano: mai contenta, sempre  insoddisfatta e troppo spesso volta bandiera. Uscitene, vi prego, dalla malattia dell’interismo o dai sostenitori del Milan.

Ovvio, i due arrivi nono sono sufficienti a far gridare al miracolo, a far dire che tutto è apposto con il loro ingresso in squadra, ma se inseriti in un contesto di rinnovamento e arrivi importanti, son sicuro che dimostreranno tutto il loro valore. Il ritiro si avvicina e, anche se non ci arriveremo con la rosa completa per le ragioni di cui sopra, l’obiettivo sarà buttarsi il passato alle spalle e ripartire da un gruppo umile, convinto e che senta il peso della maglia che porta. Prima uomini, poi giocatori: una frase che ritorna, ma che al momento non ha ancora portato i frutti sperati. Speriamo sia la volta buona.

Posted by Nicco

Editorialista del blog. Responsabile degli approfondimenti sulla squadra immediatamente successivi alle gare italiane.

11 Comments

  1. vecchio diavolo 29 Giugno 2015 at 11:40

    ero abituato a ben altra roba a ben altri campioni. Cravatta gialla ha fatto il suo tempo e con 50 milioni sinceramente si poteva prendere ben altro. Ma Bacca ti sembra un’attaccante da Milan?

    1. Un attaccante che segna 35 gol in un anno, 15 in due edizioni di EL di cui due in finale è da Milan.

      I prezzi si sono alzati. Ad oggi non esistono punte migliori con 30 milioni a disposizione.

  2. Sono totalmente in sintonia con te. Per me i due acquisti sono innanzitutto uomini prima ancora che seri calciatori. Nessun fronzolo, cresta o tatuaggio evidente ne tanto meno veline e letterine a seguito. Molti tifosi storcono il naso? Andiamo avanti senza curarci troppo degli scettici. Ricominciare è difficile! Per iniziare una nuova costruzione sono necessarie basi solide( i dané), un terreno non friabile oppure interessato da smottamenti e frane su cui costruire pilastri di cemento armato. Strutture con sufficiente e abbondanti armature in ferro per la tenuta del calcestruzzo e dei tetti. Per me Bacca e Bertolacci, unitamente alla conferma di De Jong e Diego Lopez sono pilastri su cui costruire un edificio solido. L’impresa dell’ing. Mihajlovic sarà quella di selezionare i materiali di qualità per completare la costruzione. Ha il difficile compito di fare la cernita tra i materiali e di recuperare quei materiali eccellenti mischiati nelle cataste di materiale da smaltire. Certamente non è terminata la campagna di rafforzamento ne tanto meno quella di smaltimento dei materiali che al Milan si erano avariati. Compito molto difficile ma l’ingegnere è ‘tosto’ sa il fatto suo e non ha remore nel gettar via materiali che per altri avevano valenze affettive. Buon lavoro Sinisa! La ricostruzione di un grande Milan parte innanzitutto dalla bontà del tuo progetto!

  3. Leggo , esterefatto :
    ” A questo proposito trovo indegno trovare anche in questa occasione il motivo di criticare ”
    Bene , io trovo indegno , idiota , irresponsabile e leccaculo il comportamento di chi sta zitto , avalla lo scempio di denaro compiuto , incoraggia , anzi istiga , a buttar via quel poco che rimane . Mi ricorda costui certi omini che vanno in vacanza organizzata oppure nel ristorantino del sabato sera , vengono trattati da schifo ma escono dicendosi contenti e vantandosi con gli amici per avere speso quei soldi .
    Lo ripeto ai ciechi ed ai sordi . Con questi due abbiamo speso molto ma non siamo saliti di un solo gradino nella scala dei valori . Stessi problemi . Meno soldi .
    Indegno del nostro glorioso Milan chi tace e acconsente .

    1. Bene Vittorio accetto la tua provocazione e ti dico che Bacca è un giocatore appena al disotto di quelli che io classificavo e classifico dei fuoriclasse. Lo preferisco di più rispetto a quelle ‘mezze pippe’ di cui i giornali ,di parte, ne elogiano le presunte doti(Jackson Martinez docet) manco fossero fenomeni. Carlos Bacca non è Nazario da Lima(Ronaldo) ma servirà al Milan più di quel giocatore arrivato distrutto da Madrid e pagato a peso d’oro(lui era costato parecchio perché per avere il ‘fenomeno’ il Milan fu costretto a prendersi un pensionato come Emerson e se confronti il costo complessivo dell’operazione ti ricrederai su Carlos Bacca e Andrea Bertolacci) Il campo dirà se Carlos verrà messo in condizione di fare gol nel Milan nella stessa misura che li faceva nel Siviglia. Allo stesso modo solo il campo dirà se Andrea è più che una speranza non soltanto per il Milan ma per il calcio italiano. Non è da persona competente ed equilibrata come te avventurarsi in giudizi trancianti e non rispettosi delle tue forbite conoscenze calcistiche! Ne riparleremo tra qualche mese!
      ps Dimenticavo…Carlos Bacca non era già quasi un giocatore della Roma? Non è che il Milan ha avuto campo libero perché ha stretto amicizia per il calciomercato con la Roma? Ti dice nulla com’è finito l’affaire Kongdobia?

      1. Caro Borgofosco la mia non e’ una provocazione ma una indignazione ,
        Sopratutto non accetto lezioni di ” dignita” e ” amore per il Milan ” da qualche redattore in vena di proclami . La mia posizione e’ compendiata nelle righe che sono qui appresso . Ti prego di leggere e di commentare ,
        Se conosci le cose dette da Sacchi mi capirai ancor meglio . Non si tratta affatto di dar dei brocchi a buoni o anche ottimi giocatori , Si tratta di tempi , prudenza , priorita’ . Leggi appresso, ti aspetto .

  4. E’ stato irresponsabile a togliesi i soldi dalle mani . Doveva tenerseli stretti per trovare e comprare quello che ci manca . DOPO , se arrivano altri soldi poteva operare qualche ritocco.
    Giocatori ne abbiamo anche troppi . Ci mancano due o tre fuoriclasse .
    Non e’ vero forse ? E’ discutibile questa affermazione ? E’ indegna ? Debbo cambiare squadra per avere pensato e scritto questo ?

  5. Poiche’ al peggio non vi e’ mai fine ora dicono che tratti tale Luiz Adriano .
    Quattro amichevoli nella nazionale brasiliana a 28 anni e ZERO gol .
    I gol li segna per ora in Ucraina ……dioscansieliberi !

  6. Però oggi una buona notizia è arrivata: Muntari ha rescisso il contratto!!!

  7. Cazzo mi era sfuggita: via anche Bonera!!!
    Ma allora è vero che quest’anno cambia qualcosa.
    Questa sera festeggio con una bella bottiglia!

    1. Magra consolazione , Milanforever , ma la bottiglia , hai ragione , andava bevuta .
      Me la sono scolata alla tua salute !

Comments are closed.