Meno due. Questo il responso di una giornata che dopo oltre quattro anni, per la prima volta, lancia il Milan nei primi tre posti dopo circa un quarto di campionato.

Avevo appena iniziato a collaborare con questo sito quando ci fu la (pessima) partenza del 2012-13, con tre sconfitte interne nel giro di poche giornate. Oggi può anche darsi che una squadra senza ricambi crolli a metà campionato, e qui speriamo negli 85 milioni famosi; ma l’atteggiamento visto – e la rosa non è che sia così tanto più forte – merita i 19 punti fatti. Sempre sabato, la Sampdoria ha fermato il Genoa nel derby, tornando a vincere dopo una lunga serie negativa. Sommiamo questo e le proteste della Juve contro gli arbitri, oltre a un ambiente che odia il Milan e non farà niente per nasconderlo, ed ecco che la partita di domani a Marassi sarà un – ennesimo – crocevia.

Tanti i pareggi nelle gare domenicali: Torino-Lazio (2-2 granata nel recupero e le due squadre rimangono al 5° posto), Bologna-Sassuolo dove segnano gli ex rossoneri Verdi e Matri, e Empoli-Chievo a reti bianche. In zona salvezza importante successo per l’Udinese sul Pescara, vince la Fiorentina in casa del Cagliari (3-5) così come il Napoli che piega 1-2 il fanalino di coda Crotone. Cade ancora l’Inter, a Bergamo contro l’Atalanta: decide un rigore di Pinilla nel finale e ora De Boer rischia: Bielsa, Pioli, Blanc e un clamoroso ritorno di Leonardo tra i possibili sostituti. Tiene il passo anche la Roma che supera 4-1 in casa il Palermo.

Risultati 9^ giornata: sabato Sampdoria-Genoa 2-1, Milan-Juventus 1-0, domenica Udinese-Pescara 3-1, Atalanta-Inter 2-1, Cagliari-Fiorentina 3-5, Crotone-Napoli 1-2, Empoli-Chievo 0-0, Torino-Lazio 2-2, Bologna-Sassuolo 1-1, Roma-Palermo 4-1

Classifica: Juventus 21, Roma e Milan 19, Napoli 17, Torino e Lazio 15, Chievo 14, Atalanta, Sassuolo e Cagliari 13, Fiorentina, Genoa e Bologna 12, Inter e Sampdoria 11, Udinese 10, Pescara 7, Empoli e Palermo 6, Crotone 1

P.S.: le super esultanze per 40 secondi prima dell’annullamento del gol fanno molto “din don, intervengo da Milano ma nessuno ha fatto gol”…

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

11 Comments

  1. Borgofosco

    Si amico mio aggiungerei che non è soltanto per l’atteggiamento in campo dei ragazzi di Montella che i rossoneri meritano i punti che hanno in classifica. Il merito è di tutto il team a partire dalla defilata proprietà per arrivare ai ‘prescelti’ che sembrano ‘predestinati’ a dare ai tifosi del Milan quelle soddisfazioni che mancano da troppo tempo ad un popolo che non può più vivere di ricordi. Questa squadra è convincente sul piano etico-morale prima ancora che nelle qualità tecniche dei giocatori. Ho già parlato di strana alchimia, quasi di un miracolo scaturito da una combinazione di eventi in parte fortuiti ma certamente fortunati. Qui vanno a farsi fottere i mega investimenti e le manie di grandeur di coloro i quali credono che le squadre di calcio si formano comprando figurine manco fosse come riempire un album e dire: -ecco ho fatto la squadra-! Mi sento di consigliare allo scugnizzo Vincenzino di dire ai suoi ragazzi: -Coraggio adesso saranno tutti lì con i fucili spianati ancor più di quando dicevano che eravamo una squadra da settimo ottavo posto- Ora bisogna avere la consapevolezza che bisogna essere molto umili per dare sempre il massimo delle proprie possibilità al fine di ottenere i risultati agognati(forse anche meritati dopo anni di sofferenza) dallo splendido popolo rossonero.

  2. Parlare in questo momento di rinforzi non credo sia opportuno. Pensare di rimandare in panchina qualcuno di questi ragazzi non serve proprio alla crescita del Milan attuale. D’altra parte non serve nemmeno sconfessare prima di provarli bene gli acquisti fatti ed il resto della rosa infortunati compresi. Per questo motivo ho scritto e lo ripeto:
    comprateci solo…..Nejmar !

    1. Borgofosco

      Posso mettere un ‘mi piace’ all’acquisto di Nejmar? Giusto il brasiliano perché abbiamo già M’Baye Niang che se non si guasta diventerà il Cristiano Ronaldo del Milan e della nazionale Francese! Ciao Vittorio e Forza giovane Milan!

    2. Nejmar è chiaramente una provocazione per dire: siamo a posto così (mi sembra che ci fosse qualcuno solito pronunciare questa frase).
      Io penso invece che un bel ritocco a centrocampo, stile Van Bommel, non guasterebbe affatto e lì davanti se ci fosse l’occasione buona per una punta che sapesse anche manovrare non sarebbe male. Bacca è stato ed è per questa squadra una manna, ma ha grossi limiti e Lapadula mi sembra ancora un po’ “tenerino” per la A (sabato, appena entrato, a due minuti dalla fine, si è fatto bruciare sull’allungo da un vecchietto come Barzagli che avrebbe dovuto essere stanco).
      Di tutto questo se ne riparlerà a gennaio con la nuova società.

      Sento invece parlare in giro di turnover con il Genoa. Penso sia una follia! I grifoni sono una squadra tosta e molto pericolosa. Trasferta difficile e si deve cercare di non perdere il ritmo. L’unico, eventualmente da provare a far riposare potrebbe essere Suso, ma di Honda, che non ha mai giocato e che sicuramente sta pensando a una collocazione a gennaio, non mi fido affatto.
      Poi ragazzi giochiamo solo in campionato…

      1. Per il turnover la penso come te! Diociscansieliberi dai mollaccioni che piacevano a chi sappiamo.

  3. La provocazione c’e. Noi tifosi di fronte a tanto impegno dobbiamo sostenere chi gioca. Se a Gennaio qualcuno mostra limiti si vedra’. Non vorrei mai Van Bommel al posto di questo Locatelli!
    Vi faccio notare che mancava da secoli un centrocampista capace anche di tirare dritto e forte in porta. Montolivo, Bonaventura e compagnia quando tirano fanno ridere i portieri. Non scherziamo ! Ci comprino Nejmar, dai !

  4. Scusate ma non posso tacere. Leggo oscene dichiarazioni attribuite a Rizzoli che si sarebbe calato i pantaloni di fronte ai padroni incazzati ammettendo un errore mai esistito. Ma porca buttanissima miseria, a noi ci avrebbero mai convalidato un gol mentre due satanassi , uno in netto fuorigioco , l’altro forse , disturbavano e disorientavano il sig Buffon ballandogli appiccicati davanti e pronti a prendere la palla? Mai ci avrebbero dato quel gol. Giustamente per giunta. Ma per loro, per la stampa serva, per Rizzoli calabrache se e’ vero, i due satanassi volevano offrire una caramella a Gigione. Vaffanculo questa lurida serva ipocrisia che mi sta facendo perdere il piacere di vedere le partite.

  5. Nel concetto italiano dell’applicazione del regolamento quel gol era valido. D’altra parte se quel tiro-cross fosse stato intercettato da Bonucci e ribadito in rete nessuno si sarebbe interessato della posizione di Benatia.
    La valutazione era comunque complicatissima e l’errore ci può stare ampiamente.
    Piuttosto nessuno ha parlato, ma proprio nessuno, del fallaccio di Pjanic su Gigio. Una specie di colpo di karate che poteva avere delle conseguenze letali. Era da cartellino arancione. Neppure fischiato il fallo.

    Vittorio, io un’ipotesi (fantasiosa) come questa non la scarterei mica…
    http://www.sportmediaset.mediaset.it/mercato/calcio/aguero-e-il-city-sempre-piu-lontani-il-milan-ci-pensa_1124090-201602a.shtml

  6. Concetto italiano? Esiste? Se esiste e’ bianco e nero a convenienza.
    Questioni balistiche : se Bonucci prendeva la palla Gigio si sarebbe focalizzato e lanciato su di lui e Benatia diventava ininfluente.
    Non avendo toccato palla i due erano IN COPPIA una minaccia e quindi ASSOLUTAMENTE attivi !
    Questioni di potere : a noi lo avrebbero mai dato un gol cosi’ ?
    Questioni etiche (2) : Rizzoli avrebbe mai ritrattato a nostro favore?
    Pianic la faceva franca se era rossonero?
    Confermo tutto quello che ho detto sdegno compreso.
    Se arrivasse Aguero ( 29 ) Niang che fine fa? Direi di no, Milanforever,
    A proposito qualcuno si ricorda che Aubameyang era nostro ?
    Comunque io comprerei pochissimi giocatori solo se fortissimi e max 25 anni. Nessuno poi parla di Bertolacci, di Sosa , di quello della Fiorentina e via cantando. Penso che vadano rivisti a questa punto.
    A Montella darei carta bianca almeno fino a Luglio. Decida lui. Lo merita.

    1. Esiste un diverso metro di giudizio tra UEFA e FIFA e se provi a guardare questo (https://www.youtube.com/watch?v=Ov7JLlQWnpQ) quell’infame di Caressa lo dice.

      Sulle domande, o dubbi, che poni, credo che nessuno ti possa rispondere tranne che con ipotesi difficilmente credibili.

      Aguero io lo vedo in alternativa a Bacca e, se ricordi, Ibra arrivò proprio a 29 anni.

      Ricordo molto bene Aubameyang. Fu commessa una stronzata enorme (ceduto all’Auxerre per un milione). Ma del resto anche quella del Manchester con Pogba non è certo da meno.

      Sono curioso di vedere Fernandez. Bertolacci ho paura che rientri tra quei casi inspiegabili di incompatibilità giocatore-squadra. Sosa è solo una marchetta.

      Che debba decidere Montella l’ho scritto domenica mattina sul post di Diavolo.

      Alla fine della discussione comunque sono d’accordo che è questa squadra che deve riportarci in alto, e lo sta facendo. Però per il salto di qualità serve certamente qualcosa.

      1. Sono d’accordo sull’alternativa a Bacca ma non vedo conveniente averli insieme in rosa. Si spaccherebbe lo spogliatoio e per Aguero non vale la pena.

Comments are closed.