Da ieri sera, dopo quello della squadra più titolata a livello internazionale, perdiamo anche il primato della rimonta più assurda. Almeno a livello di Champions, se è vero che da 4-0 a 6-5 non era mai arrivato nessuno.

Probabile che la partita di ieri tra Barcellona e Psg scateni polemiche a non finire: il dominio blaugrana (tante le occasioni tra il primo e il secondo gol, un colpo di genio di Iniesta) sembrava finito sul 3-1 di Cavani. Decisivi tre gol nel finale: una punizione super di Neymar, già nell’occhio del ciclone per il primo rigore del 3-0, un altro rigore shock per il 5-1 e la rete conclusiva di Sergi Roberto. Va anche detto che l’atteggiamento di una squadra che aveva vinto 4-0 all’andata non doveva essere questo e che nel primo tempo i gol catalani potevano essere di più; certo questo non giustifica il tuffo avvenuto sul 5-1, e nemmeno i due fotogrammi che immortalano due “mani” blaugrana in area. Emery se la prende anche con i suoi per la notte assurda del Camp Nou, ma il 6-5 finale – comunque – condanna i francesi. Grande rimonta o arbitraggio alla Moreno? Probabilmente un 50-50, i prossimi turni ci diranno la reale consistenza di un Barça altalenante che anche in campionato è tutto tranne che certo di vincere.

Poco da dire sulle altre sfide, se non che il Borussia Dortmund ribalta completamente il risultato dell’andata e vince 4-0 sul Benfica dopo aver perso in Portogallo. Risultati “raddoppiati” invece nelle sfide del martedì: il Napoli gioca bene per lunghi tratti e va addirittura il vantaggio, poi il Real Madrid sale in cattedra e come al Bernabeu finisce 1-3. Arsenal umiliato anche in casa dopo il 5-1 dell’Allianz Arena; per il Bayern di Ancelotti arriva un clamoroso 10-2 complessivo. Almeno due le sfide ribaltabili la prossima settimana di Champions, tra il City di Guardiola che dovrà difendere il vantaggio a Monaco e il Leicester guidato dall’ex vice di Ranieri, Shakespeare. In campo anche Juventus e Atletico Madrid, “quasi” certe del passaggio contro Porto e Bayer Leverkusen.

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

7 Comments

  1. Mario De Magistris 9 Marzo 2017 at 13:12

    Se il PSG fosse stato il Milan, peraltro in quelle bande ai rossoneri capitò un certo Björn Kuipers che fischiò contro il Milan un rigore generoso su Messi ed altro scandaloso a palla ferma, me la sarei presa molto. Ora credo che anche gli scettici si saranno capacitati di cosa successe al Milan da quelle parti qualche anno addietro. Ma pur essendo dispiaciuto per Thiago Silva resta il fatto che i francesi mi hanno fatto inorridire per il modo scellerato con il quale hanno approcciato la partita. In tanti anni non ho mai visto una squadra di calcio comportarsi in maniera più scellerata del PSG. Cedo che per il Barça si tratti del classico ‘canto del cigno’. Per me i blaugrana sono una squadra da rifondare su Neymar. Insistere con quella rosa e con ‘alchimie varie’ condurrebbe al profondo oblio nel quale pare sia caduto il mio amato Milan proprio perché non ha saputo rifondarsi gradualmente ed a tempo debito.

    1. Non credevo potesse essere vero! Aspettavo che si chiarisse l’equivoco e che
      l’arbitro o chi per lui si accorgesse che la palla era ferma accanto alla bandierina! Non posso dimenticare la faccia incredula di Nesta!
      Ma penso che tu ricordi anche l’episodio che ebbe protagonisti Puyol e Shevcenko. E tanti altri scippi al Milan.Non so il motivo ma la persecuzione al Milan precede Berlusconi. Lo diceva un certo Gianni Rivera. Non si puo’ ignorare quello che giustamente ripeti da tempo e purtroppo essere piu’ forti della persecuzione non e’ facile! Il Barcellona in Europa, mi dispiace dirlo, e’ come la Juventus in Italia. Punto. Allora, se non puoi sperare di avere giostizia, non resta che fare quadrato attorno al Milan e lottare come eroi assediati.Noi per vincere dobbiamo essere forti il doppio. E’ un dato di fatto.

      1. Mario De Magistris 10 Marzo 2017 at 12:59

        Caro Vittorio purtroppo ho una memoria di ferro e ricordo tutto. Quando ho dubbi vado a ricercare nel mio archivio gli episodi a danno del Milan. Si proprio come diceva Silvio più forte anche delle ingiustizie….Ma così è molto difficile implementare la già ricca bacheca!

        Il giorno 10 marzo 2017 06:01, Disqus ha scritto:

  2. Scippo. E anche clamoroso.

    Prima o poi i giornali dovrebbero prendere le distanze da cose del genere invece di delegarle a normali dinamiche di gioco.

    1. Milanforever 9 Marzo 2017 at 18:40

      Il tuo amico Galliani ieri sera la pensava in maniera molto diversa.
      Ieri sera comunque la qualificazione l’ha buttata via indiscutibilmente il PSG.
      Forse in prospettiva per i gobbi è peggio il Barca dei francesi.

      1. Mario De Magistris 9 Marzo 2017 at 19:52

        Tifavo Thiago Silva che mi è rimasto nel cuore. Ma non è detto che io sia sempre concorde con Galliani! Cmq non sono troppo dispiaciuto per il motivo che hai detto(difficile avere più favori arbitrali del Barcellona) e per Ariedo Braida che è pur sempre uno che mi fa tornare in mente bei ricordi!

    2. Mario De Magistris 9 Marzo 2017 at 19:56

      Si ‘diablo’ quell’arbitro tedesco mi ha fatto tornare in mente brutti pensieri…forse ha ragione Piter….. nel compararlo a Moreno!

Comments are closed.