Spareggi. La parola chiave di questa settima giornata di qualificazioni europee ai mondiali, quelli che ormai – Albania permettendo – sono il destino dell’Italia sconfitta ieri sera a Madrid.

Come detto, ora l’importante è non dilapidare i punti di vantaggio sull’Albania visto che comunque le altre seconde, a parte il Portogallo, non sembrano irresistibili. L’ultimo turno “extra” per l’Italia era stato esattamente vent’anni fa per Francia ’98, contro la Russia. Situazione ancora aperta in tutti i gironi, che dovrebbe delinearsi un po’ meglio al termine di martedì sera. Le prime in classifica, escluse Islanda e Polonia, non hanno steccato; in ripresa formazioni come Ucraina e Galles, mentre il C sembra l’unico girone dove primo e secondo posto sono già delineati, rispettivamente a Germania e Irlanda del Nord.

Stasera si torna già in campo. Nel gruppo A, ultimo treno per l’Ungheria, obbligata a battere il Portogallo (a +8) per sperare ancora negli spareggi. Lo stesso vale per Irlanda del Nord e Repubblica Ceca nel B, dove la Germania ha sulla carta una sfida più agevole con la Norvegia. Scontro diretto invece nel girone H, dove la Grecia deve battere il Belgio in casa; per tenere a bada le avversarie alle spalle e per provare ad avvicinare i Diavoli rossi. In caso contrario il +6 e la differenza reti qualificherebbero la seconda squadra europea dopo gli organizzatori russi.

Girone A: giovedì Bulgaria-Svezia 3-2, Francia-Olanda 4-0, Lussemburgo-Bielorussia 1-0. Classifica: Francia 16, Svezia 13, Bulgaria 12, Olanda 10, Bielorussia 5, Lussemburgo 4.

Girone B: giovedì Portogallo-Far Oer 5-1, Svizzera-Andorra 3-0, Ungheria-Lettonia 3-1. Classifica: Svizzera 21, Portogallo 18, Ungheria 10, Far Oer 5, Andorra 4, Lettonia 3.

Girone C: venerdì Norvegia-Azerbaigian 2-0, Rep. Ceca-Germania 1-2, San Marino-Irl. del Nord 0-3, Germania 21, Irl. del Nord 16, Rep. Ceca 9, Azerbaigian e Norvegia 7, San Marino 0.

Girone D: sabato Galles-Austria 1-0, Georgia-Irlanda 1-1, Serbia-Moldavia 3-0. Classifica: Serbia 15, Irlanda 13, Galles 11, Austria 8, Georgia 4, Moldavia 2.

Girone E: venerdì Danimarca-Polonia 4-0, Kazakistan-Montenegro 0-3, Romania-Armenia 1-0. Classifica: Polonia 16, Montenegro e Danimarca 13, Romania 9, Armenia 6, Kazakistan 2.

Girone F: venerdì Lituania-Scozia 0-3, Malta-Inghilterra 0-4, Slovacchia-Slovenia 1-0. Classifica: Inghilterra 17, Slovacchia 15, Slovenia e Scozia 11, Lituania 5, Malta 0.

Girone G: sabato Albania-Liechtenstein 2-0, Israele-Macedonia 0-1, Spagna-Italia 3-0. Classifica: Spagna 19, Italia 16, Albania 12, Israele 9, Macedonia 6, Liechtenstein 0.

Girone H: giovedì Belgio-Gibilterra 8-0, Classifica: Belgio 19, Grecia 13, Bosnia 11, Cipro 10, Estonia 5, Gibilterra 0.

Girone I: sabato Croazia-Kosovo sospesa, Finlandia-Islanda 1-0, Ucraina-Turchia 2-0. Classifica: Ucraina 14, Croazia* e Islanda 13, Turchia 11, Finlandia 4, Kosovo* 1.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche “Destinazione” da ottobre 2014